Valeria Biotti …La Pancia del Tifoso “Colpo di teatro… E Edin incoronò Capitan Smalling”

img_20190516_1628317854951934372588045.jpgQuando gli ho chiesto chi dovesse indossare la fascia di Capitano, nel post De Rossi, Giovanni Cervone non ha avuto dubbi: “Non posso dirlo io, né altri; è la squadra che decide, è lo spogliatoio”. Categorico e disarmante nella sua risposta, come se fosse ovvia, mi sono guardata dall’approfondire la questione, ripromettendomi di tornarci in un secondo momento: sì, ma come?

In un racconto di Osvaldo Soriano, il nodo del “come” si sarebbe sciolto con una trovata surreale. La fascia sarebbe stata tributata per acclamazione, come su una nave pirata. O sarebbe stata data in premio al calciatore che fosse riuscito a divorare più bistecche argentine nello spazio cronometrato tra primo e secondo tempo.
Nell’ultimo caso, certo, Chris “Veg” Smalling sarebbe stato escluso a priori dalla competizione, ma probabilmente avrebbe anche corso più di tutti gli altri per i restanti quarantacinque minuti. Un vero peccato, comunque.

Per fortuna, l’autore delle pagine attuali della storia giallorossa non è lo scrittore di Buenos Aires ma una coppia di sceneggiatori ben assortita: un allenatore portoghese e un bomber bosniaco. Questo non ci ha risparmiati, però, il colpo di teatro.
Dzeko esce dal campo, guardandosi intorno. Nessuno dei consueti candidati è a disposizione: Florenzi è a Roma davanti alla tv, Pellegrini è appena uscito con le tip top in testa e mille assist in canna, Kolarov da un quarto d’ora sta scoprendo cosa si provi ad osservare altri fare su e giù sulla fascia.

Ride, Edin. E risolve la questione magistralmente. Sceglie d’istinto l’esperienza e la solidità. Sceglie chi è a Roma da quattro mesi come se fossero anni. Chi ritiene esprima già l’autorevolezza necessaria, rappresenti la Roma con dignità oggi e che possa desiderare di esserne il volto di cui andare orgogliosi domani. 

Non importa che il cartellino di Smalling non sia ancora dell’AS Roma. Chris lo è. Per i tifosi, per il Capitano uscente. Per lo spogliatoio. Ecco cosa intendeva Cervone. In effetti, era davvero ovvio ed evidente.

FONTE   Valeria Biotti    Corriere dello Sport 

Speaker e giornalista   ReteSport fm 104,200 

Dal lunedì al Venerdì dalle  15 alle 18

img_20190913_1111136074328384235113272.jpg

Fonseca adesso non vuole errori

– A caccia del terzo successo consecutivo per presentarsi nella migliore maniera possibile al big-match con l’Inter di Conte. Nella trasferta di domani sera contro il Verona la Roma è chiamata a confermare le ultime due buone prestazioni – soprattutto in fase difensiva (due i clean sheet di fila, prima volta in stagione) – e per farlo Fonseca si affiderà in particolare ad Under, pronto a rilevare lo squalificato Zaniolo.

La A&B è una impresa edile artigiana che si occupa di ristrutturazioni  e manutenzioni a Roma di appartamenti e condomini. Il fine preciso è di offrire alla propria clientela un servizio di ristrutturazione di qualità
CONTATTI
Infoline     329 0711 350
Email       andreabuoni@gmail.com
Fai clik sull’immagine

20191129_0939141522003943.png

L’attaccante turco, mandato in campo dal tecnico nei venti minuti finali del successo con il Basaksehir, ha disputato la sua ultima partita da titolare nel derby contro la Lazio di inizio settembre, scomparendo dai radar per oltre un mese a causa di una lesione alla coscia. Una volta smaltito del tutto il problema al bicipite femorale l’ala del ‘97 ha fatto fatica a ritrovare il posto in squadra (appena 85 minuti giocati), penalizzato dall’esplosione di Zaniolo e dalla costanza di Kluivert, pupillo di Fonseca, che preferisce usare esterni offensivi dal piede invertito. L’assenza del talento azzurro permetterà ad Under di ritrovare una maglia dal primo minuto: «Sono pronto a giocare.

UN CORPO MIGLIORE per UNA VITA MIGLIORE
                                           Scopri Vi. Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone. Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma

CONTATTI :

https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email  att.vetrina@libero.it

20190906_0800531738010514.png

Ho sempre – ha detto il numero 17 giallorosso ai media del proprio paese – aiutato la Roma con gol e assist e le mie prestazioni sono in aumento. Quando partirò titolare tutti lo capiranno. Sono in uno del club più importanti d’Europa e voglio fare cose davvero buone. Mi manca qualche minuto per tornare nella miglior condizione possibile».
Accanto ad Under, nel tridente che agisce sulla linea dei trequartisti, ci saranno ancora una volta Pellegrini – il colpo subito alla testa non ha lasciato conseguenze – e Kluivert, in vantaggio su Mkhitaryan che scalpita per dimostrare tutte le sue qualità. Il peso dell’attacco sarà invece sulle spalle di Dzeko, andato in gol in sei occasioni quando ha giocato insieme a Pellegrini (solo due gol senza il compagno). Sarà out dall’undici iniziale Pastore, che a causa della forte botta subita all’anca è anche a rischio convocazione. L’unico altro cambio che effettuerà Fonseca rispetto ad Istanbul sarà quello sulla fascia destra di difesa: Spinazzola è in netto vantaggio su Santon, titolare in Turchia, e su Florenzi, tornato ieri ad allenarsi in gruppo dopo l’affaticamento al flessore. Confermati Smalling e Mancini al centro del reparto, Kolarov sulla sinistra e i due mediani Diawara e Veretout, che saranno chiamati agli straordinari fino a Natale.

