Serie A, anticipi e posticipi fino alla 3a giornata: esordio domenica 19 alle 18. Col Milan di venerdì

Articolo sponsorizzato da…cliccare sull’immagine

sofia marchio completo_1564736729..jpeg

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

I giallorossi, dopo il debutto in casa del Torino, sono attesi alla seconda giornata dal Monday Night con l’Atalanta. In caso di eliminazione degli orobici dall’Europa si giocherà la domenica alle 18

screenshot_2018-07-24-09-42-11_1_1975186116.jpg

Dopo il sorteggio del calendario della Serie A 2018/19, il campionato svela anche quali saranno gli anticipi e i posticipi dalla prima alla terza giornata. Ad aprire la nuova stagione sarà Chievo-Juve sabato 18 agosto alle 18, seguita da Lazio-Napoli alle 20.30. La Roma farà il suo debutto domenica 19 agosto alle 18 in casa del Torino, mentre nella seconda giornata di campionato ecco il Monday Night: lunedì 27 agosto alle 20.30 i giallorossi ospiteranno l’Atalanta, ma la data di questo match non è ancora definitiva. Se i bergamaschi non dovessero qualificarsi per la fase a gironi dell’Europa League (l’andata del playoff col Sarajevo è finita 2-2), la partita dell’Olimpico si invertirà con Spal-Parma, in programma domenica 26 alle 18. Gli anticipi al sabato della seconda giornata saranno invece Juve-Lazio (ore 18) e Napoli-Milan (ore 20.30). Nella terza giornata la squadra di Di Francesco giocherà il primo anticipo, venerdì 31 agosto alle 20.30 a San Siro col Milan (su richiesta dell’Osservatorio).

Amichevole Roma-Barcellona, Malcom titolare

Articolo sponsorizzato da…cliccare sull’immagine

sofia marchio completo_1564736729..jpeg

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

 

dkbg_kvxoae8qbe

Nella notte italiana si scontreranno Roma e Barcellona. Dopo i vari scontri sul mercato, finalmente le due squadre si giocheranno l’amichevole sul campo. Il tanto conteso Malcom dovrebbe fare il suo esordio con la maglia del Barça nella veste di titolare mentre, come riporta il Corriere dello Sport, saranno assenti AndrèGomes e Denis Suarez; se la dovranno vedere con i giallorossi invece Arthur, Sergi Roberto e Rafinha. Mentre oggi riprendono gli allenamenti Messi, Jordi Alba, Piquè e Sergio Busquets.

