Defrel, si rifà sotto il Newcastle. Olsen: destinazione Montpellier

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “
NON
continuare a leggere,
IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
GRAZIE

20190805_110509444800072.png

L’accordo con il Cagliari per l’attaccante per ora resta congelato. Nzonzi vorrebbe la Premier ma non ci sono offerte: resta il Lione

Nonostante la volontà di cedere alcuni pezzi “ingombranti” della rosa, il mercato in uscita della Roma nelle ultime settimane non ha registrato cambiamenti di rilievo. Ecco perché ora c’è anche chi può restare a Trigoria. Uno di questi è Schick, che piace in Bundesliga. Petrachi però può cederlo solo in prestito e, come riporta Pugliese su La Gazzetta dello Sport, le alternative non convincono. Ecco perché Fonseca sta lavorando sul giocatore per capire se ci sono i margini per farlo restare con le giuste motivazioni.

20190805_115620928317131.png

Defrel, Nzonzi e Gonalons restano in uscita. Sull’attaccante nelle ultime ore si è rifatto sotto il Newcastle. Con il mercato della Premier in chiusura il tempo per trovare un accordo è poco. Intanto l’accordo con il Cagliari resta congelato. Nzonzi vorrebbe andare in Inghilterra ma per ora non sono arrivate offerte. La possibilità più concreta per lui è il Lione. Per Gonalons è tutto fermo, ma la sensazione è che una sistemazione alternativa si troverà anche per lui.
Olsen è quello più vicino alla cessione. Sognava la Premier, la famiglia spingeva per un ritorno a Copenaghen, ma andrà in Francia. Il Montpellier appare la destinazione più concreta. Verso l’addio pure Karsdorp. Il terzino vorrebbe tornare al Feyenoord, ma per il momento dall’Olanda sono arrivate solo offerte di prestito.

FONTE   La Gazzetta dello Sport

20190724_0857081837853298.png

Da Olsen a Schick, c’è una squadra ancora da vendere

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “
NON
continuare a leggere,
IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
GRAZIE

20190805_110509444800072.png

La Roma ha il problema degli esuberi. Petrachi al lavoro per sfoltire la rosa

Olsen, Karsdorp, Bianda, Nzonzi, Pastore, Coric, Gonalons, Schick e Defrel. C’è una squadra di esuberi che blocca il mercato dellaRoma, scrive Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera, e il fatto che siano tutti calciatori comprati dal suo predecessore Monchi, non è di alcun sollievo per il d.s. Gianluca Petrachi.

20190805_115620928317131.png
Per gli acquisti si lavora sul centrale difensivo di cui Fonseca ha bisogno. Alderweireld resta la prima scelta, Pezzella della Fiorentina è un’alternativa. Poi tocca al centravanti per sostituire Edin Dzeko, per il quale ieri si è parlato di un interessamento del Monaco e del Napoli oltre naturalmente all’Inter.
Sugli esuberi per il momento qualche timido interessamento è arrivato da parte del Montpellier, che lo vorrebbe in prestito ma senza obbligo di riscatto, per Robin Olsen, che però preferisce la Premier. Karsdorp potrebbe tornare in Olanda, sempre in prestito, stessa formula per Bianda (Nizza), Coric (Verona) e Schick, che piace al Borussia Dortmund. Il Lione sta aspettando la fine del mercato per arrivare a Steven Nzonzi: la società francese ha i mezzi per pagare il ricco ingaggio (oltre 3 milioni netti più bonus) ma non vuole spendere i circa 20 milioni che la Roma pretende per non fare una minusvalenza. Calma piatta intorno ai nomi di Pastore e Gonalons mentre l’unico con cui la Roma quasi sicuramente riuscirà a monetizzare è Defrel, che porterà in cassa una quindicina di milioni quando si sbloccherà la trattativa col Cagliari.

screenshot_2018-09-21-12-27-03_1942913824.jpg

Papà Higuain: “Resta alla Juve”. Torna in auge Mariano Diaz

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “
NON
continuare a leggere,
IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
GRAZIE

20190805_110509444800072.png

Lo spagnolo costa una ventina di milioni, ma non convince Fonseca fino in fondo, visto che il tecnico lo considera più una seconda punta che un centravanti puro

Tutto ruota attorno a Dzeko e Schick. Nel senso che la Roma dovrà prima di tutto capire quale sarà il futuro dei suoi due centravanti, per poi scegliere – eventualmente – come andarli a sostituire. La speranza è sempre quella che Higuain ci ripensi e decida di accettare la sfida che gli propone la Roma, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport.

20190805_115620928317131.png

Certo, le parole del papà del Pipita, Jorge, non sono incoraggianti ed arrivano dopo il “no” ribadito anche recentemente dall’entourage dall’argentino alla Roma. “Gonzalo è in un buon momento, ha altri due anni di contratto e potrebbe chiudere la sua carriera alla Juventus – ha detto il papà alla radio argentina Continental Ctes –. A noi come famiglia piacerebbe che si ritirasse al River Plate, c’è un rapporto affettuoso con Gallardo“.

Così Petrachi nei prossimi giorni potrebbe tornare a parlare con il Real Madrid di Mariano Diaz, complice anche la Mabel Green Cup di domenica, all’Olimpico. Lo spagnolo costa una ventina di milioni, ma non convince Fonseca fino in fondo, visto che il tecnico lo considera più una seconda punta che un centravanti puro.

