Qatar pigliatutto, progetti con la Raggi e occhi sulla Roma: “Ci interessa”

L’ambasciatore del Qatar in Italia: “Lavoriamo a diversi progetti con il sindaco di Roma”

Alla presentazione del logo dei Mondiali di calcio del 2022, l’ambasciatore qatariota in Italia annuncia progetti con il sindaco Raggi e non esclude l’interesse della sua nazione per la Roma: Abdulaziz Ahmed Almalki Aljehni ha raccontato ad Affaritaliani quali sono i rapporti che la nazione sta instaurando con la città di Roma: “Ci sono degli ottimi rapporti tra di noi ed il sindaco di Roma, ci siamo incontrati svariate volte. Stiamo tuttora lavorando a diversi progetti che coinvolgono noi come ambasciata, la città di Roma e l’emiro del Qatar. Questi progetti riguardano principalmente l’ambito culturale e sono sicuro che nel breve futuro riusciremo a concluderli e presentarli a stampa e romani”.

Nel marzo scorso il sindaco di Roma era volato a Doha per incontrare l’emiro.
Un viaggio istituzionale top secret, tenuto quasi nascosto dal Comune M5S. Il viaggio fece però scalpore perché si pensava che fosse legato alla burrascosa vicenda dello stadio della AS Roma e che la Raggi fosse volata in Qatar per incontrare i vertici della società giallorossa per discuterne nella sede della Qatar Airways, uno dei maggiori sponsor della società di James Pallotta.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                     
  IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

img_20190904_0643104400583231919169831.jpg

Ed è proprio la sponsorizzazione di Qatar Airways alla Roma a stare molto a cuore all’ambasciatore Aljehni.
L’ambasciata è molto felice di questa sponsorizzazione e di questo rapporto che si è instaurato tra l’AS Roma e la nostra nazione diversi anni. In più a me personalmente piace la Roma, sono un loro tifoso e quindi sono doppiamente felice per questo legame.

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore_2019@libero.it

20190822_094023471223180.png

Ma la vera bomba che lancia l’ambasciatore qatariota riguarda proprio il possibile acquisto della Roma da parte del Qatar.
Tutto è possibile. Al momento non sono a conoscenza se c’è in ballo qualcosa tra la Roma ed il Qatar ma se in futuro ce ne sarà la possibilità, la mia nazione coglierà l’occasione. Lo stato è molto attento ad investire nei progetti dove c’è dietro un forte potenziale, in qualsiasi ambito. Che siano in campo sportivo, industriale, economico o militare non fa differenza perché noi lavoriamo sotto ogni tipo di aspetto. Se l’acquisto della Roma sarà un buon affare, il Qatar farà la sua proposta.

FONTE    Affaritaliani

img_20190904_1226325615565270859312630.jpg

 

Valeria Biotti….La pancia del tifoso   “A Fiumicino, con Mkhitaryan, io ho visto Edin Dzeko”

 

 

Il nome di Mkhitaryan è un nome epico. Un epos recente, contemporaneo. Da “Trono di Spade”, per capirci. L’assonanza con la casata destinata a regnare mi è giunta alle orecchie e al cuore subito: c’era bisogno di un gran colpo. Il gran colpo è arrivato.

img_20190516_1628317854951934372588045.jpg

 

Un colpo da andare ad accogliere a Fiumicino. Per fare, oggi, qualcosa di ancora genuinamente giallorosso; per poter raccontare, un domani, di esserci stati. E per correre a vedere che luce abbia negli occhi, che voglia di essere protagonista, di farsi amare, lasciare un segno.

 

Nei nostri, di occhi, oggi, ci sono miriadi di emozioni. C’è la speranza di chi aveva quasi smesso di crederci, l’esaltazione di chi sa godere ancora del momento, nudo e puro. C’è un’identità profonda e radicata, che grida; la storia passata, imbrigliata, che scalpita. La rabbia di sapere che sarà dura e la determinazione di chi è abituato a lottare: perché il calcio, a noi, non ha mai regalato nulla.

 

Ma Mkhitaryan, oggi, è l’uomo del destino. Venuto per dar nome al nostro nome, qualità alla nostra qualità. Intelligenza, brillantezza. E novità. Quel quid di diverso che, finalmente, possiamo osservare con curiosità. Una scommessa che non è solo figlia della necessità, ma della voglia di osare. Di andarci a prendere qualcosa che sia “da Roma”. Perché si marchi ancora la differenza netta tra ciò che è alla nostra altezza e, invece, un onorevole ripiego. 

