Arezzo-Roma, info biglietti: settore ospiti a 10 euro

I tagliandi andranno da un minimo di 10 euro (le curve) a u massimo di 35 (tribuna centralissima). L’ingresso sarà gratuito per i ragazzi sotto i 6 anni.

L’ultima amichevole della Roma prima dell’inizio campionato sarà sabato 17 agosto alle 19.30 contro l’Arezzo. Il club toscano, attraverso il proprio sito, rende note le modalità di vendita dei tagliandi che potranno essere acquistati in tutti i punti autorizzati TicketOne e come scritto di seguito:

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

img_20190812_2222294454189807063846588.jpg

– Tabaccheria del Bagnoro:
aperta SOLO nelle giornate di oggi martedì 13 agosto dalle 15:00 alle 19:00 e sabato 17 agosto dalle 9:00 alle 13:00;
– Tabaccheria Francini:
aperta SOLO nelle giornate di oggi martedì 13 agosto e domani mercoledì 14 agosto con orario continuato dalle 6:30 alle 19:30.
– Roma Club “Lupi di Arezzo”:
di Via Garbasso 36/B aperto mercoledì, giovedì 15 agosto, venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00; sabato 17 agosto dalle 9:00 alle 13:00.

20190808_1855291870496608.png
– BOTTEGHINO VIALE GRAMSCI:
martedì 13 agosto dalle 15:00 alle 19:00;
mercoledì e venerdì dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00;
sabato dalle 10:00 alle 13:00
– L’acquisto dei tagliandi nel settore ospiti (Curva Nord) potrà essere effettuata tramite Call Center e Web
Le vendite termineranno tassativamente entro sabato alle ore 13.00 con i tagliandi che andranno da un minimo di 10 euro (le curve) a u massimo di 35 (tribuna centralissima). L’ingresso sarà gratuito per i ragazzi sotto i 6 anni

fb_img_1538229255249-628331808.jpg

Mercato Roma, dalla Francia: Monaco su Nzonzi. Gonalons il piano B

Il club monegasco sarebbe intenzionato ad acquistare il mediano giallorosso anche a titolo definitivo ma non superando i 15 milioni di euro

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

img_20190812_2222294454189807063846588.jpg

Petrachi lavora sulle uscite soprattutto a centrocampo e sta avendo qualche difficoltà nel piazzare Steven Nzonzi. Il centrocampista giallorosso, dopo aver rifiutato la proposta del Rennes, ora sembra entrato nel mirino del Monaco. Come riporta il portale lequotidiendufoot, il club monegasco sarebbe intenzionato a prendere il francese anche a titolo definitivo e avrebbe avviato i contatti con la Roma. Due, però, sono i nodi nella trattativa.

20190808_1855291870496608.png

L’ex Siviglia non gradisce la Ligue 1 come campionato di approdo e soprattutto la squadra di Jardim non vorrebbe superare i 15 milioni di euro di spesa. Il piano B, allora, è sempre a Trigoria. Dovesse fallire l’operazione Nzonzi, il Monaco virerebbe su Gonalons, in questo caso con la formula del prestito.

fonte   lequotidiendufoot

img_20190626_1143421047456135271137073.jpg

Pjanic: “Un mistero quanto fatto dalla Roma a De Rossi, Totti non s’identificava nel club”

Il centrocampista aggiunge: “Quando vedi partire i più bravi, anno dopo anno, ti fai delle domande.”

Miralem Pjanic torna a parlare della Roma, squadra nella quale è rimasto fin quando la Juventus non ha pagato la clausola rescissoria apposta sul suo contratto.

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

img_20190812_2222294454189807063846588.jpg

 

Il legame tra il centrocampista bosniaco e Francesco Totti era ed è tutt’ora molto forte. Il centrocampista bosniaco torna proprio su quanto successo all’ex dieci giallorosso e a De Rossi a Vanity Fair: “No, non me ne capacito. Li ho sentiti e ne abbiamo parlato: sono dispiaciuti e loro stessi faticano a darsi una spiegazione. Totti ha voluto tirarsi fuori da una situazione che non gli stava bene, non s’identificava con le modalità di gestione del club, non era soddisfatto del ruolo ed era convinto di poter dare di più.