La «nuova» Italia di Kean e Zaniolo

Articolo sponsorizzato da…cliccare sull’immagine

sofia marchio completo_1564736729..jpeg

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

screenshot_2018-07-29-18-02-51_1212392328.jpg

– Nell’anno della bruciante esclusione dal Mondiale, l’Italia può provare a sorridere guardando avanti. Il nuovo corso azzurro ha radici interessanti, con le nazionali under 17 e under 19 andate a un passo dal titolo continentale. Sono arrivate due delusioni, ma i due secondi posti ottenuti agli Europeivalgono come una vittoria. Le parole di Moise Kean, uno degli assoluti protagonisti della cavalcata della nazionale di mister Paolo Nicolato, possono essere utilizzate come punto di partenza: «Siamo forti, sì vince o si impara. Noi abbiamo imparato», ha scritto su Instagramil centravanti di proprietà della Juventus, autore di una splendida doppietta nella finale poi persa con il Portogallo. È lui l’uomo copertina degli azzurrini, e non solo per l’esultanza alla Balotelli dopo il gol del 2-2. Alla sua prima stagione completa in Serie A, con ilVerona, ha già fatto vedere di poter dire la sua tra i grandi. Chi cercherà gloria in A è Nicolò Zaniolo, arrivato alla Roma nell’ambito dell’affare . Classe 1999, Baby d’oro, protagonista della stagione da sogno dell’Inter di Stefano Vecchi, nella stagione 2016-17 ha anche collezionato diversi spezzoni di partita in SerieB, con la maglia dell’Entella. In Under 19 è stato uno dei fari del centrocampo insieme a Sandro Tonali, regista del Brescia, da molti accostato ad Andrea Pirlo e non solo per la somiglianza fisica. A difendere i pali della squadra di Nicolato ci ha pensato Alessandro Plizzari, classe 2000, scuola Milan: dopo l’annata aTerni, in cui ha messo insieme 19 presenze, lo attende un prestito in una delle big della cadetteria, ultimo step prima del probabile lancio in A. È stato già convocato in Under 21 nonostante la giovanissima età ed è finito nel mirino della critica per l’indecisione sul tiro di Joao Filipe in finale contro il Portogallo, arrivata però dopo alcune parate mostruose in avvio di gara. Buone notizie anche dalle corsie di difesa, con Bellanova eTripaldelli che si sono messi in mostra, così come il centrale Bettella, acquistato dall’Atalanta per 7 milioni di euro dopo la trafila nelle giovanili dell’Inter. E se pensiamo che la difesa poteva essere arricchita da LucaPellegrini, «bloccato»dalla Roma per il ritiro dopo aver preso parte al raduno, il bilancio è più che incoraggiante. A maggio era stata l’Under 17 a sognare in grande, cadendo solamente ai rigori contro l’Olanda. Le due stelle sono Alessio Riccardi, talento della Primavera della Roma che Eusebio Di Francesco ha voluto testare nel ritiro di Trigoria, ed Edoardo Vergani, capocannoniere del torneo, implacabile attaccante dell’Inter. La spina dorsale della squadra vedeva il laziale Armini al centro della difesa – per lui già una panchina in Europa League nel match contro lo Zulte Waregem dello scorso dicembre – ed Emmanuel Gyabuaa a centrocampo: nato a Panna da genitori ghanesi, il classe 2001 dell’Atalanta raccontato alle cronache come il nuovo Pogba, ha segnato gol pesantissimi contro Israele e Belgio.Mancini attende che crescano presto.

FONTE    IL TEMPO – SCHITO

N’Zonzi divide il club e resta in stand-by. Col Milan si tratta lo scambio Suso-Perotti

Articolo sponsorizzato da..cliccare sull’immagine

sofia marchio completo_1564736729..jpeg

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

 

FB_IMG_1479653786898

 

 – Su N’Zonzi la Roma si divide. O, meglio, non tutti i dirigenti del club sono pienamente convinti dell’operazione. Lo è Monchi, che ieri è volato negli Stati Uniti per raggiungere Pallotta a Dallas (con il presidente ci sono già Baldini e Baldissoni), assistere all’amichevole contro il Barcellona ( in programma stanotte alle 4 italiane), e convincere tutti della bontà di un’operazione che è convinto di poter chiudere intorno ai 30 milioni. Con il centrocampista – un centrale Di Francesco lo ha chiesto fin da inizio mercato – si sistemerebbe una delle ultime due caselle, insieme a quella dell’attaccante esterno, rimaste vuote nella testa del tecnico. E il conto alla rovescia comincia oggi: diciassette giorni per completare la rosa, cedendo gli esuberi. Se resta in stand by la pista N’Zonzi – in attesa del summit decisivo delle prossime ore in Texas alla corte di Pallotta – è al momento ancora più bloccata quella che porta a un esterno per la fascia destra con le indicazioni che sembrano nuovamente portare a Suso del Milan. La Roma starebbe cercando di inserire nella trattativa Perotti, ma i rossoneri lo considerano un po’ troppo avanti con gli anni. Si prepara intanto all’esordio in giallorosso Olsen, in porta contro il Barcellona nel secondo test a stelle e strisce dell’International Champions Cup (ancora out Karsdorp per un risentimento alla coscia). Una gara che non può essere indifferente a Manolas. «Il gol del 3-0 è stato il momento più bello della mia carriera e spero riusciremo a fare una bella prestazione anche adesso. Dobbiamo migliorare sui gol presi. Malcom? Non lo saluterò, non so chi sia. Se non è voluto venire alla Roma, allora che stia lì».

