La Roma dei giovani

Il d.s. Monchi è già a caccia di futuri campioni: Coric molto vicino, è braccio di ferro per Kluivert. Piacciono anche Johansson e Marin

FB_IMG_1493745186331_1
MONCHI

 La Roma draga coscienziosamente il mercato per individuare pepite in mezzo a semplici pietre gialle, per poi affidarle a quell’artigiano della panchina che si sta dimostrando Eusebio Di Francesco. Per informazioni chiedere a Cengiz Under che, a soli 20 anni, negli ultimi tre mesi ha segnato 8 gol tra campionato e Champions.

Capitolo Gerson, 20 anni. Per sei mesi totalmente inoperoso nell’ultima parte della gestione Spalletti, con Di Francesco in stagione è già arrivato a 30 presenze e ha segnato 2 reti. Non sappiamo se sia abbastanza per ripagare l’investimento iniziale di 18 milioni, ma la crescita appare evidente.

Come riportato nell’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, sembra davvero a un passo l’acquisto di Ante Coric, 21 anni, già nel giro della nazionale croata e per il quale si scomodano paragoni nobili che vanno da Boban a Modric. La benzina verde però pare tanta, perché il club segue il francese Willian Bianda, 18 anni, difensore del Lens, per cui è pronto a offrire 3 milioni più bonus per un totale di 8 milioni. Un altro talento seguito – però ben più formato – viene dalla Romania. Si tratta di Razvan Marin, 21 anni, centrocampista dello Standard Liegi, già con 11 presenze in nazionale. Il costo è sui 4 milioni, ma al momento sia il presidente Venanzi sia l’allenatore Sa Pinto non vorrebbero farlo partire. Si stravede invece per Justin Kluivert, 19 anni, attaccante dell’Ajax e figlio dell’ex milanista Patrick, su cui si muove tutto il gotha europeo. Da tempo si sa che piace il 18enne Marko Johansson del Malmoe, su cui tanti hanno messo gli occhi. Interessa anche Alban Lafont, 19 anni, naturalizzato francese in forza al Tolosa.

FONTE       (M. Cecchini)

Alisson ha presentato la domanda per il passaporto italiano. Libererà una casella da extracomunitario

screenshot_2018-03-25-11-48-09_1754067390.jpg

IL TEMPO – Alisson  Becker sembrerebbe aver fatto richiesta per la cittadinanza italiana. L’iter, che dovrebbe durare 6 mesi, è iniziato circa 40 giorni fa con la presentazione della domanda da parte del brasiliano. I tempi, però, potrebbero accorciarsi notevolmente e in questo modo la Roma si ritroverebbe con una casella da extracomunitario libera. Casella che, il prossimo anno, potrebbe occupare l’attaccante del Besiktas Talisca al quale, lo stesso Alisson, avrebbe parlato molto bene del progetto giallorosso.

FONTE   IL TEMPO

Mercato Roma. L’Inter strizza l’occhio a Bruno Peres. Offerto Kaderabek dell’Hoffenheim

screenshot_2018-05-09-10-29-02_1335546924.jpg

– Monchi non vuole solamente rinnovare il centrocampo. La Roma infatti lavora anche perrinforzare il reparto difensivo: c’è la seria volontà di piazzare il terzino Bruno Peres, su cui l’Inter potrebbe fare più di un pensiero. Inoltre, in attesa di risolvere l’affaire Florenzi, è stato offerto ai giallorossi Kaderabek, esterno in forza all’Hoffenheim.

FONTE      IL TEMPO

Roma, è già mercato: in corsa per Aspas e Kluivert. Torna Karsdorp: da lunedì in gruppo

Perotti e Strootman si allenano a Trigoria in solitaria per accelerare il recupero. Manolas offerto al Real Madrid, Strootman piace all’Inter. Face to Face Alisson-Jesus. Il portiere: “El Shaarawy il più forte tecnicamente”. Il difensore: “Cavani l’avversario più forte”. Restaurato il murale di Totti a Monti

