Oggi Mediapro pubblicherà il bando dei diritti tv

cropped-fb_img_1485594116584

– Oggi Mediapro svelerà il bando per la vendita dei diritti tv della Serie A 2018-21. Lo pubblicherà in giornata sul sito www.mediaproitalia.tv. Gli operatori interessati avranno tempo fino al 21 aprile per presentare le offerte. C’è il massimo riserbo sul confezionamento dei pacchetti, anche perché le strategie iniziali degli spagnoli – proporre tutto a tutte le piattaforme, per aumentare la base degli abbonati – sono state nel frattempo riviste, specie dopo l’intesa tra Sky e Mediaset, che prevede tra l’altro lo sbarco dell’emittente di Murdoch sul digitale terrestre con un’autonoma offerta pay e l’opzione di Mediaset a venderle la piattaforma tecnologica di Premium. Insomma, si sta delineando un passaggio epocale da un duopolio senza esclusione di colpi a un sostanziale monopolio, almeno per ciò che riguarda le tradizionali formule della tv a pagamento. Tutto questo accentuerà le esclusive nella commercializzazione dei diritti del campionato? Lo si scoprirà oggi.

 

PROSPETTIVE – Mediapro teme offerte al ribasso, in nome della nuova alleanza tra Sky e Mediaset, tanto che aveva congelato la pubblicazione del bando, prevista per Pasqua. Ora ci riprova, anche perché non potrebbe fare altrimenti, visto che ha versato alla Lega l’anticipo di 50 milioni più Iva (entro il 26 dovrà produrre la fideiussione da un miliardo più Iva). Ma i catalani si aspettano un ritorno dell’investimento da 1 miliardo e 50 milioni e se il bando, che li vede come semplici intermediari e quindi rivenditori di diritti, deluderà le attese, non è escluso che tornino a bussare alla Lega proponendole di creare il canale tematico. Un’eventualità che potrebbe scattare solo se i club decidessero di andare in soccorso di Mediapro rientrando nella titolarità dei diritti. Le complicazioni, anche per le divergenze di vedute all’interno della Lega, sarebbero tante. A ogni modo, Mediapro avrebbe anche pronto un partner per una simile operazione: i qatarioti di bein Sports, con cui già lavorano nella Liga.

MALAGO’ – I club aspettano con trepidazione e guardano al bando di Coppa Italia e Supercoppa che verrà licenziato nell’assemblea del 19. «Abbiamo completato tre aspetti non da poco: lo statuto, la nomina del presidente e il ricevimento della caparra di Mediapro. Da qui al 7 maggio completeremo la governance, poi, se non ci saranno altri intoppi, è giusto che io mi faccia da parte e che la nave salpi col presidente e l’a.d.», ha detto il commissario Giovanni Malagò.

FONTE         GAZZETTA DELLO SPORT –