Fonseca: “In due o tre anni vinceremo un trofeo, ora l’obiettivo è tornare in Champions”

L’allenatore ha parlato a due giorni dall’inizio del campionato: “Voglio restare per molto tempo in giallorosso. Non sarà facile affrontarci, siamo pronti per la partita con il Genoa”

Ci siamo. La Roma torna a fare sul serio. In campo contro il Genoa nei nomi cambierà poco, ma in regia i giallorossi hanno già subito una metamorfosi. Il motivo è l’arrivo del nuovo tecnico Paulo Fonseca, che a ‘Record’ ha rilasciato alcune dichiarazioni prima del grande inizio.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                               IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

img_20190820_0908572643906062222488278.jpg

Sul gioco.
“Voglio che la mia squadra sia molto offensiva, che giochi nella metà campo avversaria, con la linea difensiva lontana della nostra porta. Ci stiamo preparando per far si che questa sia la normalità e la realtà, però la Serie A è un campionato molto esigente, specie a livello tattico. Vogliamo avere una squadra sicura in difesa, però io dico sempre che il migliore modo di difendere è avere la palla. Credo che la Roma avrà la palla la maggior parte del tempo e per questo, difenderà meglio. Negli ultimi anni, la squadra che ha vinto a Serie A è sempre stata quella che ha subito meno goal.”
Sulla competitività della Serie A.
“Tutti i club hanno fatto investimenti importanti, hanno grandi allenatori e calciatori top. Per me, fondamentale è costruire una squadra che non guardi al nome degli avversari per sviluppare il suo gioco. L’obiettivo di questa Roma è tornare subito in Champions, e credo che se giochiamo bene e siamo forti a tutti i livelli, gli obbiettivi saranno più vicini.”

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

20190822_094023471223180.png
Mentalità di squadra.
“I miei calciatori mi trasmettono che non sarà facile affrontare questa Roma. Proveremo ad essere una squadra audace e coraggiosa. Percepisco un grande impegno e coinvolgimento di tutta la squadra. Credo che i risultati arriveranno in modo naturale. In due o tre anni credo che riusciremmo a conquistare un trofeo, ne sono convinto. Siamo pronti per la prima di campionato contro il Genoa, che sarà difficile.”
L’arrivo alla Roma.
“Ho sempre avuto l’ambizione e convinzione che prima o poi sarei arrivato in uno dei migliori campionati in Europa. La Serie A è uno di questi. Per questo sono molto soddisfatto per avere accettato e voluto questa sfida. Sono stato accolto molto bene nel club e mi sento molto supportato nel nostro lavoro. Un allenatore vive di risultati, però io voglio rimanere molti anni alla Roma e mantenere il mio proposito di continuare la mia carriera in un dei migliori campionati del Mondo. La Serie A ha esigenze tattiche enormi, è una sfida che mi motiva molto. Sono convinto che riuscirò a costruire una squadra coraggiosa, ambiziosa e che riempia di orgoglio i nostri tifosi.”

clikka sull’immagine

20190823_1040031615518524.png
Sostegno dei tifosi.
“Dobbiamo lottare fino all’ultimo minuto. L’ambiente nello stadio è fantastico. Il mio obiettivo è che la squadra conquisti la fiducia dei tifosi e questo sarà possibile solo con lavoro e dedizione. Non vinceremo tutte le partite, però dobbiamo fare sentire ai nostri tifosi che siamo capaci di lottare sempre fino all’ultimo minuto. Le persone ci sosterranno e si sentiranno orgogliose di noi, indipendentemente dai risultati. Tutti insieme saremmo più forti.”

img_20190709_0632203940671000147366106.jpg

Roma, ufficiale l’accordo con AWCBET.com – COMUNICATO

Nuova partnership economica per i giallorossi: la compagnia lavorerà con il club nei paesi asiatici per alcune campagne di marketing personalizzate.

La Roma sigla un accordo di partnership con AWCBET.com, marchio di intrattenimento online asiatico, per la gestione di alcune campagne di marketing orientali. Ecco il comunicato del club giallorosso:

AWCBET.com diventerà il Club’s Official Regional Betting Partnere e lavorerà con il club nei paesi asiatici per alcune campagne di marketing personalizzate.
AWCBET.com è un marchio di intrattenimento online asiatico, che offre una vasta gamma di funzionalità, come ad esempio le scommesse sportive, lo slot, il poker, i giochi sportivi, le lotterie, i giochi online multiplayer e altri giochi online da casinò.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                        IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

img_20190820_0908572643906062222488278.jpg
La partnership sarà sviluppata attraverso molteplici strumenti strategici al fine di raggiungere importanti traguardi nel mercato asiatico.
L’accordo prevede l’uso del marchio e delle immagini di AS Roma per promuovere la piattaforma sul digitale e sui nuovi media, oltre ad altre attività dedicate a tutti gli appassionati di sport.