FONTE    REPUBBLICA – FERRAZZA

Kluivert: “Roma nel nome di papà”

Articolo sponsorizzato da…cliccare sull’immagine

sofia marchio completo_1564736729..jpeg

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

L’olandese: “Ho scelto di venire qui anche se mio padre avrebbe preferito vedermi ancora all’Ajax, ma io voglio crescere. Ho dato la preferenza ad un club che ha fiducia nei giovani, non ho paura delle difficoltà e so convivere con le pressioni”

screenshot_2018-06-12-08-26-21_1-529995992.jpg

“Mio padre non mi ha obbligato a rimanere in Olanda, ma pensava che potesse essere meglio per la mia crescita. Mi ha sempre ribadito, però, che la scelta sarebbe stata la mia e che lui mi avrebbe sostenuto. Ho voluto la Roma, lui è contento”, parola di Justin Kluivert. Il giovane attaccante della Roma è stato intervistato da Gianluca Lengua su Il Messaggero in occasione del ritiro giallorosso negli States. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni:

Come è andata la trattativa con Monchi?
“Il primo contatto c’è stato a maggio solo con il mio agente, poi ho parlato con il direttore e con i miei familiari. Ero a Ibiza e sono volato ad Amsterdam per firmare tutti i documenti».

Su di lei c’era anche il Tottenham?
“Sì. Mi volevano anche altri club, ma ho scelto il posto migliore per la mia crescita e per la vita. Questo non significa che in Inghilterra non siano buone condizioni».

Alcuni suoi giovani colleghi che erano alla Roma prima hanno fatto bene e poi sono stati venduti a società più blasonate. Pensa che un giorno capiterà anche a lei?
“È una politica interessante, quella di un club che scommette sui giovani. Ora sono io uno di questi ed è uno dei motivi per il quale ho scelto la Roma. Qui si può crescere bene e poi quando si concretizza una successiva vendita il vantaggio è da entrambe le parti”.

Dove si vede tra 10 anni?
“Al Barcellona. E’ sempre stato il mio sogno ma sono aperto a ogni possibilità”.

Di Francesco la sta provando esterno destro.
“Ho sempre giocato a sinistra per rientrare con il piede forte. Credo che quello sia il mio ruolo ideale, ma non mi importa”.

Come si trova con Di Francesco?
“Bene, trovo positivo che a fine allenamento mi chiami da parte per spiegarmi meglio cosa vuole. Sarò pronto per il campionato, Il mister mi ha invitato a essere sempre concentrato”.

Cosa ha cambiato in lei il dramma di Abdelhak Nouri?
“È stata un’esperienza che nessuno vorrebbe vivere. Mi ha insegnato di godere di ogni istante perché le cose possono finire da un momento all’altro e nella vita non si sa mai. Ho anche un senso di gratitudine nei confronti di un amico che quando sono arrivato in squadra mi ha accolto e aiutato. Per questo ho scelto il 34, il suo numero di maglia”.

Tra Ziyech e Neres chi consiglierebbe di prendere a Monchi?
“Sono due ottimi calciatori, è difficile fare un nome. Dipende dalle scelte societarie e dalla necessità”.

Ha avuto modo di parlare con Totti negli Stati Uniti?
“Qui negli Stati Uniti no, ma quando sono arrivato in Italia sì. Lo ringrazio per quello che ha detto su di me, la mia intenzione è di far vedere quello che valgo, non solo ai tifosi della Roma ma a tutti gli appassionati di calcio”.

FONTE  G. LENGUA

Pallotta riflette sull’età di N’Zonzi: costo eccessivo per un trentenne

Articolo sponsorizzato da…cliccare sull’immagine

sofia marchio completo_1564736729..jpeg

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

La Roma ha quasi sempre ragionato con un occhio al valore tecnico legato al presente, ma con l’altro anche al ritorno economico che in futuro un giocatore potrebbe regalare

screenshot_2018-07-27-17-43-29_1-898495800.jpg

Le riflessioni su N’Zonzi sono in atto: giusto spendere 30 milioni complessivi (25 più bonus) per un calciatore che a dicembre compirà 30 anni (senza contare il contratto: i 3 milioni offerti, a fronte di proposte dalla Premier, sembrano non bastare), scrive Stefano Carina su Il Messaggero, dopo averne acquisito già un altro (Pastore) di 29 anni per 24,7 milioni? Benché Monchi più volte abbia ripetuto che non è l’anagrafe il primo parametro che analizza quando deve scegliere un calciatore (che tra l’altro ha già ricevuto l’ok di Di Francesco), 55 milioni per due calciatori che difficilmente potrebbero creare una plusvalenza alla Malcom in futuro, comporterebbero un’inversione di tendenza nell’operato del club.