Fonseca chiede ai suoi coraggio, carattere, voglia di dominare. Eccoli – finalmente – anche in una scelta di mercato.

 

E allora, tra i cori e le sciarpe giallorosse, non mi parrebbe assurdo scorgere lui. Mischiato tra i tifosi, con le braccia alzate, mi sembra quasi di riconoscere Edin Dzeko. Canta. Ed è felice. É felice perché sa che adesso sarà meno solo. Si divertirà da matti e vivrà l’ennesima rinascita. Ride, Edin, perché oggi la Roma gli ha fatto un regalo. E ha la faccia di noi da bambini, quando abbiamo ricevuto un pallone nuovo. 

Oggi, a Fiumicino, sono arrivati due calciatori. Mkhi e Dzeko. Adesso, sì, “ricomprato” davvero. Adesso, sì, destinato a regalarci ancora qualcuno dei suoi anni migliori.

 

Fonte   Valeria Biotti  Corriere Dello Sport del  04/09/2019

Speaker  ReteSport  fm  104.200

dal  lunedì al venerdì  dalle 15 alle 18

img_20190826_0651174757453010973764455.jpg

 

Roma, ci risiamo: maledizione infortuni

Si è fermato Zappacosta e prima di lui Spinazzola e il più grave di Perotti

Un’altra lesione più grave del previsto, la terza in una stagione iniziata da appena due partite ufficiali, la maledizione che torna. Su questo specifico aspetto, alla Roma sembra che tutto cambi per restare uguale e diventa difficile, anzi impossibile, darsi una spiegazione logica. Perché semplicemente non esiste.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                     
  IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

img_20190904_0643104400583231919169831.jpg

Stavolta è Zappacosta a fermarsi a causa di una lesione di secondo grado al muscolo soleo del polpaccio sinistro, con una prognosi stimata fra le tre e le quattro settimane. Considerando l’entità dell’infortunio e il punto piuttosto delicato, si può già dare per certo che il terzino arrivato in prestito dal Chelsea salterà tutte le partite di settembre: Sassuolo, Bologna, Atalanta e Lecce in campionato e il debutto in casa con l’Istanbul Basaksehir in Europa League. Nella migliore delle ipotesi tornerà disponibile a cavallo tra la trasferta in Austria col Wolfsberger (3 ottobre) e la gara interna con il Cagliari di tre giorni dopo, ma non è escluso che a quel punto decisa di rientrare direttamente dopo la seconda sosta, il 20 ottobre a Genova con la Samp. E la dinamica dello stop a lasciare basiti: Zappacosta si è fatto male uscendo dal tunnel dell’Olimpico per il riscaldamento del derby, ancor prima di iniziare gli esercizi veri e propri. Un banale scatto, una fitta e il dolore che gli ha fatto subito capire la situazione: così dopo un veloce confronto con Fonseca e il medico ha alzato bandiera bianca, riporta “Il Tempo”.

 

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore_2019@libero.it

20190822_094023471223180.png

È il secondo terzino a finire in infermeria dopo Spinazzola, che avrebbe giocato contro la Lazio titolare a destra se non stesse ancora recuperando dalla distrazione al bicipite femorale sinistro riscontrata il 21 agosto. Anche ieri, alla ripresa degli allenamenti, ha svolto lavoro individuale, il programma prevede un graduale rientro in gruppo nei prossimi giorni per riaverlo disponibile il 15 settembre col Sassuolo: “Sono sulla via del recupero” ha scritto ieri sui social. In mezzo agli infortuni dei due difensori c’è stato quello, ancora più grave, di Perotti. L’ennesimo di una carriera che raccontala fragilità totale dell’argentino. Ora deve curare una lesione miotendinea al retto femorale sinistro accusata durante la rifinitura di Roma-Genoa (quindi un allenamento leggero…) che non lo farà tornare in campo prima di fine ottobre – inizio novembre. Perotti aveva addirittura pensato di smettere qualche anno fa, costantemente alle prese con problemi fisici tra Spagna e Argentina, poi alla Roma sembrava aver ritrovato la salute e il  sorriso, ma ormai da due anni è un continuo dentro e fuori dall’infermeria. Ed è inutile dire che il suo morale è tornato sotto i tacchi. Fonseca e la società hanno provato a “consolarlo” inserendolo comunque nella lista Uefa consegnata ieri, ma nel frattempo Petrachi è dovuto correre ai ripari acquistando Mkhitaryan nell’ultimo giorno di mercato. Perché la Roma su Perotti non sa quanto e quando potrà contarci e lo stesso vale anche per Pastore, di nuovo fermo durante l’estate. Come Veretout, arrivato con una caviglia da curare e di conseguenza lontano dalla condizione dei compagni. Gli infortuni, quindi, continuano a penalizzare pesantemente i giallorossi dopo una stagione da oltre 50 infortuni, che ha fatto infuriare Pallotta. Nel frattempo l’allenatore ha portato un nuovo staff di preparatori, la società ha affiancato i medici Manara e Costa al responsabile Causarano, è stato ingaggiato il fisioterapista Greco, mentre Petrachi ha portato l’”educatore alimentare” Ancora. Tutte figure inserite in un’equipe via via sempre più all’avanguardia, che lavora in una Trigoria in continuo rinnovamento: in questi giorni si sta rifacendo il campo «B». Manca solo l’esorcista.

