Fonseca l’ingordo: “Vincere non basta. La mia squadra deve dominare”

 – Stasera, però, per Paulo Fonseca sarà tutto diverso. Perché sarà la sua prima ufficiale sulla panchina della Roma e anche se ieri ha provato a nasconderla in tutti i modi, un po’ di emozione inevitabilmente ci sarà.

«Sono fiducioso e motivato, con i nostri tifosi lì alle spalle è lo scenario ideale per iniziare la stagione – ha detto ieri il tecnico
romanista –. So che le aspettative sono alte, gli allenatori vivono sempre di risultati e ovviamente anche io dovrò portarli. (…) Sono sicuro che questa squadra lotterà sempre fino all’ultimo minuto contro ogni avversario e questo renderà orgogliosi i nostri tifosi. E se ci riuscirà, anche i risultati saranno una conseguenza».

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                        IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

img_20190820_0908572643906062222488278.jpg

E allora Fonseca vuole partire con una vittoria, anche perché finora i suoi esordi sono andati a corrente alternata. Con il Deportivo Aves, nel 2011, perse in casa del Madeira per 3-2 e fu la prima «vera» di campionato della sua carriera. Poi con Pacos de Ferreira, Porto, Braga e Shakthar Donetsk sono arrivate altre 5 vittorie, un pareggio e una sconfitta. (…)

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

20190822_094023471223180.png

Quel su cui Fonseca non transige però è la filosofia. In carriera ha giocato sempre un calcio offensivo, d’attacco. E vuole farlo anche qui in Italia, nonostante il nostro campionato nasconda insidie tattiche un po’ ovunque.
Ad iniziare proprio dal Genoa. «Una squadra forte, che sa giocare molto bene con le ripartenze – dice l’allenatore della Roma –. Ma sono certo che il gruppo darà subito una risposta positiva. Ho sempre detto che vincere non basta, voglio che la mia squadra sia dominante, abbia il possesso della palla, giochi nella metà campo avversaria. E su questo non cambio, dobbiamo giocare vicino alla porta avversaria. Magari ci riusciremo di meno quando gli avversari ci costringeranno a difenderci, anche se poi sono dell’idea che il modo migliore di difendersi è giocare alto e pressare». Insomma, la filosofia è quella e non si cambia. (…)

fonte    LA GAZZETTA DELLO SPORT

img_20190531_1007188699534948289863854.jpg

Si ferma Perotti: Kluivert cerca un altro esordio da applausi

– L’ennesimo infortunio muscolare di Diego Perotti, escluso all’ultimo momento dalla lista dei convocati per la gara di questa sera contro il Genoa, ha scombussolato i piani di Paulo Fonseca, e allo stesso tempo ha messo a nudo quanto fossero fragili i muscoli dell’argentino, appena 811’ la scorsa stagione. Il forfait apre la strada a Justin Kluivert, a meno che il tecnico portoghese non decida di gettare nella mischia l’ultimo arrivato, Davide Zappacosta, e di alzare Alessandro Florenzisulla linea dei trequartisti. (…)

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                        IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

img_20190820_0908572643906062222488278.jpg

La soluzione più probabile resta l’utilizzo nella formazione titolare di Kluivert. Dopo una stagione di apprendistato, in cui ha reso meno di quanto ci si aspettasse, il talento olandese è alla ricerca della consacrazione.

 per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

20190822_094023471223180.png

Stasera potrebbe avere l’occasione giusta per prendersi un ruolo che in questo momento è vacante. (…) La sensazione è che abbia davvero in mente di cambiare marcia. (…) Lo scorso anno l’esordio in A fu positivo: Di Francesco lo mandò in campo a Torino al 70’ di una gara complicata, che proprio una sua giocata contribuì a sbloccare. Nel recupero, infatti, fu autore di un doppio passo sulla fascia destra e di un cross in area che Dzeko riuscì a tramutare in oro, e nei primi 3 punti di una stagione che poi non è proseguita bene né per l’olandese né per la Roma.