Dzeko e Pastore, a determinate cifre (dai 20 milioni in su), sono le uniche eccezioni di elementi vicino (o poco oltre) la soglia dei 30 anni, che s’è concessa. Altrimenti, parametri zero o quasi: Gago (0), Heinze (0), Cole (0), Keita (0), Vermaelen (0), Fazio (4,4) Kolarov (5) eMoreno (5,7), ne sono la dimostrazione.

Di questo (e altro) si parlerà a Dallas, dove gli Stati Generali giallorossi (Pallotta, Baldissoni, Monchi e Baldini) si riuniranno in occasione del secondo test nella International Champions Cup contro il Barcellona (domani alle ore 4 italiane, diretta su Sky Sport ICC, canale 208). In campo la Roma troverà Malcom.

Monchi ha parlato anche in occasione dell’ultimo incontro andato in scena con l’agente Lucci per definire il rinnovo di Florenzi sino al 2023. Anche lui, come N’Zonzi, finirà nei temi da discutere a Dallas.

FONTE   S. CARINA

Roma, ecco il palchetto lanciacori in Sud: tra una settimana termineranno i lavori

Articolo sponsorizzato da…cliccare sull’immagine

scan0001_1_1-2113663688.jpg

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

Via libera della Questura, entro il 7 agosto le pedane saranno pronte per essere installate nelle due curve dell’Olimpico: pronte per l’inizio del campionato

– Dopo aver raggiunto nei mesi scorsi l’accordo tra i dirigenti di Roma e Lazio, il Coni, l’Osservatorio del Viminale e il Gos, adesso anche Questura e Prefettura hanno dato il via liberaall’installazione dei palchetti lanciacori nelle curve Sud e Nord. Come appreso da Forzaroma.info, le pedane – su cui i rispettivi ‘capi’ delle due curve potranno salire liberamente e restare in piedi spalle al campo – saranno pronte per l’inizio della stagione. I primi a beneficiarne – salvo amichevoli prestagionali – saranno i tifosi della Lazio che giocheranno la prima partita di campionato in casa.

Una volta terminata la fase di produzione dell’acciaio si procederà con l’installazione dei due palchi nei rispettivi settori. I lavori terminerannoentro il 7 agosto, mentre il 9 o il 10 è ipotizzabile il collaudo prima dei controlli veri e propri della commissione provinciale di vigilanza.

FONTE   JACOPO ALIPRANDI  FORZAROMA

Roma in vantaggio sulla Juve per Tonali: pronta offerta da 10 milioni più bonus

Articolo sponsorizzato da..cliccate sull’immagine

sofia marchio_1388630453..jpeg

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

Monchi è in pressing sull’enfant prodige classe 2000 del Brescia, già soprannominato dagli addetti ai lavori ‘il nuovo Pirlo’

“La Roma ha chiesto Sandro Tonali al Brescia”, parola di Roberto Lo Florio – agente del talento classe 2000 – appena tre giorni fa. Dopo averlo visto brillare con la maglia dell’Italia nelle gare dell’Europeo Under 19, per l’enfant prodige cresciuto nel club lombardo si stanno già muovendo le big d’Italia, giallorossi inclusi: al momento la Roma è in vantaggio sulla Juventus, tanto da essere pronta a mettere sul piatto un’offerta da 10 milioni di euro più bonus per strappare il cartellino del centrocampista al Brescia. Numeri importanti per un ragazzo di appena 18 anni ma che già è stato soprannominato dagli addetti ai lavori ‘il nuovo Pirlo‘, sia per l’aspetto fisico ma soprattutto per le movenze che ha sul terreno di gioco. La Roma ci spera: un campioncino del centrocampo potrebbe sbarcare presto a Trigoria.