20190808_1855291870496608.png

Ma so che ci sta male. Quello che hanno fatto a De Rossi, poi, è davvero un mistero. Quando vedi partire i più bravi, anno dopo anno, ti fai delle domande. E alla fine ti stufi. Per Radja mi spiace, so che ragazzo e che calciatore è. Ma ogni tanto commette degli sbagli, è troppo diretto e troppo aperto, dovrebbe essere più intelligente e più discreto. Certo ha vissuto tutta la carriera così, e forse riesce a dare il meglio di sé proprio in queste situazioni. Spero possa uscirne presto”.

fonte   Vanity Fair

img_20190813_1747183932176618011065776.jpg

Dall’Atalanta alla Roma, scommessa sui giocatori simbolo per sfidare le grandi

I giallorossi fanno parte della cosiddetta ‘classe media’ e potrà puntare sui vari Zaniolo, Spinazzola, Veretout, Mancini e un allenatore che sa il fatto suo come Fonseca

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

img_20190812_2222294454189807063846588.jpg

Il campionato è quasi ai nastri di partenza e, come sempre, sulla carta le squadre di Serie A torneranno a dividersi nel consueto gioco del ranking sulla carta. Bisognerà capire a che se Napoli e Inter riusciranno ad avvicinarsi alla Juventus, ma già tutte e tre appartengono alla ‘business class’ mentre le altre della ‘classe media’ dovranno dimostrare di poter aspirare a una stagione al di sopra delle aspettative e regalarci un campionato con la sorpresa. In questa sezione –

20190808_1855291870496608.png

sottolinea Maurizio Crosetti su ‘La Repubblica’ – di ‘quasi grandi’ ci sono Roma, Lazio, Milan, Atalanta e Torino. I giallorossi hanno scelto un allenatore debuttante come Fonseca, che non è però uno sprovveduto: al portoghese piacerebbe trattenere Dzeko, ma dovrà farsene una ragione insieme ai tifosi. Meglio ripartire da una certezza come Nicolò Zaniolo, che nel 4-2-3-1 partirà come punto di riferimento in mezzo al campo. Fa ben sperare anche Leonardo Spinazzola, il miglior terzino italiano di prospettiva, inspiegabilmente ceduto dalla Juventus. A loro si aggiungono Mancini, prodigioso a Bergamo, e Veretout che fa sempre il suo. L’incognita è legata al centravanti, visto che Icardi è una speranza e Higuain non vorrebbe venire.

FONTE     Maurizio Crosetti ‘La Repubblica

img_20190806_070925374876278152793773.jpg

Effetto domino….La cessione di Neymar può dare il via a una reazione a catena

La cessione di Neymar può dare il via a una reazione a catena: il PSG su Dybala e la Juventus su Icardi, che continua ad aspettare i bianconeri mentre la Roma tratta con l’Inter ma pensa ancora a Higuain

Il mercato è entrato nella fase calda con le ultime settimane che possono regalare una serie di colpi milionari legati tra di loro.

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

img_20190812_2222294454189807063846588.jpg

 

A dare il via all’effetto domino, come scrive ‘La Stampa’ (G.Oddenino), sarà la cessione di Neymar dal PSG a Barcellona o Real Madrid. I francesi, infatti, con i 180 milioni della cessione del brasiliano andranno ad affondare il colpo per Dybala della Juventus. Per la Joya sono pronti 60 milioni più un ingaggio da 12 all’anno e il giocatore si sta convincendo.

facebook.com/La-pagina-del-benessere-2447479815497921/?view_public_for=2447479815497921

In questo modo i bianconeri libererebbero un posto per dare l’assalto a Icardi, che in ogni caso potrebbe anche rientrare in uno scambio con la stessa Inter. In tutto questo l’argentino sta aspettando la Juventus e per questo non ha risposto alle proposte di Roma e Napoli, che intanto stanno cercando l’accordo con i nerazzurri. Gli azzurri sono pronti a investire 60 milioni, i giallorossi 30 milioni più il cartellino di Dzeko. Marotta, però, alza la richiesta che ora ha toccato quota 70. Per questo la Roma, intanto, vorrebbe stringere per Higuain e ne parlerà con la Juventus – insieme all’affare Rugani – nell’incontro in programma quest’oggi.