Giorno extra di riposo per la Roma, che da domani tornerà a Trigoria per iniziare a preparare il match con la Juventus. Le porte del Bernardini però non sono rimaste chiuse. In campo si sono visti Strootman, Perotti e Defrel. I primi due hanno sfruttato il giorno in più per accelerare il recupero e mettersi a disposizione per la sfida con i bianconeri, anche se al momento restano in dubbio, così come Manolas, che si è fermato durante il riscaldamento domenica contro il Cagliari. Per il francese invece è stato programmato un lavoro su articolarità e potenziamento muscolare. Per lui la stagione potrebbe non essere finita. Sia lui che Peres, saranno indisponibili contro la Juventus ma potrebbero recuperare contro il Sassuolo. Discorso diverso invece per Karsdorp. A sorpresa oggi la Roma ha annunciato il suo imminente ritorno in gruppo. Domenica scade il protocollo di recupero e da lunedì l’olandese potrà unirsi ai compagni,provando finalmente a mettere alle spalle i problemi al ginocchio che hanno reso il suo primo anno in giallorosso un vero inferno.

FONTE     FORZAROMA.INFO

Serata Airc, Schick: “Col Barça una serata indimenticabile”. Capradossi: “Sognavo l’esordio”

I due calciatori hanno rappresentato la società nell’evento organizzato dall’associazione dei Roma club

Screenshot_2017-09-18-08-16-14
 

Serata di relax per Schick e Capradossi, che hanno presenziato all’evento organizzato dall’Airc (Associazione Italiana Roma Club) al Park Hotel Mancini, nella zona sud della città. Lì, i due calciatori giallorossi, che sono stati mandati dal club in rappresentanza, si uniranno alla cena con i tifosi presenti, già alla ricerca di un prezioso selfie con i loro beniamini. Una notte all’insegna del romanismo nella settimana di avvicinamento alla sfida con la Juventus, decisiva per la qualificazione alla prossima Champions League.

Aggiornamento ore 21.35 – Prendono parola i due calciatori.
Schick: “Qui c’è un entusiasmo 100 volte più grande di quello che c’era a Genova. Grazie per essere venuti. Lo stadio contro il Barcellona? Era qualcosa di incredibile, un’atmosfera bellissima, i tifosi hanno urlato tanto. E’ stata una partita incredibile, me la ricorderò per tutta la vita“.
Capradossi: “L’esordio è un sogno che si avvera. Sono contento che sia successo due giorni fa. Quando il mister mi ha detto che avrei giocato ero molto emozionato, ma allo stesso tempo la partita stava per iniziare e dovevo farmi trovare pronto. I compagni mi sono stati vicini e mi hanno dato una grossa mano“.

FONTE      Jacopo Aliprandi,

Il club pronto a rifarsi il look: ecco il segretario generale

A Trigoria si cerca un personaggio che affianchi la dirigenza. Potrebbe essere Massimo Ienca che attualmente ricopre la stessa carica alla Sampdoria

screenshot_2018-04-09-07-55-56_12046644923.jpg
 

Al termine della stagione, la Roma ha deciso di ampliare il proprio organigramma, scrive Stefano Carina su Il Messaggero, inserendo una figura – quella del segretario generale – che attualmente manca nel club. La richiesta, avanzata dal ds Monchi, non ha trovato resistenze. Se nelle scorse settimane è circolato il nome di Leo Longo, segretario generale del Torino, quella che l’ex ds Sabatini definiva l’anima londinese della società, ha proposto direttamente a Pallotta Massimo Ienca che attualmente ricopre la stessa carica alla Sampdoria.

Figura accentratrice, a Trigoria lascia più di qualche perplessità. Essendoci infatti già due personalità forti come Baldissoni e Monchi, non dimenticando l’ad Gandini, si cerca per lo più un personaggio che affianchi la dirigenza. Per questo motivo, negli ultimi giorni, sta prendendo sempre più corpo l’idea di un’ipotesi interna.

Monchi preferirebbe avere vicino a sé una figura professionale già pronta ed esperta del settore. Le novità non finiscono qui. MassimoTarantino, dalla Primavera, è pronto per passare alla prima squadra affiancando il ds insieme a Balzaretti. Ma in pentola, bolle anche una possibile sorpresa. La Roma sta infatti pensando di offrire a Massara la possibilità di tornare a lavorare a Trigoria.

FONTE  S. CARINA