Roma, macchina da tiri. Ora però aggiusti la mira

La squadra di Fonseca è la prima in Serie A per tiri dalla distanza, è ottava per cross effettuati, ed è fuori dalle migliori dieci per calci d’angolo battuti

A Trigoria non ci si aspettava l’infortunio di Under, autore del primo gol della stagione romanista nella partita contro il Genoa. La Roma dovrà mettere a posto la mira, e dovrà farlo senza l’attaccante turco, almeno per ora, come riprota La Gazzetta dello Sport.

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore_2019@libero.it

20190911_120617978506486.png

La squadra di Fonseca è la prima in Serie A per tiri dalla distanza, il 65% del totale. Nelle prime due gare la Roma ha segnato la metà dei suoi gol su azione, mentre gli altri sono arrivati su calcio da fermo – punizione e rigore. L’arrivo di Mkhitaryan aiuterà, in questo senso, ad aumentare le palle giocabili da Edin Dzeko.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                     
  IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

20190910_0821472100939394.png

La Roma è ottava in Serie A per cross effettuati, ed è fuori dalle migliori dieci per calci d’angolo battuti. Statistiche che vanno migliorate. Seconda invece per pali colpiti, segno che anche la sfortuna ci ha messo del suo.

FONTE    La Gazzetta dello Sport.

Parnasi-Lanzalone: sarà unificato il doppio processo per Tor di Valle

– Potrebbero essere unificati il prossimo 5 novembre i due processi per lo stadio di Tor di Valle, salvo eccezioni delle difese.

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore_2019@libero.it

20190911_120617978506486.png

Ieri l’udienza del dibattimento, che vede sul banco degli imputati Luca Lanzalone, è stata rinviata in attesa che il perito depositi le trascrizioni di tutte le intercettazioni. La data è la stessa prevista per la prima udienza del processo di Luca Parnasi (tra gli altri). Le accuse riguardano “una serie indeterminata di delitti contro la pubblica amministrazione“.

FONTE  IL MESSAGGERO

20181222_111556821083662.png

I nuovi volti della Serie A: due su tre parlano straniero

– In questa ultima sessione di calciomercato la Serie A si è concentrato sopratutto sull’acquisto degli stranieri. Sono ben 122 i calciatori acquistati dalle squadre italiane che non potrebbero essere convocati dal c.t. Mancini: due colpi su tre infatti non sono delle nostra nazionalità, gli italiani che hanno cambiati maglia sono soltanto 60.

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore_2019@libero.it

20190911_120617978506486.png

E’ evidente che il prodotto interno tira poco o almeno fatica ad accendere la fantasia dei vari direttori sportivi, molto più tentati dalle scommesse esotiche.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                     
  IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

20190910_0821472100939394.png

 Mkhitaryan della Roma guida il nuovo fronte straniero, e stranieri sono anche i colpi più cari dell’anno, vedi gli 86 milioni per De Ligt o i 65 per Lukaku. In totale sono 79 i “nuovi” stranieri, di cui diversi sono alle loro seconda occasione in Serie A, come Kalinic, Rigoni, Kjaer, Llorente o Rebic.

                                                        FAI CLIK  SULL’IMMAGINE

20190908_0638281071791923.png

Dall’estero però sono rientrati diversi connazionali: Buffon, Balotelli, Zappacosta, Darmian, Okaka e Barreca. Gli azzurri nel nostro campionato però sono solo il 41%, c’è stato un calo rispetto al 45% dello scorso anno.

FONTE        LA REPUBBLICA – PINCI  

screenshot_2018-07-24-09-42-11_1_1975186116.jpg

Roma, verso il Sassuolo con Spinazzola e Mkhitaryan va a scuola da Fonseca

Torna a parlare anche l’agente di Zaniolo: “Sono stati tanti gli apprezzamenti, ma i giallorossi non hanno voluto cederlo”

Il countdown è partito. Ancora 4 giorni alla sfida tra Roma e Sassuolo, ma Fonseca può finalmente riabbracciare la rosa al completo dopo gli ultimi impegni delle Nazionali che hanno visto Kluivert e Kolarov rientrare per ultimi. Oggi, però, è stato il giorno di Mkhitaryan.

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore_2019@libero.it

20190911_120617978506486.png

 La presentazione e il primo allenamento, ma solo di scarico. Questa mattina, invece, ha svolto tutto il lavoro in gruppo, compresa la parte tattica. “Non avrò difficoltà nell’ambientarmi e i compagni mi aiuteranno” ha detto in conferenza stampa l’armeno e questo è l’augurio che si fanno tutti a Trigoria perché l’idea è di gettarlo nella mischia già domenica in campionato. Contro Genoa e Lazio, infatti, è mancato l’ultimo passaggio e gli infortuni sulle corsie lanciano l’ex Arsenal verso una maglia da titolare. Obiettivo: sfruttare anche la scia positiva dell’impegno contro la Bosnia che ha visto il 77 giallorosso assoluto protagonista del match e che gli ha permesso di essere inserito nella squadra della settimana nel famoso gioco di calcio Fifa. L’altra buona notizia in casa Roma si chiama Spinazzola. Tornato in gruppo ieri, anche oggi ha confermato il lavoro con i compagni. Il suo recupero è fondamentale per dare respiro a Kolarov viste le 7 gare nei prossimi 21 giorni oppure per alzare Florenzi sulla trequarti, spostando dunque il raggio d’azione dell’ex Juventus sulla fascia destra.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                        IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

20190910_0821472100939394.png

ZANIOLO – Per un giocatore che rientra, però, Fonseca deve fare i conti anche con la lunga assenza di Under. Lo stop di 5 settimane costringe il tecnico portoghese a trovare delle alternative. Zaniolo, in caso di necessità, può giocare in quella posizione anche se predilige stare al centro. Intanto anche lui è tornato dopo l’impegno di ieri con l’Italia U21. Vittoria schiacciante contro il Lussemburgo nella prima gara valida per le qualificazioni al prossimo Europeo e gara in crescendo per il centrocampista giallorosso, fresco di rinnovo proprio con la Roma. A riguardo si è espresso anche il suo agente tornando sull’estate tormentata di Nicolò: “Non ci sono mai state tensioni. Il club ha voluto far sentire importante Nicolò, per il quale adesso viene il difficile perché sa che deve fare sul serio e ancora di più. Ci sono stati apprezzamenti da più parti, ma la Roma non ha mai voluto cedere Zaniolo. Questa squadra che sta nascendo mi piace, ha elementi importanti e giovani di talento. E poi c’è un allenatore bravo”. 

                                                        FAI CLIK  SULL’IMMAGINE

20190908_0638281071791923.png

TOTTIVigorelli, come Totti, ha espresso dunque un giudizio positivo sul neo tecnico giallorosso, il quale è ancora a caccia della prima vittoria sulla panchina capitolina. Se Fonseca ha una missione ben precisa, non è ancora così per l’ex dieci della Roma. A breve svelerà il suo futuro dopo aver lasciato il club lo scorso maggio, ma i suoi prossimi impegni non saranno istituzionali o in altre società almeno per il momento.  Totti lavorerà in proprio, dopo la Russia andrà in Cina e nelle prossime settimane sarà dagli amici Burdisso e De Rossi a Buenos Aires per alcune partite del Boca. Per la Figc è ambasciatore italiano per Euro 2020 e continuerà a collaborare con la federazione per alcuni progetti, ma l’intenzione è quella di lavorare in proprio, investendo nella sua scuola calcio (anche sul settore femminile) e nel marchio che porta il suo nome.

FONTE  DARIO MARCHETTIimg_20190903_0847543923903785577712041.jpg