FONTE  F. BALZANI

Mercato Roma, filtra pessimismo per N’Zonzi. Problemi sull’ingaggio del giocatore

Articolo sponsorizzato da…..cliccate sull’immagine

screenshot_2018-07-29-12-06-28_1_1212392328.jpg

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

La trattativa con il francese si sarebbe complicata, forse per l’inserimento di un’altra squadra che gli avrebbe offerto uno stipendio più elevato rispetto a quello proposto da Monchi

Roma–N’Zonzi, filtra pessimismo. Secondo quanto riportato da Alessandro Austini su Teleradiostereo, tra sabato e domenica la trattativa con il giocatore si sarebbe complicata, forse per l’inserimento di un’altra squadra che gli avrebbe offerto uno stipendio più elevato rispetto a quello proposto da Monchi. La trattativa non è chiusa, ma in questo momento filtra pessimismo: la Roma potrebbe anche cambiare obiettivo sul mercato.

FONTE   A. AUSTINI

Florenzi. Ecco le cifre del nuovo contratto con la Roma

Articolo sponsorizzato da..cliccare sull’immagine

screenshot_2018-07-29-12-06-28_1_1212392328.jpg

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

Il terzino ha accettato l’ultima offerta della Roma, con aumento di centomila euro rispetto alla precedente proposta

Tutto fatto per il rinnovo di Alessandro Florenzi con la Roma. L’annuncio, come riporta “Il Messaggero”, arriverà in stile Nainggolan: l’anno scorso il Ninja aveva firmato il nuovo contratto durante la tournée e poi ufficializzato a Boston con il presidente Pallotta. Stesso discorso potrebbe verificarsi con Florenzi, o a Dallas o a casa del presidente giallorosso.

Come riporta “Il Tempo”, il terzino giallorosso ha accettato l’ultima offerta della Roma, con aumento di centomila euro rispetto alla precedente proposta: Florenzi percepirà 2,8 milioni netti a stagione più bonus per i prossimi cinque anni.

 

Fiducia Pastore: “Roma, sono qui per vincere tutto”. E Kluivert si scalda per il Barça

Articolo sponsorizzato da..cliccare sull’immagine

screenshot_2018-07-29-12-06-28_1_1212392328.jpg

 

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

screenshot_2018-06-27-08-05-40_1-282806077.jpg

 – Due giorni fa è stato Francesco Totti – non uno qualsiasi – a santificare le loro qualità. Javier Pastore e Justin Kluivert, una coppia di talento sulla quale la Roma punta molto. E le ambizioni di Pastore sono da primo della classe. «Personalmente voglio vincere tutto. Vengo da una squadra, il Psg, che in questi anni ha vinto tantissimi titoli, perciò voglio vincere anche qui. Sarebbe magnifico avere la possibilità di arrivare in finale di coppa Italia, o di arrivare alla terzultima giornata di campionato ancora in corsa per lo scudetto. La Champions League? Dobbiamo vedere con quali squadre capiteremo nel girone, ma i nostri obiettivi sono quelli di vincere. Si gioca per vincere non per partecipare».

Messaggio forte anche da Kluivert. «Quella all’Ajax è stata una grande esperienza – dice Roma Tv –, ma ho scelto i giallorossi perché volevo cambiare, e sono contento della mia decisione. Nella mia decisione ha pesato anche la famiglia, che è molto importante per me; avevamo delle buone sensazioni e ho scelto i giallorossi. Papà (Patrick, ex Milan, ndr) ha avuto una grandissima carriera e per me non è difficile relazionarmi con lui, mi sprona ogni giorno e non sento la pressione».