Intanto i dirigenti del club, in primis il presidente Pallotta, aspettano la prossima settimana per importanti sviluppi sul possibile ingresso di Friedkin all’interno dell’azionariato. Gli advisor del magnate texano stanno completando la due diligence avviata su tutte e dodici le società del mondo giallorosso: sull’asse Roma-Boston si aspettano entro pochi giorni la manifestazione scritta d’interesse, il primo passo formale dopo gli incontri andati in scena allo studio Tonucci e le visite a Trigoria e agli uffici all’Eur.

fonte    IL TEMPO – BIAFORA 

img_20190826_0732338745038535824276572.jpg

Lo spavento, un accendino sulla testa di Pellegrini Un gesto di follia pura non macchia una prestazione autorevole del classe ’96

Dalla gioia alla paura. Come riporta Il Tempo, dal sesto e il settimo assist in dieci partite al sangue sulla maglietta. “Ma adesso sto bene”. È stata una serata praticamente perfetta per Lorenzo Pellegrini fino a quando qualcuno dalla tribuna dello stadio Fatih Terim ha deciso di lanciargli un accendino, colpendolo in testa.

La A&B è una impresa edile artigiana  che si occupa di ristrutturazioni e manutenzioni a Roma di appartamenti e condomini. Il fine preciso è di offrire alla propria clientela un servizio di ristrutturazione di qualità
CONTATTI
Infoline     329 0711 350
Email       andreabuoni@gmail.com
Fai clik sull’immagine

 

Il romanista stava battendo una rimessa laterale e all’improvviso ha sentito l’oggetto piombargli poco sopra la fronte: mani sul capo, un misto di dolore e rabbia, ma nessuna scenata. La ferita gli ha fatto perdere un po’ di sangue, il gioco è stato interrotto per quasi cinque minuti e mentre il centrocampista veniva medicato dai medici giallorossi davanti alla panchina l’arbitro ha chiesto al delegato Uefa di far leggere dallo speaker un annuncio di avvertimento ai tifosi, poi tradotto erroneamente anche in italiano.

ATTIVITA’ IN VETRINA si presenta sul mercato con nuovo concetto di marketing
I PRODOTTI VERRANNO PUBBLICIZZATI CON CANALI SOCIAL, PERSONALIZZATI E MIRATI SUL
PUNTO VENDITA/ATTIVITA’
IL MARKETING PUBBLICITARIO E’ SUI SEGUENTI SOCIAL
BLOG SPORTIVO, PAGINE FACEBOOK , GRUPPI FACEBOOK, PROFILI FACEBOOK , CANALE YOUTUBE
E’ INTERESSANTE APPROFONDIRE L’ARGOMENTO ??

CONTATTI
infoline          347 385 9925
att.vetrina@libero.it

img_20191117_1855047709331472694666168.jpg

No, stavolta non era razzismo ma un gesto di follia pura che poteva avere conseguenze peggiori. “Non ho capito cosa mi abbiano lanciato – racconta Pellegrini lasciando lo stadio – ho solo sentito il colpo e ho pensato a farmi curare. Sto bene e non c’è stato bisogno di mettere i punti”. L’episodio, documentato nel referto, sarà ora oggetto della disciplinare dell’Uefa e il Basaksehir rischia di vedersi squalificare lo stadio. Qualche problema nel pre partita per i tifosi romanisti: alcuni sono stati fermati fuori dallo stadio per dei controlli più accurati e per la prima mezzora non si sono sentiti cori dal settore ospiti. Striscioni vietati dalla polizia turca. A ieri sera non risultavano fermi né arresti.

fonte    Il Tempo

img_20190702_1949461019116166158509138.jpg

Valeria Biotti..La Pancia del Tifoso “Come tutti gli altri” A lezione da Fonseca (e da Florenzi)

img_20190516_1628317854951934372588045.jpg

 

Alla domanda del giornalista, Fonseca quasi non capisce. “Che stile ha usato per spiegare a Florenzi la panchina di queste settimane, visto che non è un calciatore come tutti gli altri?”. Una ruga sottile vena la fronte del Mister: il pericolo incombe ancora, anche se Florenzi è entrato titolare ed è uscito tra gli applausi.

“Devo essere sincero – dice perplesso – io non ho bisogno di spiegare ad ogni giocatore. Con Florenzi ho parlato della situazione con grande equilibrio, come con altri”.