FONTE     La Gazzetta dello Sport

img_20190614_0900503825029174595368629.jpg

Dzeko ora forza la mano. E stasera può saltare il Bilbao

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “
NON
continuare a leggere,
IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
GRAZIE

20190805_110509444800072.png

Il bosniaco aspetta novità e inizia a irrigidirsi: alla Roma ha ribadito che considera chiusa la sua avventura

Edin Dzeko ha deciso di ribadire alla Roma il desiderio di cambiare aria e stasera potrebbe anche non scendere in campo nell’amichevole di Perugia contro l’Athletic Bilbao per dare un nuovo segnale a tutti, come riporta Vincenzo D’Angelo su La Gazzetta dello Sport.

20190805_115620928317131.png

Magari qualcosa in più si capirà già in mattinata, quando la squadra partirà per l’Umbria. L’attaccante bosniaco ha confermato anche nelle ultime ore quello che la Roma sa già da diversi mesi: vuole una nuova sfida della carriera e considera chiuso il suo ciclo in giallorosso. In sostanza, sembra un invito alla sua dirigenza a trovare in fretta un’intesa con l’Inter per la sua cessione. Edin fin qui si è comportato in modo esemplare, allenandosi sempre al massimo e non alzando mai la voce. E’ rimasto in silenzio a lavorare, in attesa di novità. E questo suo atteggiamento aveva forse illuso la Roma per un possibile dietrofront. Il club anche nello scorso weekend gli ha ribadito la fiducia incondizionata, proponendogli anche di restare ancora un anno senza rinnovare il contratto, così da andare via tra dodici mesi a parametro zero. Ma malgrado la corte del tecnico Fonseca e i tentativi dei compagni di squadra, Dzeko non ha mai cambiato idea: vuole far parte del nuovo progetto Inter.
Lunedì un uomo di fiducia di Dzeko ha avuto nuove rassicurazioni dall’Inter sulla volontà del club nerazzurro di definire in fretta il suo ingaggio, ma la distanza tra le parti fatica a ridursi e il clima di tensione non agevola la trattativa. L’Inter si è spinta fino a 15 milioni per il cartellino di Dzeko, a fronte di una richiesta di 20, cresciuta nelle ultime ore di altri 5 milioni di bonus. Edin è stanco di aspettare, forse anche per questo stasera potrebbe essere un assente a sorpresa.

fonte     Gazzetta dello Sport

fb_img_15390652962601484288759.jpg

Roma, tutto su Dzeko: Fonseca ci punta, Monaco e Napoli lo cercano. Oggi la sfida col Bilbao

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “
NON
continuare a leggere,
IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
GRAZIE

20190805_110509444800072.png

Il bosniaco è sempre al centro del mercato giallorosso. Dalle sue sorti dipende anche l’acquisto del difensore. Annullato l’allenamento del pomeriggio. Riccardi torna in gruppo, Veretout ancora a parte

20190805_115620928317131.png

Il 6 agosto di 4 anni fa più di 4000 romanisti correvano a Fiumicino per accogliere Dzeko. Sembra passata una vita, i trofei vinti sono gli stessi di quel giorno (zero) e oggi Edin è pronto a fare di nuovo le valigie. Un amore scoppiato in fretta quello con la Roma, con tanti alti e altrettanti bassi, ma che i giallorossi non vorrebbero veder finire così. A Trigoria dirigenti, staff e compagni lavorano il bosniaco ai fianchi per convincerlo a restare. Lui per ora fa muro, ma il tergiversare dell’Inter sta spegnendo quella fiammella nerazzurra che l’aveva portato a firmare un pre-accordo qualche mese fa.

CHE FARE? – Fonseca vive la sua prima pre-season come se Dzeko fosse al centro del suo progetto. Ci parla ogni giorno, lo coinvolge, si confronta e lo schiera sempre e comunque in campo. L’Inter non sembra intenzionata ad alzare l’offerta, Higuain continua a dire di “no” (anche il padre ha dichiarato che “potrebbe chiudere la carriera alla Juve”), mentre per Icardi sembra tutto fermo. Per il momento le attenzioni di Petrachi sono al difensore. Alderweireld resta l’obiettivo numero uno, ma il muro del Tottenham non cade. Il ds vorrebbe conoscere il budget a disposizione per poter alzare l’offerta, ma tutto dipenderà dalla scelta del bosniaco. Se volesse andare via a tutti i costi, parte di quei soldi dovranno essere messi sul nuovo centravanti. Intanto su di lui si sono fatte avanti anche Monaco e Napoli, che approfittano dello stallo con l’Inter per inserirsi. Sul fronte cessioni continuano a non sbloccarsi le situazioni più delicate. “La trattativa con il Cagliari per Defrel è congelata” spiega l’agente, mentre il Montpellier vorrebbe Olsen.

TRIGORIA – Annullata la seconda seduta di giornata. Fonseca (candidato ad allenatore portoghese dell’anno) ha preferito concedere il pomeriggio libero ai suoi, con appuntamento a stamane. Alle 10 la partenza per Perugia, dove oggi i giallorossi sfideranno l’Athletic Bilbao. La novità di giornata è il ritorno in gruppo di Alessio Riccardi. Ancora a parte invece Veretout (out anche domani), così come Pastore, Nzonzi, Gonalons e Karsdorp.
ALTRE – Si avvicina il debutto di De Rossi con il Boca. L’ex capitano della Roma è tornato a parlare: “Qui c’è lo stesso amore vissuto a Roma. Sogno di vincere” le sue parole. Stadio della Roma: la Regione Lazio conferma la contestualità delle opere pubbliche, “senza le quali non ci potrà essere alcuna autorizzazione alla realizzazione dell’impianto sportivo” si legge in una nota. Ufficializzato il calendario del campionato Primavera 1. La Roma esordirà al Tre Fontane con il Chievo.

FONTE    V.  SALVIANI

screenshot_2018-10-03-11-08-17_1_1-382571310.jpg