(…) Il suo precampionato non è stato memorabile, ma nell’ultima amichevole disputata dai giallorossi, ad Arezzo, ha segnato e dato segnali incoraggianti. La speranza, di Fonseca e dei tifosi romanisti, è che questa sera possa ripetersi, e possa regalare alla Roma 3 punti, fondamentali per cominciare nel migliore dei modi la stagione e dare fiducia a tutto l’ambiente. Compreso se stesso.

fonte    LA GAZZETTA DELLO SPORT

img_20180706_133548-395491.jpg

Dzeko mira in alto. La Roma lo esalta e lui può scalare la storia dei bomber

– E la sua Roma che oggi parte ufficialmente in campionato contro il Genoa si poggerà molto proprio sul centravanti bosniaco. Perché ha bisogno dei suoi gol, delle sue giocate e della sua leadership. Senza Daniele De Rossi è proprio Dzeko l’uomo di maggiore peso, carisma, personalità. E la Roma di Fonseca riparte proprio da lui.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                        IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

img_20190820_0908572643906062222488278.jpg

Dzeko è alla quinta stagione in giallorosso e finora ha segnato ben 87 reti. Nella classifica dei marcatori giallorossi di sempre è al settimo posto, al fianco di Abel Balbo, un altro che ha lasciato il segno eccome. Se però tanto dà tanto e se le premesse stagionali saranno confermate, allora Edin potrebbe arrivare addirittura a ridosso del podio. Già, perché davanti a lui c’è Montella a 102, Manfredini a 104 e Volk a 106. Insomma, tutta gente che nell’arco di una stagione può essere agguantata, considerando poi anche che la Roma di Fonseca giocherà un calcio molto offensivo ed è destinata a segnare molti gol (e,di  conseguenza, Dzeko con lei). (…)

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

 

20190822_094023471223180.png

In questa speciale rincorsa Dzeko ripartirà dal Genoa, una delle squadre a cui ha segnato di meno in Italia. Esattamente un solo gol in 7 sfide personali, anche se un gol pesante, perché è stato uno dei tre con cui la Roma superò il Genoa per 3-2 all’ultima partita del 2016-17, acciuffando in extremis la qualificazione in Champions. (…)

(…) Nei giorni scorsi alla Roma è stato offerto Christian Stuani, 33 anni, attaccante uruguaiano del Girona, con cui ha un contratto fino al 2022. Stuani può giocare sull’intero fronte d’attacco, anche se oggi è più centravanti che non attaccante esterno. In Spagna nelle ultime due stagioni ha segnato 41 gol in 67 partite. La Roma ci penserà su, la prossima settimana sarà decisiva anche in tal senso.

fonte      LA GAZZETTA DELLO SPORT

screenshot_2018-10-03-11-08-17_1_1-382571310.jpg

Roma-Genoa, le probabili formazioni dei quotidiani. Fonseca parte con il 4-2-3-1, Florenzi ancora terzino. Kluivert, Zaniolo e Under dietro Dzeko

 – All’esordio stagionale la Roma giocherà in casa contro il Genoa di una vecchia conoscenza, Aurelio Andreazzoli. Fonseca si affiderà al 4-2-3-1, con Pau Lopez unica new entry nella formazione giallorossa. Coppia centrale Fazio-Jesus con Kolarov e Florenzi esterni. Sulla mediana agiranno Pellegrini e Cristante mentre davanti, alle spalle di Dzeko, si schiereranno Kluivert, Zaniolo e Under. Queste le formazioni dei principali quotidiani: 

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                        IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

img_20190820_0908572643906062222488278.jpg

IL MESSAGGERO

Pau Lopez; Florenzi, Fazio, Jesus, Kolarov; Pellegrini, Cristante; Under, Zaniolo, Kluivert; Dzeko.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

Pau Lopez; Florenzi, Fazio, Jesus, Kolarov; Pellegrini, Cristante; Under, Zaniolo, Kluivert; Dzeko.

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

20190822_094023471223180.png

LA REPUBBLICA

Pau Lopez; Florenzi, Fazio, Jesus, Kolarov; Pellegrini, Cristante; Under, Zaniolo, Kluivert; Dzeko.

CORRIERE DELLA SERA

Pau Lopez; Florenzi, Fazio, Jesus, Kolarov; Pellegrini, Cristante; Under, Zaniolo, Kluivert; Dzeko.

IL TEMPO

Pau Lopez; Florenzi, Fazio, Jesus, Kolarov; Pellegrini, Cristante; Under, Zaniolo, Kluivert; Dzeko.

TUTTOSPORT

Pau Lopez; Florenzi, Fazio, Jesus, Kolarov; Pellegrini, Cristante; Under, Zaniolo, Kluivert; Dzeko.

CORRIERE DELLO SPORT

Pau Lopez; Florenzi, Fazio, Jesus, Kolarov; Pellegrini, Cristante; Under, Zaniolo, Kluivert; Dzeko.

LA STAMPA

Pau Lopez; Florenzi, Fazio, Jesus, Kolarov; Pellegrini, Cristante; Under, Zaniolo, Kluivert; Dzeko.

IL ROMANISTA

Pau Lopez; Florenzi, Fazio, Jesus, Kolarov; Pellegrini, Cristante; Under, Zaniolo, Kluivert; Dzeko.

img_20190709_0632203940671000147366106.jpg