I tifosi scrivono…


Buona serata Fantastico Gruppo, oggi non mi sento di parlare di calcio, ma mi sento di parlare d’ignoranza, come  l’ingnoranza di chi ha affisso l’adesivi di Anna Frank, nella mia curva pensando di offendermi, ma Io non mi sento per niente offeso, anzi ne sono onorato e orgoglioso, perché Io oggi mi sento Anna Frank. Anzi dirò di più, domani sera in occasione della partita Roma Crotone, vorrei che la mia Roma indossasse la maglia bianca ( trasferta) con l’immagine di Anna Frank come quella affissa appunto in curva, ben visibile, perché Io non mi sento offeso, ma onorato di essere Anna Frank! Al contrario di te e di chi ti rappresenta!

Conferenza stampa

​#DiFrancescoin conferenza stampa pre #RomaCrotone: “Se si è bravi a fare pressione e ad indirizzare una particolare giocata si difende meglio. Merito, quindi, non a un reparto ma al blocco squadra. #Karsdorp giocherà titolare domani mentre #Schick deve ancora continuare il suo percorso di crescita. La #Roma è la squadra a fare più duelli uno contro uno vincendoli e bisogna avere continuità. Siamo la seconda squadra a fare più cross dopo l’Inter. Dobbiamo migliorare nell’accompagnare il gioco con i centrocampisti e gli esterni, e riempire meglio l’area di rigore. Con il #Torino abbiamo avuto il 65% di possesso palla creando tante situazioni pericolose ma sbagliando troppo negli ultimi 20 metri. Non è stata una vittoria sporca come contro l’#Atalanta, doveva avevamo creato poco o niente#. Con il #Napoli abbiamo preso palo e traversa, quindi ci siamo entrati in area, col Chelsea abbiamo fatto e questo è sinonimo di un processo che ci sta portando ad essere una squadra importante. #Kolarov e #Dzeko nel turnover? Non lascerò nessuno dei due in panchina neanche domani perché da un punto di vista fisico e mentale ritengo possano giocare questa gara. Poi con il #Bologna valuterò. Cerco di mettere in campo sempre la formazione migliore possibile perché quando si gioca spesso le situazioni individualmente sono differenti. Abbiamo 2 partite, dobbiamo portare a casa 6 punti e non è facile, soprattutto contro il #Crotone sarà difficile vincere, l’anno scorso hanno fatto un miracolo

Gli adesivi in #CurvaSud? C’entrano le società?

“Credo ci siano le istituzioni competenti a doversi occupare di questo. Posso dire come uomo che mi sento anche io Anna Frank. Schick? Innanzitutto si deve mettere a posto, poi può giocare dappertutto. Potrebbe essere una sorpresa dove lo metto. Una valutazione sul mio primo quadrimestre in giallorosso? Una specie di compleanno…Non lo sapevo. Sono molto contento. Credo che siamo cresciuti tantissimo. In Europa e un po’ anche in campionato l’idea che volevo trasmettere sta passando. È la continuità che dobbiamo avere negli atteggiamenti e nelle prestazioni, i risultati arriveranno di conseguenza. Voti non ne do ma sono soddisfatto”.

Manolas migliora, torna con il Chelsea…

Moreno: “Ci sono”. E Manolas migliora, torna con il Chelsea

MANOLAS

Hector Moreno s’è fatto forza nel giorno dell’esordio dal primo minuto, ha pulito l’area segnando un mezzo gol con l’intervento sul cross di Molinaro, ha pure avviato l’azione con qualche pallone pulito, una delle sue migliori caratteristiche. “Sono felice per l’esordio da titolare – ha detto il messicano alla radio del club –, avevo bisogno di conoscere il calcio italiano, venivo da realtà in cui mi ero abituato alla marcatura uno contro uno e qui non è così. In questi mesi ho imparato tanto e sono cresciuto. La fase di impostazione? Ho avuto la fortuna di essere allenato da Van Gaal, lo devo a lui. Ma ho capito che la Serie A è il campionato più tattico in assoluto”.

Se Fazio punta il rientro per sabato contro il Bologna, vanno segnalati i grandi passi in avanti di Manolas. Il greco sta aumentando i carichi di lavoro, la lesione di primo grado all’adduttore dà meno noia, sotto traccia c’è l’obiettivo di rimetterlo in campo per martedì prossimo contro il Chelsea.

FONTE    (D. Stoppini)