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

20190822_094023471223180.png
“Siamo orgogliosi di annunciare questa partnership, il secondo accordo siglato con un marchio leader in Asia negli ultimi anni”, ha affermato Francesco Calvo, Chief Revenue Officer di AS Roma.

clikka sull’immagine

20190823_1040031615518524.png
“Questo è un accordo che conferma, ancora una volta, gli obiettivi strategici di sviluppo del club, con particolare attenzione a mercati importanti come l’Asia”.
Andrew Wong, Brand Director di AWCBET.com ha aggiunto: “Siamo lieti di annunciare la nostra partnership con AS Roma. Credo che questa collaborazione creerà un nuovo percorso come marchio premium per tutti i nostri fan e sarà una grande avventura per noi”.

img_20190525_1028484264545600650233730.jpg

“Mert Cetin, segnatevi il mio nome”

Il difensore in conferenza stampa: “Voglio scrivere il mio nome negli annali”

“Sergio Ramos è un mio idolo, però vorrei dire che il mio nome è Mert Cetin e in un paio d’anni riuscirò a farlo conoscere. Per me lo spagnolo è un mito, ma voglio scrivere il mio nome negli annali”.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                      IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

img_20190820_0908572643906062222488278.jpg

 

Se c’è una cosa che non manca al difensore turco classe ‘97, si legge su Il Corriere della Sera, è la sicurezza nei propri mezzi. “Sono qui per giocare e voglio imparare presto l’italiano: mi devo adattare un po’ alla nuova situazione, ma poi penso di potermela giocare alla pari con gli altri.

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

 

20190822_094023471223180.png

 

Sono veloce, aggressivo e so impostare. Devo migliorare in molte cose, ma sono pronto a lavorare. La Roma era il mio sogno e l’ho preferita ai club turchi che mi avevano cercato. Andare via in prestito? Se ci sarà da aspettare, aspetterò, ma sono sicuro di riuscire a giocare qui” le sue parole.

img_20190823_1135455570589994994599611.jpg

Roma, Rugani è in stand-by

Il ripensamento di Petrachi ha creato uno stallo. Il ds salentino ha chiesto qualche giorno per riflettere sulle alternative

Brusca frenata nella trattativa che doveva a portare Rugani alla Roma. Nella notte tra mercoledì e giovedì i dirigenti giallorossi hanno riflettuto attentamente sul valore del giocatore (assolutamente ben disposto a trasferirsi a Trigoria) e sulle modalità dell’operazione, decidendo di mettere tutto in stand-by e comunicando la scelta all’intermediario incaricato di portare avanti i discorsi con la Juventus.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                 IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

img_20190820_0908572643906062222488278.jpg

Il trasferimento di Rugani alla corte di Fonseca era pressoché concluso e mancavano soltanto pochi dettagli alla definizione del maxi-scambio, ma il ripensamento di Petrachi ha creato uno stallo. Le parti avevano trovato una quadra sulla valutazione del centrale toscano e l’eventuale rifiuto di Riccardi, destinato in bianconero insieme a Celar, non avrebbe messo in pericolo l’affare, già ben impostato e in dirittura d’arrivo. Come già successo in occasione della chiusura per Mancini il ds salentino ha chiesto qualche giorno di tempo per valutare eventuali alternative, pronto a riallacciare i contatti con Paratici se non dovesse trovare un calciatore di valore.

20190822_094023471223180.png

Per quanto riguarda il reparto offensivo Schick vuole cambiare aria e provare a rilanciarsi in Bundesliga, dove è in forte pressing il Lipsia, mentre il Borussia Dortmund è più distante, ma sempre ben attento alle vicende di mercato legate al ceco. Il ventitreenne è stato nettamente bocciato da Fonseca, che si aspettava molto di più da un giocatore con le sue qualità. A rendere complicata la cessione di Schick c’è la particolare formula con cui è arrivato dalla Sampdoria: per evitare minusvalenze servirebbero quasi 30 milioni di euro ed infatti sono arrivate soltanto proposte per un prestito con diritto di riscatto. A pochi giorni dalla chiusura del mercato non tutti sono però convinti di mandarlo via a cuor leggero, visto che sarebbe difficile raggiungere una punta di livello, che saprebbe di partire dietro ad un bomber di valore come Dzeko.

clikka sull’immagine

20190823_1040031615518524.png
È invece ad un passo dall’addio Defrel, che tornerà alla Samp dopo il fondamentale colloquio con Di Francesco, che già lo aveva voluto nella sua avventura alla Roma, scrive Il Tempo. I blucerchiati, coinvolti nelle fasi finali della trattativa per il passaggio di proprietà garantiranno a Petrachi un prestito oneroso con l’obbligo di riscatto, per una valutazione totale di poco meno di 15 milioni. Da segnalare infine che un agente ha offerto Mirante al Real Madrid, destinato a cedere Keylor Navas al PSG. Nel frattempo la Lega di Serie A ha ufficializzato i numeri di maglia per la nuova stagione. Diawara, che aveva giocato le e amichevoli con il 44, ha ereditato il 42 da Nzonzi (ceduto al Galatasaray in prestito), scegliendo lo stesso numero che indossava al Napoli. L’altro elemento della rosa che era rimasto in sospeso era Veretout, che alla fine ha optato per il 21.

FONTE    IL TEMPO

img_20190821_1107412987200688020218322.jpg