FONTE   LA GAZZETTA DELLO SPORT

El Shaarawy: «Da qui non mi muovo»

 

Articolo sponsorizzato da…cliccare sull’immagine

screenshot_2018-07-29-12-06-28_1_1212392328.jpg

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

FB_IMG_1482445694479

 «Non mi muoverò da Roma perché sto bene, ho già parlato con l’allenatore e la società». Sotto il sole della California Stephan El Shaarawy chiude a ogni possibile cessione. Il ds Monchi con l’acquisto di Kluivert ha creato una concorrenza in attacco che potrebbe mettere ai margini l’ex Milan: «Di situazioni così ne ho vissute molte è il nostro lavoro, basta dare il massimo. Felice per il no di Malcom? La Roma sta lavorando per trovare un altro esterno. Quando c’era da dire qualcosa alla società l’ho sempre fatto. Le voci di un possibile addio non sono state mai problema, alcune erano infondate». 

L’AFFARE CHIESA Non sono infondate, invece, le offerte dalla Premier League confermate recentemente dal fratello procuratore, né quella di un interesse della Fiorentina. Stephan, infatti, sarebbe rientrato in un possibile affare Chiesa, viste le difficoltà a ritagliarsi un posto da titolare nella Roma: «La continuità influisce anche a livello psicologico e su questo sto cercando di migliorare. Arrivato a 26 anni diventi sempre più cosciente, maturo e consapevole delle tue qualità. Spero che le cose possano cambiare perché adesso ci sono i presupposti per fare una grande annata». L’ultima partita giocata da El Shaarawyin azzurro (27′) è stata quella contro la Svezia, il playoff che ha sancito l’esclusione dell’Italia dal Mondiale: «Vorrei riprendermi il posto in nazionale».

fonte   IL MESSAGGERO – L. TONGUE 

La Roma nasce a Dallas

Articolo sponsorizzato da….cliccate sull’immagine

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

screenshot_2018-07-29-12-06-28_1_1212392328.jpg

screenshot_2018-07-24-19-01-21_1-700518457.jpg

IL TEMPO  – E. MENGHI – La nuova Roma nasce oltre Oceano. Il più è stato fatto, Monchi ha giocato d’anticipo sul mercato e aveva pianificato tutto per far sì che Di Francesco trovasse la rosa della prossima stagione sul volo per l’America, ma l’incidente Malcom ha rallentato tutto, costringendo la dirigenza a una riflessione sul futuro. Il ritocco finale si fa a Dallas, dove arrivano oggi sia i giocatori impegnati nella notte tra domani e mercoledì nella partita con il Barcellona (alle 4 in diretta su Roma Tv), valida per la seconda giornata dell’lntemational Champions Cup, sia le alte sfere giallorosse.Pallotta e Baldissoni si spostano insieme da Boston, Baldini li raggiungerà domani, mentre già oggi è previsto lo sbarco di Monchi dalla capitale.

E il momento delle scelte di fine mercato, quelle decisive. L’obiettivo è trovare l’uomo capace di far fare il salto di qualità alla squadra,possibilmente un esterno d’attacco, senza però dimenticare che il bottino di Alisson va spartito tra due colpi: serve anche un regista, a patto che Gonalons si convinca ad accettare una nuova destinazione dopo averne rifiutate tre in Premier League. Nel vertice americano verranno valutate tutte le possibilità, è stata già scartata la pista Marlos (offerto, non interessa), le più affascinanti si chiamano N’Zonzi e Bailey, entrambe missioni complesse a modo loro. L’ala del Leverkusen ha un cartellino esoso, i tedeschi chiedono oltre 50 milioni di euro e la Roma per ora si tiene a distanza, aspettando di capire se ci saranno imargini per intavolare una trattativa. Meno costoso, ma comunque complicato, l’affare N’Zonzi: il centrocampista del Siviglia ha una clausola da 35 milioni di euro che i giallorossi non hanno intenzione di pagare, Monchi ha aperto il dialogo con il giocatore che lui stesso portò in Spagna nel 2015 ma è disposto a lavorare sull’operazione solo per una cifra intorno ai 20-25 milioni di euro.

Serve lo «sconto» dall’ex club del diesse per arrivare a dama, ma gli spagnoli hanno forza nella trattativa visto che per sul francese non c’è solo la Roma. Pallotta aveva dato carta bianca per Malcom nella notte del volo per Ciampi no cancellato e della telefonata del Barcellona al Bor deaux, adesso si confronterà con i dirigenti per le ultime direttive su come e dove investire. Individuati i due reparti da rinnovare, resta solo da capire le pedine che si muoveranno in entrata e in uscita.

