Smalling è già Big Hero: col Lecce 100% di duelli vinti. Ora la difesa è più sicura

Numeri impressionanti del centrale inglese, alla seconda consecutiva da titolare. Di testa o in scivolata, le ha prese tutte: adesso è atteso dagli esami veri

In Big Hero, il cartone animato targato Disney, il gigantesco ma dolcissimo robot Baymax ha un chip che gli permette di dare assistenza medica a chiunque ne abbia bisogno.

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore@outlook.it

img_20190929_1852497219558000672094061.jpg

E chissà se, come lui, anche Smalling si sia presentato a Fonseca dicendogli “sono il tuo operatore sanitario personale”. Di certo tutti a Trigoria speravano che l’arrivo del centrale inglese – chiamato a sostituire Manolas – fosse quello in grado di cambiare il trend negativo che già si era visto nelle amichevoli estive. Il tempo di mettersi alle spalle il primo problema muscolare e Chris ha giocato subito le prime due partite da titolare con la nuova maglia. Ed è stato tra i migliori sia con l’Atalanta che ieri con il Lecce, quando ha mostrato numeri impressionanti.

                                            UN CORPO MIGLIORE per UNA VITA MIGLIORE

                                          Vi.com.

Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone.
Scopri Vi. Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone. Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma
CONTATTI :
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email virtualstore@outlook.it

NON SI PASSADieci recuperi, il 100% dei duelli aerei vinti (sette su sette), due palloni intercettati. Ma anche 2 scivolate su 2 a buon fine, due contrasti e cinque palloni spazzati via dall’area di rigore. Insomma, il Lecce avrebbe fatto meglio a stargli alla larga. Una seconda apparizione super convincente arrivata dopo che già i primi 90′ erano stati positivi: con l’Atalanta l’Olimpico più di una volta ha accolto con l’ovazione i suoi interventi, che fossero in anticipo o in scivolata, prima del calo nel finale che ha coinvolto tutta la squadra. Gli stessi tifosi che aspettano un suo gol di testa, vicino già in tre occasioni in 180′: una volta contro Gasperini e due colpi di testa ieri che per poco non hanno battuto Gabriel.

TOTALEIl 92% di passaggi completati passa così quasi in secondo piano. Smalling è stato preso per aiutare Pau Lopez e non certo Veretout. Con lui però l’intero reparto potrà respirare un po’ di più rispetto all’inizio affannoso in campionato in fase difensiva. E non è un caso che sia arrivato anche il primo clean sheet in Serie A: “Più riusciremo a tenere la porta inviolata, più partite vinceremo”, ha detto a fine partita. L’ha capito Fonseca, che ormai tiene sempre un terzino su due bloccato (ieri è toccato a Florenzi), e lo sa bene anche Smalling, che è sembrato subito a suo agio nel clima da battaglia del nostro campionato. Intanto i tifosi sui social hanno trovato un idolo: “Dopo i vari Samuel, Mexes, Benatia, abbiamo un nuovo mostro in difesa. E sembra perfetto per Fonseca”. I tifosi dello United invece guardando lui, Sanchez e Lukaku si mangiano le mani. Perché diventi un “eroe” ci vorranno tempo, vittorie e magari titoli. Ma i primi mattoncini sono da Big.

img_20190925_1432151989305332587211604.jpg

Bilancio in rosso di 24 milioni

i ricavi complessivi ammontano a circa 380 milioni di euro

Il bilancio consolidato della Roma dell’esercizio 2018/19 si è chiuso con un risultato negativo per circa 24 milioni di euro, in leggerissimo miglioramento rispetto al -25,5 realizzato al 30 giugno 2018.

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore@outlook.it

 

img_20190929_1852497219558000672094061.jpg

 

In vista del cda di venerdì 4 ottobre e dell’assemblea degli azionisti fissata per il 28, la società giallorossa ha pubblicato i dati economico-finanziari della passata stagione sportiva: i ricavi complessivi, compresi anche i proventi della gestione operativa dei calciatori (le plusvalenze per intenderci), ammontano a circa 380 milioni di euro, rispetto ai 320,4 milioni dell’anno scorso, l’Ebitda (dato che non tiene conto degli ammortamenti) è positivo per 100 milioni, mentre il patrimonio netto è negativo per 127 milioni e la posizione finanziaria netta evidenzia un indebitamento pari a 221 milioni.

                                UN CORPO MIGLIORE per UNA VITA MIGLIORE

                                    Vi.com.

Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone.
Scopri Vi. Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone. Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma
CONTATTI :
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email virtualstore@outlook.it

img_20190929_1925165993194267450858102.jpg

 

Il club, che ha varato la proposta di un aumento di capitale fino ad un massimo di 150 milioni, fa sapere che le stime per l’esercizio che chiuderà al 30 giugno 2020 prevedono una nuova perdita, ma ovviamente non sono prevedibili le operazioni di mercato e l’andamento della squadra.

screenshot_2018-10-13-12-26-14_1-1289122224.jpg

Fonseca ride. Dirigenti contro Abisso

Fonseca è compiaciuto dopo che la squadra giallorossa ha espugnato il Via del Mare di Lecce, mentre la società sfoga la sua rabbia contro la direzione di gara da parte dell’arbitro

Sorridente e soddisfatto per la seconda vittoria consecutiva lontano dalle mura amiche dell’Olimpico, con le trasferte, contando anche il derby con la Lazio, che hanno regalato ben sette degli undici punti finora conquistati dalla sua Roma.

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore@outlook.it

img_20190929_1852497219558000672094061.jpg

Come riporta Il Tempo, è un Paulo Fonseca compiaciuto dopo che la squadra giallorossa ha espugnato il Via del Mare di Lecce, mettendo in campo una prestazione fatta di tanta solidità in difesa – Pau Lopez è stato quasi inoperoso tranne che per qualche tiro bloccato centralmente – e di una grande produzione offensiva, non concretizzata nella maniera migliore, soprattutto nel finale di gara. “Non è facile vincere fuori casa e per noi sono tre punti importanti, è difficile giocare fuori e potevamo fare cinque-sei gol. E sempre importante vincere questo tipo di partite, penso che abbiamo fatto una buona partita, abbiamo controllato sempre la gara. Abbiamo creato molte occasioni da rete, abbiamo sbagliato un rigore, penso che i ragazzi hanno lavorato molto, nella ripresa il Lecce non ha avuto neanche un’occasione per segnare”.

                        UN CORPO MIGLIORE per UNA VITA MIGLIORE

                                 Vi.com.

Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone.
Scopri Vi. Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma

CONTATTI :

https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email virtualstore@outlook.it

Il tecnico portoghese ha rispedito al mittente ogni possibile riferimento a Zeman (“Sono sincero non conosco nel dettaglio il gioco di Zeman. In ogni caso questa è la Roma di Fonseca”) e ha espresso piacere per i progressi della linea difensiva, soprattutto dopo l’intervallo, una fase della partita in cui i giocatori apprezzano lo spessore motivazionale e tattico di Fonseca: “Il Lecce ha avuto qualche contropiede dove noi non eravamo preparati, ma nello spogliatoio abbiamo parlato e ho spiegato che non ci potevamo permettere questa situazione. Smalling ha fatto una buona  partita, così come Mancini e tutta la linea difensiva. Penso che il modulo non è importante, l’importante è la dinamica della squadra. Cambiando qualche giocatore la squadra ha mantenuto la solita idea di calcio”. Il pensiero si è infine spostato sulla prossima partita, con Fonseca che ha già testato il rischio di adagiarsi sugli allori e ha avvertito tutti delle difficoltà e delle insidie  che potranno presentarsi con il Wolfsberger: “Pensare che è una partita difficile. Loro hanno vinto 0-4 contro il Borussia Monchengladbach, quindi sono una squadra forte. Dovremo cambiare giocatori è vero,
perché non è facile fare tante partite in poco tempo”. Il riferimento è al ritorno dal
primo minuto di Zaniolo e al possibile impiego di Kalinic per far rifiatare Dzeko, il terzo giocatore più utilizzato in questo avvio di stagione alle spalle del portiere Pau Lopez e di Kolarov, che può far posto ad uno Spinazzola in crescita.

Amara l’analisi di Liverani, contento comunque dell’intensità e del gioco messo in mostra dal suo Lecce: “Il gol è un regalo nostro, abbiamo perso palla in uscita. La squadra mi è piaciuta, ha combattuto, sofferto e attaccato”.