fonte    “Il Tempo”.

img_20190904_0939094771257307814953724.jpg

 

 

Francesco Totti è San Pupone in Romolo + Giuly 2: “Torni e gli fai il cucchiaio”

Francesco Totti, nei panni di Santo Pupone da Porta Metronia, è il protagonista dello spot web della serie tv Romolo + Giuly: la guerra mondiale italiana che anticipa la seconda stagione in onda dal 16 settembre alle 21.15 su Fox (Sky, 112).

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                     
  IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

img_20190904_0643104400583231919169831.jpg
Nello spot Totti si presenta vestito da Santo con un enorme cucchiaio di legno in mano e suggerisce a Romolo di far credere a tutti di essere scomparso. Totti consiglia a Romolo di ritornare in scena improvvisamente e sorprendere tutti con il famoso tiro a “cucchiaio”. “Una serie per tutti, pure per Totti” conclude il Santo Pupone da Porta Metronia.

img_20190618_0733111439592039574072784.jpg

Serie A, anticipi e posticipi fino alla 16ª giornata

La Lega di Serie A, tramite il proprio sito ufficiale, ha reso noti gli anticipi ed i posticipi fino alla 16esima giornata di campionato. La novità principale perl la Roma, rispetto la scorsa stagione, è il giocare prevalentemente la domenica pomeriggio. Anticpo di sabato 2 novembre alle 15 contro il Napoli, mentre a San Siro contro l’Inter si giocherà venerdì 6 dicembre alle 20:45.
Questa la lista completa:

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
  IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

img_20190904_0643104400583231919169831.jpg

3ª GIORNATA DI ANDATA

Sabato 14 Settembre 2019 ore 15:00
FIORENTINA – JUVENTUS
Sabato 14 Settembre 2019 ore 18:00
NAPOLI-SAMPDORIA
Sabato 14 Settembre 2019 ore 20:45
INTER-UDINESE
Domenica 15 settembre 2019 ore 12.30
GENOA – ATALANTA
Domenica 15 settembre 2019 ore 18.00
ROMA – SASSUOLO 

Domenica 15 settembre 2019 ore 20.45
HELLAS VERONA – MILAN
Lunedì 16 Settembre 2019 ore 20:45
TORINO-LECCE

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

email      virtualstore_2019@libero.it

20190822_094023471223180.png

 

4ª GIORNATA DI ANDATA

Venerdì 20 Settembre 2019 ore 20:45
CAGLIARI-GENOA
Sabato 21 Settembre 2019 ore 15:00
UDINESE-BRESCIA
Sabato 21 Settembre 2019 ore 18:00
JUVENTUS-HELLAS VERONA
Sabato 21 settembre 2019 ore 20.45
MILAN – INTER (*)
Domenica 22 settembre 2019 ore 12.30
SASSUOLO – SPAL
Domenica 22 settembre 2019 ore 18.00
ATALANTA – FIORENTINA
(°) Domenica 22 settembre 2019 ore 20.45
LAZIO – PARMA

5ª GIORNATA DI ANDATA

Martedì 24 Settembre 2019 ore 19:00
HELLAS VERONA-UDINESE
​Martedì 24 Settembre 2019 ore 21:00
BRESCIA-JUVENTUS
Mercoledì 25 settembre 2019 ore 19.00 R
ROMA – ATALANTA