Le porte di Trigoria sono girevoli e se dovesse arrivare un esterno d’attacco uno tra El Shaarawy e Perotti dovrebbe fare le valige. Una sicurezza in più sulla fascia la darà il rinnovo di Florenzi, che potrebbe firmare durante la tournèe il quinquennale su cui l’agente Lucci e Monchi hanno lavorato a lungo, accordandosi alla fine sulla base di 2,8 milioni di euro a stagione più bonus. Accettata, dunque, l’ultima offerta dei giallorossi che hanno alzato la proposta di 100 mila euro, ottenendo il sì del vicecapitano romanista, che al momento è il titolare della corsia destra difensiva. Karsdorp non dà garanzie, era partito bene ma ha rallentato, a causa difastidiosi indurimenti alla coscia che gli impediscono di allenarsi sempre con i compagni. Si tratta solo di affaticamenti muscolari, i carichi di lavoro di una preparazione si fanno sentire, e nessun allarme è scattato sulle condizioni fisiche dello sfortunato terzino olandese.

FONTE  IL TEMPO  – E. MENGHI

 

Europeo Under 19, Zaniolo titolare nella finale. Solo panchina per Marcucci..ore 18.30 RAI 2

Articolo sponsorizzato da…cliccare sull’immagine

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

screenshot_2018-07-29-12-06-28_1_1212392328.jpg

screenshot_2018-07-29-18-02-51_1212392328.jpg

Nicolò Zaniolo parte dall’inizio nella finale dell’Europeo Under 19 contro il Portogallo. Gli Azzurrini asono di scena ad Helsinki ed in campo c’è proprio il neoromanista, mentreil ct Paolo Nicolato ha scelto di lasciare l’altro romanista Andrea Marcucci in panchina.

Incendi in Grecia, il cordoglio del gruppo Roma: “Siamo vicini ai nostri fratelli ateniesi” – FOTO

 Articolo sponsorizzato…cliccare sull’immagine

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

screenshot_2018-07-29-12-06-28_1_1212392328.jpg

Lunedì sera le località balneari ad est di Atene sono state devastate: il bilancio attuale parla di 88 morti e di almeno 100 dispersi. I tifosi giallorossi si sono stretti attorno alla popolazione locale: da anni sono gemellati con la tifoseria del Panathinaikos

Sono giorni drammatici in Grecia, dove lunedì sera decine di incendi (molto probabilmente di origine dolosa) hanno devastato le località balneari ad est di Atene. Il bilancio attuale parla di 88 morti e di almeno 100 dispersi. “Non ho parole, è un disastro incredibile. Forza e coraggio Grecia mia”, parola del difensore giallorosso Kostas Manolas pochi giorni fa. Ora anche il gruppo Roma si è unito al cordoglio con uno striscione, scritto in greco ed esposto all’altezza dell’entrata del Grande Raccordo Anulare all’altezza di Boccea: “Siamo vicini ai nostri fratelli ateniesi“. Da anni la curva Sud giallorossa è gemellata con il Gate 13, gruppo di tifosi del Panathinaikos.

 

Mercato Roma, dalla Francia: prima offerta ufficiale per N’Zonzi

Articolo sponsorizzato da…cliccare sluu’immagine

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

screenshot_2018-07-29-12-06-28_1_1212392328.jpg

Il club giallorosso dovrebbe invece già avere un accordo con il centrocampista, ora va convinto il Siviglia

screenshot_2018-07-27-17-43-29_1-898495800.jpg

Monchi accelera per N’Zonzi. Come riporta il portale footmercato.net,  il diesse spagnolo avrebbe presentato al Siviglia una prima offerta ufficiale per il centrocampista francese con il quale la Roma avrebbe già un accordo di massima. I negoziati tra i due club, dunque, stanno entrando nel vivo della trattativa per evitare anche gli inserimenti di altri club come Arsenal, Barcellona e Juventus.