Mihajlovic e i suoi rivali. L’esordio e il rifiuto: “Siate spavaldi”

 – Lo volle Boskov nel 1992. Lo consigliò Totti 4 mesi fa, prima che Francesco desse l’addio e che Sinisa pronunciasse un consequenziale “no, grazie”. “Sono stato molto vicino ad allenare la Roma – disse Sinisa il 10 giugno e dopo aver firmato un triennale col Bologna -, poi ho capito che dal punto di vista ambientale loro non erano pronti.

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore@outlook.it

20190922_100830117800125.png

 

Io lo ero, loro invece no. Posso anche andare a fare la guerra da solo contro tutti e perdere, ma stavolta no. Quindi ho deciso di ringraziare la Roma per l’offerta e rifiutare“. Prima di Fonseca c’era lui. Sinisa, che ha casa a Roma, oggi non sarà in panchina ma da remoto farà le solite sessanta telefonate o una unica che dura 90’ più recupero collegandosi col video-analyst Baldi. “Ci ha detto di volere una squadra capace di difendere bene e resiliente – dice il vice Emilio De Leo -, anche spavalda in maniera sana.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                        IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

20190910_0821472100939394.png

Questo è un gruppo attento, giovane e coraggioso, figlio del suo allenatore, l’empatia fra noi, la città e l’allenatore è enorme”. Al Dall’Ara con 25.000 spettatori, presente Saputo con famiglia e nel mirino ci sono la nona vittoria di fila in casa e la media-punti: nell’era dei tre a partita, solo Ulivieri (1,43) ha fatto meglio di Mihajlovic (1,39) sulla panchina del Bologna in A.

fonte  LA GAZZETTA DELLO SPORT

img_20190922_112157969668803092702824.jpg

 

La giostra dei gol. Bologna-Roma: schemi, idee, reti e sguardi verticali…

I rossoblù segnano da ogni latitudine Fonseca legato a Dzeko, ma non solo

Un po’ è merito della Roma, molto lo è del Bologna, scrivono Matteo Dalla Vite e Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport. Nel senso che se dal gioco di Fonseca di gol ce se ne aspettano sempre tanti, le 6 reti in tre gare del Bologna sono forse inattese. Ed invece la bella classifica della squadra di Mihajlovic prende spunto anche da questo, dalle tante soluzioni offensive che Sinisa ha al suo arco. Forse non così tante come la Roma, di certo a sufficienza per poter mettere paura ai giallorossi. E se nelle ultime 4 stagioni al Dall’Ara tra Bologna e Roma sono sempre state partite ricche di gol, l’impressione è che la tradizione possa confermarsi anche oggi.

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore@outlook.it

20190922_100830117800125.png

Il Bologna viene da 8 vittorie interne consecutive e da quando c’è Mihajlovic (29 gennaio) ha segnato 38 gol in 20 partite, quasi due di media a gara. Numeri importanti, nonostante tra i rossoblù non ci sia un centravanti di fatto: finora lì ci hanno giocato Palacio (falso nove) e Destro, in vantaggio per oggi.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                        IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

20190910_0821472100939394.png

Nella Roma, invece, il centravanti c’è e per Fonseca è fondamentale. Dzeko non è solo il terminale della manovra offensiva, ma anche il regista aggiunto. E quando si abbassa, crea spazio per gli inserimenti da dietro. E non è un caso che dei 12 gol segnati in 4 partite (tre di media a gara) ben 8 siano arrivati da attaccanti: Dzeko (3), Kluivert (2), Under, Zaniolo e Mkhitaryan.

Fonseca alle spalle del centravanti può alternare ali come Kluivert, Under o Perotti (gli ultimi due oggi ai box) o trequartisti come Mkhitaryan, Zaniolo e Pellegrini. Una ricchezza infinita.

FONTE    Matteo Dalla Vite e Andrea Pugliese La Gazzetta dello Sport

img_20190702_1949461019116166158509138.jpg

Bologna-Roma, le probabili formazioni dei quotidiani: torna Mkhitaryan, dubbio Kluivert

Fonseca si affida come sempre al suo 4-2-3-1. In difesa si rivedono Florenzi e Mancini. Veretout e Cristante la diga a centrocampo

Per la prima volta ieri Fonseca si è leggermente sbottonato sulla formazione. Il tecnico portoghese, che di solito in conferenza stampa alza il muro con i giornalisti, ha dato un’indicazione importante: “Veretout e Cristante saranno titolari”. Contro il Bologna al Dall’Ara ci sarà da lottare, ecco perché l’ex Shakhtar è pronto ad affidarsi al suo 11 migliore. Il 4-2-3-1 non si tocca. L’unico dubbio riguarda l’attacco, con Kluivert che è tra i più in forma ma che potrebbe lasciare il posto a Mkhitaryan. In difesa, dopo il turnover di coppa, tornano Florenzi e Mancini. Dzeko inamovibile.

