Roma-Bologna, il web rossoblù: “Tre punti come all’andata, Sinisa pensaci tu”

photo_1539625222826_1-1455269604.jpg

La cura Mihajlovic ha portato speranze nuove si tifosi bolognesi: “All’Olimpico come a San Siro. Con lui ci salviamo”

IMG_20190206_215443.jpg

Spesso è solo questione di tempo. Meno di un mese per raccogliere i pezzi di una città sull’orlo della depressione e regalare speranze nuove: “Con Mihajlovic ci salviamo”. Il web del Bologna guarda al futuro con una luce sempre più forte, tanta roba se si pensa al buio dei mesi con Inzaghi in panchina: “Dovevano cambiare prima, se fosse stato esonerato qualche mese fa saremmo stati molto più tranquilli”.

La cura Mihajlovic ha portato voglia e coraggio, nella squadra come sugli spalti l’aria frizzante dell’impresa ha dato vigore anche all’ottimismo: “All’Olimpico possiamo fare la stessa partita di San Siro”. La vittoria in casa dell’Inter è stata il punto massimo della stagione, ma con la grinta giusta sognare non è poi così impossibile: “Si vince, come all’andata. All’epoca la Roma era in crisi, adesso si è ripresa, ma anche noi stiamo bene”.

Il segreto, nemmeno a dirlo, è la figura dell’allenatore: “Con Sinisa si può”. Uno slogan che lega la sua efficacia alla grande considerazione per l’uomo prima ancora che per il tecnico: “Ha trasmesso il carattere ai ragazzi. Finalmente si vede una squadra che vuole vincere e che lotta fino al novantesimo”.

IMG_20190217_125218.jpg

Mercato Roma, Paratici: “Zaniolo è uno dei giovani che seguiamo”

photo_1539625222826_1-1455269604.jpg

Il ds bianconero conferma l’interesse per il gioiellino romanista

Nicolò Zaniolo è un obiettivo della Juventus. I bianconeri continuano a seguire da vicino il talento romanista, come confermato dal ds Paratici a Radio Uno. Le sue parole:

IMG_20190206_215443.jpg

I giovani italiani di talento non mancano, chi tra Zaniolo, Chiesa, Barella e Tonali ha possibilità di finire alla Juve un giorno?
Intanto molti italiani sono accostati alla Juve ed è motivo di soddisfazione, un bel segnale per il calcio italiano e per tutto il nostro movimento. Sono oggettivamente tutti bravi, sono sulla bocca di tutti, non credo piacciano solo alla Juve. In questo momento non c’è uno in particolare che può essere accostato a noi o ritenuto più vicino a noi. Certamente sono giovani che stiamo seguendo, come stanno facendo tutti gli altri club, non solo quelli italiani.

Ma quella lista attribuita a lei era vera?
Non è che fosse vera, si capisce facilmente che si tratta di giovani bravi, non ci vuole una grande competenza. Quella lista poteva essere fatta da me come da qualsiasi altro appassionato di calcio, attento o meno.

20190218_125720409617391.png

 

Iene di nome, serpi di fatto. Giù le mani da Zaniolo

photo_1539625222826_1-1455269604.jpg

Maschilismo, maleducazione, tv spazzatura. Il servizio andato in onda ieri sera con protagonisti il talento romanista e sua mamma ci ha lasciati basiti. Ma Nicolò è un leone e loro, più che iene, sembrano piccole zebre

IMG_20190206_215443.jpg

Un proverbio africano recita così: “È meglio essere l’ultimo fra i leoni che il primo fra gli sciacalli”. E vicini di casa degli sciacalli, intesi come canidi lupini che popolano la savana, ci sono le iene a cui si aggiunge la denominazione ridens per via del loro verso simile a una risata. E il riso, si sa, abbonda sulla bocca degli scemi soprattutto quando è fuori luogo, quando manifesta una mancanza di rispetto e di imbarazzo. Quello che abbiamo provato noi nel vedere  con protagonisti Nicolò Zaniolo e sua mamma Francesca Costa che ha il grande demerito di essere a 40 anni ancora una bella donna. O dovremmo dire che il protagonista è stata la Iena Nicolò De Devitiis, 28 anni e tempi televisivi tutti da discutere.

Ma quello che ci ha lasciati basiti è la maleducazione (non troviamo altro termine) di un ragazzo che entra di forza nella macchina di una mamma col figlio come una serpe in seno e pone domande come “Quale posizione di ti piace” oppure “e i preliminari, ma non quelli di Champions dai…”. Battute da terza media che hanno fatto calare il gelo, e che sono state poste evidentemente in assenza del marito Igor. Un maschilismo prima maniera che l’irreprensibile Nadia Toffa avrebbe dovuto stigmatizzare. E invece niente: una donna che posta selfie o foto al mare a 40 anni va presa in giro davanti al figlio. Ma perché? Ma con quale diritto? L’altra cosa che ci ha stupiti è la straordinaria educazione di Nicolò Zaniolo, 19 anni e una lezione impartita senza strepiti a chi ha quasi 10 anni più di lui. Altri ragazzi della sua età di fronte ad allusioni così gravi nei confronti della mamma avrebbero fatto volare la Iena dalla macchina. Qualcuno dirà che ci poteva pensare Francesca stessa, forse è vero. Il Leone però ha pazienza, non si mischia con le Iene. A loro lascia gli avanzi, le ossa rotte da sgranocchiare per non morire di fame. Il Leone sa scegliersi i nemici, e i prossimi si chiamano Bologna, Frosinone, Lazio e Porto. Forza Nicolò, in fondo più che iene sembrano cuccioli di zebra. Stanne lontano.

FONTE   F. BALZANI

20190211_2231001721209504.png

Mercato, sfida Roma-Milan anche sul mercato: obiettivo Cornet

photo_1539625222826_1-1455269604.jpg

L’agente del giocatore: “Nessuna novità sul rinnovo del contratto, potremmo cambiare aria”

IMG_20190206_215443.jpg

“Non abbiamo nessuna novità sul rinnovo di contratto, potremmo anche cambiare aria”. Così l’agente di Maxwell Cornet, intervenuto a RMC, mette il suo assistito sul mercato. Secondo l’emittente, sul giocatore ci sono gli occhi di diverse squadre. Due su tutte, sono la Roma e il Milan, che in Serie A si sfidano a distanza anche per l’ultimo posto disponibile per entrare in Champions. In stagione Cornet, esterno destro di piede sinistro, ha totalizzato 21 presenze e 5 gol con il Lione.

20190218_123629743648394.png