FONTE   La Stampa’ (G.Oddenino)

img_20190813_1002482558717201907809746.jpg

Icardi aspetta la chiamata della Juve per un’altra settimana

Ancora sei giorni e poi Maurito inizierà a valutare con attenzione le proposte di Napoli e Roma

Mentre Juventus e Inter si sfidano sul mercato su Federico Chiesa della Fiorentina, il Napoli è pronto ad accogliere Lozano del Psv.

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

img_20190812_2222294454189807063846588.jpg

 
Fronte Icardi: l’attaccante argentino ha ormai capito di dover lasciare l’Inter. Preferirebbe essere congedato da giocatore reintegrato e non da uomo ai margini del gruppo. La sua prima scelta è la Juve che, però, immobilizzata dalle mancate cessioni di Dybala, Higuain e Mandzukic non può affondare il colpo. Mauro aspetterà i bianconeri per questa settimana poi inizierà a valutare con attenzione le proposte di Napoli e Roma (nelle ultime ore si è diffusa la voce di un interesse anche del Psg), come riporta il Corriere della Sera.

20190808_1855291870496608.png
Ancelotti ha inviato un sms alla punta spiegandogli quanto sarebbe centrale nel progetto mentre De Laurentiis ha telefonato anche ieri a Wanda. La Roma invece si prepara a presentare nei prossimi giorni un’offerta scritta comprendente il cartellino di Dzeko e un robusto conguaglio in denaro. L’Inter per la cessione di Icardi parte da una richiesta di 75-80 milioni.
Capitolo rinnovo Zaniolo: i giallorossi incontreranno oggi Claudio Vigorelli, agente del giocatore, che chiede un ingaggio da 2,5 milioni, la Roma propone 1,7

FONTE   Corriere della Sera

img_20190802_1255015785225020080189732.jpg

 

Lovren, il Liverpool ora scende da 25 a 20 milioni

Il centrale per Fonseca: Alderweireld resta il preferito, il croato è la prima alternativa. A 15-16 milioni si chiude E con la Juventus si parla di Rugani

Fonseca si aspetta un difensore dominante ed infatti, non a caso, la Roma aveva puntato un po’ tutte le sue fiches su Toby Alderweireld, il belga del Tottenham che va in scadenza a giugno prossimo. E da qualche spiffero di Trigoria risulta ancora che i giallorossi non abbiano perso le speranze che alla fine possa essere proprio lui il quarto centrale del tecnico portoghese, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport.

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

img_20190812_2222294454189807063846588.jpg

La Roma aspetta di vedere se Alderweireld possa “rompere” o meno, con gli Spurs che chiedono ancora 28 milioni. È chiaro, però, che quella del centrale del Tottenham oggi è un’ipotesi al ribasso, mentre sono in rialzo quelle legate a Lovren e Rugani.
La Roma sta lavorando su entrambi le piste, con Petrachi che proverà ad accorciare i tempi in questa settimana. Su Lovren il Liverpool è già sceso un po’ dalla richiesta iniziale di 25 milioni di euro, arrivando a chiederne 20. Con il giocatore, invece, la Roma sembra aver trovato l’accordo, anche perché il croato rinuncerebbe a dei soldi rispetto ai 4 milioni di euro (più bonus) che oggi prende in Inghilterra.