Giovedì 26 Settembre 2019 ore 21:00
TORINO-MILAN

6ª GIORNATA DI ANDATA

Sabato 28 Settembre 2019 ore 15:00
JUVENTUS-SPAL
Sabato 28 Settembre 2019 ore 18:00
SAMPDORIA-INTER
Sabato 28 Settembre 2019 ore 20:45
SASSUOLO-ATALANTA
Domenica 29 settembre 2019 ore 12.30
NAPOLI – BRESCIA
Domenica 29 settembre 2019 ore 18.00
CAGLIARI – HELLAS VERONA
Domenica 29 settembre 2019 ore 20.45
MILAN – FIORENTINA
Lunedì 30 Settembre 2019 ore 20:45
PARMA-TORINO

7ª GIORNATA DI ANDATA

Venerdì 4 Ottobre 2019 ore 20:45
BRESCIA-SASSUOLO
Sabato 5 Ottobre 2019 ore 15:00
SPAL-PARMA
Sabato 5 Ottobre 2019 ore 18:00
HELLAS VERONA-SAMPDORIA
Sabato 5 Ottobre 2019 ore 20:45
GENOA-MILAN
Domenica 6 ottobre 2019 ore 12.30
FIORENTINA – UDINESE
Domenica 6 ottobre 2019 ore 18.00
TORINO – NAPOLI (°)
Domenica 6 ottobre 2019 ore 20.45
INTER – JUVENTUS (*)

8ª GIORNATA DI ANDATA

Sabato 19 Ottobre 2019 ore 15:00
LAZIO-ATALANTA
Sabato 19 Ottobre 2019 ore 18:00
NAPOLI-HELLAS
Sabato 19 Ottobre 2019 ore 20:45
JUVENTUS-BOLOGNA
Domenica 20 ottobre 2019 ore 12.30
SASSUOLO – INTER
Domenica 20 ottobre 2019 ore 18.00
PARMA – GENOA (°)
Domenica 20 ottobre 2019 ore 20.45
MILAN – LECCE
Lunedì 21 Ottobre 2019 ore 20:45
BRESCIA-FIORENTINA

9ª GIORNATA DI ANDATA

Venerdì 25 Ottobre 2019 ore 20:45
HELLAS VERONA – SASSUOLO
Sabato 26 Ottobre 2019 ore 15.00
LECCE – JUVENTUS 
Sabato 26 Ottobre 2019 ore 18.00
INTER – PARMA
Sabato 26 Ottobre 2019 ore 20.45
GENOA – BRESCIA
Domenica 27 ottobre 2019 ore 12.30
BOLOGNA – SAMPDORIA
Domenica 27 ottobre 2019 ore 18.00
ROMA – MILAN 

Domenica 27 ottobre 2019 ore 20.45
FIORENTINA – LAZIO

10ª GIORNATA DI ANDATA

Martedì 29 Ottobre 2019 ore 19:00
PARMA – HELLAS VERONA
Martedì 29 Ottobre 2019 ore 21:00
BRESCIA – INTER
Mercoledì 30 ottobre 2019 ore 19.00
NAPOLI – ATALANTA
Giovedì 31 Ottobre 2019 ore 21:00
MILAN-SPAL

11ª GIORNATA DI ANDATA

Sabato 2 Novembre 2019 ore 15:00
ROMA – NAPOLI
Sabato 2 Novembre 2019 ore 18:00
BOLOGNA – INTER
Sabato 2 Novembre 2019 ore 20:45
TORINO – JUVENTUS
Domenica 4 Novembre 2019 ore 20:45
SPAL-SAMPDORIA

12ª GIORNATA DI ANDATA

Venerdì 8 Novembre 2019 ore 20:45
SASSUOLO – BOLOGNA
Sabato 9 Novembre 2019 ore 15:00
BRESCIA – TORINO
Sabato 9 Novembre 2019 ore 18:00
INTER – HELLAS VERONA
Sabato 9 Novembre 2019 ore 20:45 
NAPOLI – GENOA

13ª GIORNATA DI ANDATA

Sabato 23 Novembre 2019 ore 15:00
ATALANTA – JUVENTUS
Sabato 23 Novembre 2019 ore 18:00
MILAN – NAPOLI
Sabato 23 Novembre 2019 ore 20:45
TORINO – INTER 
Lunedì 25 Novembre 2019 ore 20:45
SPAL – GENOA