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore@outlook.it

20190922_100830117800125.png

Le probabili formazioni dei quotidiani

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                        IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

20190910_0821472100939394.png

IL MESSAGGERO
(4-2-3-1) Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Fazio, Kolarov; Veretout, Cristante; Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko

LA GAZZETTA DELLO SPORT
(4-2-3-1) Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Fazio, Kolarov; Veretout, Cristante; Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko

IL CORRIERE DELLA SERA
(4-2-3-1) Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Fazio, Kolarov; Veretout, Cristante; Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko

IL TEMPO
(4-2-3-1) Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Fazio, Kolarov; Veretout, Cristante; Kluivert, Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko

LA STAMPA
(4-2-3-1) Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Fazio, Kolarov; Veretout, Cristante; Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko

IL CORRIERE DELLO SPORT
(4-2-3-1) Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Fazio, Kolarov; Veretout, Cristante; Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko

TUTTOSPORT
(4-2-3-1) Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Fazio, Kolarov; Veretout, Cristante; Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko

LA REPUBBLICA
(4-2-3-1) Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Fazio, Kolarov; Veretout, Cristante; Kluivert, Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko

screenshot_2018-10-23-10-07-14_1-635265724.jpg

E’ la prima lontana dall’Olimpico: “Stessa filosofia”

Fonseca debutta in trasferta: “Squadra motivata, ma deve avere equilibrio”

Fonseca ha avuto la fortuna di giocare tutte le prime tra le mura di casa. L’unica trasferta era tale solo per il calendario, visto che si trattava del derby. Da oggi il tecnico comincerà a conoscere gli stadi italiani e quelli europei.

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore@outlook.it

20190911_120617978506486.png

 

“Il Bologna è una squadra tosta, che ha il carattere del suo allenatore” ha detto il portoghese ieri in conferenza stampa. Poi ha svelato che Veretout e Cristante giocheranno titolari, che fa fatica a sostituire Kolarov e che per il momento vede Spinazzola più a destra, scrive Chiara Zucchelli su La Gazzetta dello Sport.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                        IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

20190910_0821472100939394.png

Contro il Bologna tornerà anche Mikhitaryan: “Si è presentato in una forma eccellente, ma ha ampi margini di miglioramento”. Poi sulla squadra: “E’ in forma e motivata, ma deve essere equilibrata perché non può andare sempre tutto bene nelle vittorie e tutto male nelle sconfitte”. Contro il Basaksehir per la prima volta Pau Lopez non ha subito gol in una partita ufficiale. Vincere e bissarsi contro il Bologna sarebbe renderebbe la sua prima volta in trasferta indimenticabile.

FONTE    Chiara Zucchelli La Gazzetta dello Sport

img_20190917_1348032093776216199282753.jpg

Veretout-Cristante, Fonseca si fida: “In Italia gioco con due mediani”

Il tecnico: “Il Bologna è una squadra in testa alla classifica, imbattuta, motivata, che riflette il carattere del proprio mister, sarà un match complesso, ma noi siamo pronti”

Lo definisce “un test eccellente per misurare le nostre capacità”. A dimostrazione che anche per Fonseca, scrive Stefano Carina su Il Messaggero, la gara di oggi contro il Bologna, rappresenta un banco di prova.

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore@outlook.it

20190911_120617978506486.png

Al Dall’Ara, prima partita lontano dall’Olimpico: “È una squadra in testa alla classifica, imbattuta, motivata, che riflette il carattere del proprio mister, sarà un match complesso, ma noi siamo pronti” dice il tecnico giallorosso.

Aspettiamoci allora la solita voglia d’imporre il proprio gioco anche se al tecnico portoghese sono bastate poche gare per capire che “in Italia non è facile far registrare grandi differenze di percentuali di possesso palla a causa della qualità degli avversari.Dipende anche dalla qualità della partita. A tutte le squadra piace giocare e hanno chiari principi offensivi“.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                        IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

20190910_0821472100939394.png

Per Mihajlovic, un messaggio speciale: “Ho appreso con tristezza la notizia sul suo stato di salute, lui è un lottatore. Saremo avversari in campo,ma gli auguro di vincere la sua battaglia. Ce la farà. Sono cose che vanno oltre le rivalità in campo“.

Rispetto a giovedì, tornano dal primo minuto Pellegrini, Veretout e Mkhitaryan. Proprio il rientro del francese al fianco di Cristante, permette a Fonseca di spiegare la differenza che intercorre tra il giocare con il regista o con due mediani, seppur atipici come Cristante e Veretout: “La partita di Europa League aveva caratteristiche diverse rispetto agli impegni di campionato, per questo abbiamo giocato con Diawara. Anche nelcampionato italiano preferisco utilizzare due mediani e quindi col Bologna scenderanno in campo Cristante e Veretout. L’utilizzo di questi giocatori dipende dalla fase di gioco e dal sistema dell’avversario. Quando vogliamo giocare più alti lo facciamo con uno più due. I mediani non sono statitici, il nostro è un gioco dinamico.

Fa un po’ di pretattica sugli esterni (“Finora Spinazzola l’ho utilizzato a destra, può essere anche alternativa a sinistra. Kolarov? Ha sempre giocato, come Fazio, non possiamo risparmiarli tutti. Vedremo se sarà della partita“) e su Zaniolo (a conferenza conclusa: “Gioca? Vediamo…“).

Intanto la Roma ha riassunto Luca Franceschi (addetto al recupero infortunati),che era andato via in estate a scadenza di contratto: ora lavorerà nel settore giovanile. 

fonte    Stefano Carina Il Messaggero

img_20190709_0632203940671000147366106.jpg