20190808_1855291870496608.png
Contemporaneamente oggi la Roma ha in animo di parlare con la Juventus della posizione di Daniele Rugani. I bianconeri per lui vogliono almeno 30 milioni di euro, la Roma sta lavorando sul prestito con eventuale diritto di riscatto condizionato. In corsa, infine, anche i due brasiliani Lucas Verissimo (Santos) e Leandro Pereira (Atletico Paranaense).

fonte     Andrea Pugliese

img_20190810_0637322616987887228057748.jpg

 

Boca, stanotte notte il debutto di De Rossi. Burdisso: “Ha un’ansia normale dopo 19 anni di Roma”

 

Il centrocampista esordirà nel match di Copa Argentina contro l’Almagro

Debutto alla fissato per Daniele De Rossi. Secondo quanto riporta il giornalista di TNT Sports, Nacho Bezruk, l’ex centrocampista della Roma sarà titolare nel match di Copa Argentina che il Boca Juniors disputerà contro l’Almagro il 13 agosto alle ore 21.10 (nella nottata italiana del 14). La sfida andrà in scena allo Stadio Ciudad de la Plata, quindi per l’esordio sul prato prestigioso della Bombonera i tifosi xeneizes dovranno attendere ancora qualche giorno.

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

img_20190812_2222294454189807063846588.jpg

Il ds del Boca Juniors ed ex compagno di De Rossi, Nicolas Burdisso, ha poi parlato ai microfoni di ‘Sportia’, notiziario di ‘Tyc Sports’: “Parlo costantemente con Daniele e con tutti, ognuno ha una situazione particolare. Daniele ha la normale ansia di vestire una maglia dopo aver indossato per 19 anni sempre la stessa. Ma ciò che vuole è giocare. Non mi prendo il merito di averlo qui: il Boca ha convinto un giocatore come Daniele a venire. E’ arrivato 15 giorni fa, deve conoscere il campionato e fare il suo meglio per la squadra, farsi coinvolgere in campo dal mondo Boca”.

20190808_1855291870496608.png
Poi sul percorso che ha portato all’arrivo dell’ex capitano della Roma: “C’era attesa per l’arrivo di Daniele, perché il dialogo era continuo e il suo obiettivo era lo stesso: prima doveva ragionare sulla sua situazione personale, poi quando l’ha fatto è venuto qui. Il Boca è un grande club, ha impatto globale. Speriamo che con l’arrivo di Daniele altri giocatori prendano l’iniziativa di venire qui. Penso che se arrivano De Rossi o Soldano è perché possono dare qualcosa al Boca, non a me. E i risultati lo dimostreranno”.

img_20190515_1059172706367232969809040.jpg

 

Roma-Rugani: oggi incontro con la Juventus. Operazione da 30 milioni con obbligo di riscatto

I giallorossi, alla ricerca del centrale da regalare a Fonseca, riapriranno le trattative con i bianconeri dopo lo scambio Spinazzola-Pellegrini

Incontro doveva essere e incontro sarà. Secondo quanto riporta Sportitalia, è confermato il vertice che ci sarà domani tra Roma e Juventus per decidere il futuro di Daniele Rugani.

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

20190808_1855291870496608.png

Le due società torneranno quindi a trattare dopo lo scambio che ha portato Luca Pellegrini a Torino e Leonardo Spinazzola nella Capitale, rafforzando così l’asse di mercato. Per il difensore ex Empoli si cercherà di intavolare una trattativa sulla base del prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a circa 25 milioni di euro.

img_20190812_2222294454189807063846588.jpg

Come riporta alfredopedulla.com, dopo i contatti di oggi, Petrachi e Paratici si incontreranno domani – verosimilmente a Roma -, insieme all’agente. L’intenzione è quella di impostare un’operazione da 30 milioni totali, divisi in 5 milioni di prestito oneroso con obbligo di riscatto fissato a 25. Se i giallorossi raggiungeranno l’intesa anche con il calciatore sull’ingaggio (da 3 milioni a salire), la trattativa subirà l’accelerata definitiva. Ma c’è fiducia sull’operazione.

fonte     alfredopedulla.com

img_20190810_124458675612266948110022.jpg