14ª GIORNATA DI ANDATA

Sabato 30 Novembre 2019 ore 15:00
BRESCIA – ATALANTA
Sabato 30 Novembre 2019 ore 18:00
GENOA – TORINO
Sabato 30 Novembre 2019 ore 20:45
FIORENTINA – LECCE
Lunedì 2 Dicembre 2019 ore 20:45
CAGLIARI – SAMPDORIA

15ª GIORNATA DI ANDATA

Venerdì 6 Dicembre 2019 ore 20:45
INTER – ROMA
Sabato 7 Dicembre 2019 ore 15:00
 ATALANTA – HELLAS VERONA
Sabato 7 Dicembre 2019 ore 18:00
UDINESE – NAPOLI
Sabato 7 Dicembre 2019 ore 20:45
LAZIO – JUVENTUS

16ª GIORNATA DI ANDATA

Sabato 14 Dicembre 2019 ore 15:00
BRESCIA – LECCE
Sabato 14 Dicembre 2019 ore 18:00
NAPOLI – PARMA
Sabato 14 Dicembre 2019 ore 20:45
GENOA – SAMPDORIA
Lunedì 16 Dicembre 2019 ore 20:45
CAGLIARI – LAZIO

Toni: “Vedo problemi a centrocampo ed in difesa, ma per me la Roma è tra le prime quattro”

Luca Toni, ex attaccante della Roma e campione del mondo 2006, ha parlato ai microfoni di Tele Radio Stereo del mercato di Serie A e della compagine giallorossa:

Sul mercato in Serie A
“Il mercato così lungo non è bello, dieci-venti giorni più corto sarebbe l’ideale perché i colpi si farebbero sempre negli ultimi giorni ma almeno gli ultimi arrivi avrebbero tempo per adattarsi. Mi incuriosisce molto l’arrivo di Alexis Sanchez: anche se magari non farà molti goal è uno in grado di saltare sempre l’uomo e creare superiorità numerica. A mio avviso l’Inter si è avvicinata più del Napoli alla Juventus“.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                     
  IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

img_20190904_0643104400583231919169831.jpg

Sull’acquisto di Mkhitaryan
“Dipende tutto da come sta. Roma ti da tanto ma ti toglie anche tanto essendo una piazza che vive di entusiasmo. Dovrà essere bravo lui. Io i problemi della Roma non li vedo davanti ma a centrocampo e in difesa“.

 

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore_2019@libero.it
20190822_094023471223180.png

Sulla cessione di Schick in Germania
“La piazza per ogni giocatore è fondamentale. Il problema di oggi è che consideriamo campioni dei giocatori prima che lo siano effettivamente. Roma non può aspettare perché deve tornare a lottare per lo scudetto. Io la colloco tra le prime quattro e se devi aspettare un giocatore due-tre anni vuol dire che giochi con uno in meno. Personalmente spenderei tanto per uno che ha dimostrato negli anni di essere forte e affidabile“.

FONTE    Tele Radio Stereo

img_20190904_0758453968710676960303990.jpg

Kluivert: “Non dribblo più di continuo e doso le energie. Mi sento molto più completo”

Justin Kluivert, giocatore della Roma e della nazionale olandese, ha parlato dal ritiro degli Orange. Queste una parte della sua intervista per il sito ad.nl:

“Ajax? Ho visto tutte le partite dell’Ajax, sono stato così orgoglioso dei ragazzi. Hanno giocato bene, nessun altro team lo ha fatto tanto quanto loro. Certo a volte pensavo che avrei potuto giocare in quella squadra.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                        IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

img_20190904_0643104400583231919169831.jpg

 Ma ho scelto la Roma consapevolmente. Quello che ho imparato all’Ajax in dieci anni posso ancora farlo, ma ora sono diventato molto più completo. Non dribblo continuamente, doso le energie nel modo giusto e ho una visione d’insieme migliore. 

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore_2019@libero.it

20190822_094023471223180.png

Tatticamente sono cresciuto. Questo mi rende un calciatore migliore. La passata stagione? Spesso ho giocato solo venti o dieci minuti, in questa stagione ho iniziato entrambi i match di campionato nella formazione iniziale. Domenica mi è stato persino permesso di essere titolare contro la Lazio. La scorsa stagione non ho mai giocato sfide così importanti. Quindi sta andando tutto nella giusta direzione”.

FONTE    ad.nl

screenshot_2018-06-12-08-26-21_1-529995992.jpg