Nessun accenno al rigore negato alla Roma per l’evidente fallo di mano di Lucioni: i dirigenti giallorossi, già arrabbiati con Pairetto al termine del match con il Bologna, si sono però fatti sentire con il quintetto arbitrale guidato da Abisso, evidenziando anche la disparità nella gestione dei cartellini gialli. Il risultato non attenua il disappunto per l’ennesima direzione di gara decisamente a senso unico. Quello contrario alla Roma.

fonte  Il Tempo

img_20190930_1000593557677936752858955.jpg

Se segna Dzeko, si vince: l’Edin dipendenza è sempre più forte

Ha fatto gol in 10 degli ultimi 12 successi. In giallorosso quasi una rete ogni 2 gare

Che la Roma sia sempre più Dzeko dipendente lo dimostrano sostanzialmente i numeri, scrive Andrea Pugliese su “La Gazzetta dello Sport”. Come, ad esempio, quello che ci dice che quando segna il bosniaco di solito la Roma vince.

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore@outlook.it

img_20190929_1852497219558000672094061.jpg

È successo dieci volte nelle ultime 12 occasioni in cui il centravanti ha fatto gol. Ma è successo soprattutto ieri a Lecce, dove la Roma aveva bisogno di tornare a casa con una vittoria e alla fine ci è riuscita con quel colpo di testa di Edin. Un po’ come era successo a Bologna una settimana fa.

                                                                  UN CORPO MIGLIORE per UNA VITA MIGLIORE

                                          Vi.com.

Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone.
Scopri Vi. Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma
CONTATTI :
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

email virtualstore@outlook.it

img_20190929_1925165993194267450858102.jpg

A Bologna l’assist era arrivato dal piede fatato di Lorenzo Pellegrini, ieri è toccato a quello altrettanto magico di Henrikh Mkhtaryan. “In quella situazione di gioco e in quella zona del campo Dzeko è molto forte”, ha detto a fine gara Fonseca. Sta di fatto che con questo gol, però, Dzeko ha segnato la sua 92a perla in 186 partite giocate con la Roma, quasi una rete di media ogni due gare. E, tra l’altro, Lecce era una di quelle città dove Dzeko non aveva ancora mai segnato, anche perché ieri era di fatto la prima volta che ci giocava. Edin così si è tolto lo sfizio subito, dimostrando anche come sia spesso letale contro le squadre neopromesse in Serie A (18 gol segnati in 22 partite). Montella ora (al sesto posto della classifica all time dei goleador giallorossi) è più vicino: -10.

fonte  Andrea Pugliese  “La Gazzetta dello Sport

img_20190709_093846204332763197651200.jpg

Conferenza Stampa Fonseca: “Per noi era importante vincere. E’ la Roma di Fonseca”

Paulo Fonseca, tecnico della Roma, ha parlato in conferenza stampa dopo la vittoria contro il Lecce:

“Nel primo tempo ci è mancata velocità nella circolazione della palla. Con Veretout e Diawara abbiamo difeso troppo bassi, non era semplice trovare varchi contro una squadra che si difende bene. È importante attrarre l’avversario da una parte e cambiare subito, nel primo tempo non lo abbiamo fatto. Negli ultimi trenta metri ci è mancato l’ultimo passaggio“.

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore@outlook.it

img_20190929_1852497219558000672094061.jpg

Come hai visto il Lecce?
“È una buona squadra, di valore. Aveva vinto le ultime partite fuori casa, che si è chiusa con ordine. Nel primo tempo ci ha impensierito in contropiede, ma credo la mia squadra abbia dominato. Per noi era importante vincere. Dopo il gol la partita si è un po’ spaccata perché il Lecce ha giocato in maniera diretta e noi ci siamo abbassati. Poi si sono creati varchi in avanti ed è qualcosa su cui dobbiamo lavorare: bisogna stare alti, anche per difendersi”.

                                                      
                              UN CORPO MIGLIORE per UNA VITA MIGLIORE

                                 Vi.com.

Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone.
Scopri Vi. Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma

CONTATTI :

https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email virtualstore@outlook.it

img_20190929_1925165993194267450858102.jpg

Quali sono le condizioni di Pellegrini e Mkhytarian?
“Per quanto riguarda Mkhytarian non dovrebbero esserci problemi. Valuteremo tra oggi e domani la situazione di Pellegrini, che una fascite plantare da tempo. Oggi, come avete visto, ha dovuto lasciare il campo in anticipo”.

Tu come Zeman?
“Sarò sincero non conosco nel dettaglio il gioco di Zeman. In ogni caso questa è la Roma di Fonseca”.

Pareri sul Lecce?
“L’atmosfera a Lecce è stata fantastica, è stato bello”.

img_20190925_1433025115360404302324567.jpg