Insomma, no, non è vero che Florenzi è diverso dagli altri: Florenzi è proprio come tutti gli altri. È il Capitano ma, insieme, è anche come gli altri.
Qui a Roma appare un controsenso, qualcosa di impensabile. Eppure è solo un fortunato equivoco, figlio della storia.

Essere Capitano è una responsabilità, non un privilegio. Lo sanno bene i predecessori di Florenzi, che hanno vestito la fascia con stili differenti e con carisma personale. Ma se con campioni straordinari come Totti o come il miglior De Rossi era impensabile che “il Cap” non fosse in campo dal primo minuto, oggi può invece accadere di avere un Capitano meno evidente, meno altisonante; che esprime la squadra standoci nel mezzo e non dal tetto.
Chissà, magari la specialità di questo Florenzi con la fascia sarà davvero la sua normalità. Una normalità che non è una deminutio e che può essere libero di esprimere con gesti non pensati. La tenerezza di quando copre la testa della bimba col Gagliardetto della Roma, lo sguardo triste di quando sbaglia qualcosa e se ne scusa. Ma anche con la maturità delle dichiarazioni di questi giorni, oneste e toste, semplicemente perfette. In fondo, essere “come tutti gli altri” non è così male, se questi altri sono Dzeko, Pellegrini, Smalling, Mancini, Kolarov, Zaniolo, Veretout, Kluivert, Pastore, Mkhitaryan, Under, Perotti, Lopez e così via.

Non sarà poi così male essere nella norma, se questa norma è e sarà composta da giocatori veramente “da Roma”.

 

FONTE   Valeria Biotti    Corriere dello Sport 

Speaker e giornalista   ReteSport fm 104,200 

Dal lunedì al Venerdì dalle  15 alle 18

img_20190826_0732338745038535824276572.jpg

Fonseca: “Nessuna preoccupazione, Smalling vuole restare qui” Il difensore inglese: “È stato l’inizio perfetto dopo lo sosta”

“Non sono affatto preoccupato. Smalling è un grande giocatore, so che sta bene qui a Roma. E che ha voglia di restare”. La firma è quella di Paulo Fonseca, direttamente a fine partita.

ATTIVITA’ IN VETRINA si presenta sul mercato con nuovo concetto di marketing
I PRODOTTI VERRANNO PUBBLICIZZATI CON CANALI SOCIAL, PERSONALIZZATI E MIRATI SUL
PUNTO VENDITA/ATTIVITA’
IL MARKETING PUBBLICITARIO E’ SUI SEGUENTI SOCIAL
BLOG SPORTIVO, PAGINE FACEBOOK , GRUPPI FACEBOOK, PROFILI FACEBOOK , CANALE YOUTUBE
E’ INTERESSANTE APPROFONDIRE L’ARGOMENTO ??

CONTATTI
infoline          347 385 9925
att.vetrina@libero.it

img_20191117_1855047709331472694666168.jpg

Come riporta Andrea Pugliese de La Gazzetta dello Sport, oggi saranno all’Eur – nella nuova sede del club –gli agenti dell’inglese per iniziare a parlare della possibile soluzione per trattenerlo nella Capitale. Smalling è in prestito oneroso (3 milioni di euro), il Manchester United ne vuole 20, la Roma non vuole andare oltre i 15. La volontà di tenerlo però è forte, perché oltre che nella fase difensiva il difensore inglese si sta dimostrando molto importante anche nelle proiezioni offensive. Ieri la partita non si era messa bene, tanto che all’intervallo Fonseca ha dovuto dare una scossa ai suoi. “Se ho gridato? A volte è necessario. Nel primo tempo non abbiamo giocato con intensità e aggressività, avevamo spazio ma la squadra era lenta” dice alla fine il tecnico portoghese. A sbloccare la situazione ci ha pensato proprio lui, Chris Smalling. “È stato l’inizio perfetto dopo lo sosta – ha detto l’inglese a fine gara – Adesso ci attende un ciclo di partite molto impegnativo, volevamo questi tre punti, ci permettono di affrontare la partita di giovedì a Istanbul con molta fiducia. La squadra sta bene, io sto bene, mi sento a mio agio”. E allora non resta che sperare.

fonte  Andrea Pugliese  La Gazzetta dello Sport

img_20190709_0632203940671000147366106.jpg

Roma, basta un tempo per non scendere dal treno Champions Tre gol al Brescia nella ripresa, Smalling decisivo con una rete e un assist. E Grosso è già nei guai

La Roma si sbarazza con qualche fatica iniziale del Brescia, grazie ad un 3-0 santificato dalle reti del titano Smalling, della new entry tra i marcatori Mancini e del ritrovato Dzeko. La squadra di Fonseca ripropone una trazione romana, con Florenzi in campo dopo 6 partite di esilio dai titolari, e Pellegrini che torna dopo due mesi di stop per infortunio, restituendo Mancini alla linea difensiva del 4-2-3-1. In avvio però la Roma stenta, tant’è che nel primo tempo i tiri nello specchio della porta sono malinconicamente zero.

ATTIVITA’ IN VETRINA si presenta sul mercato con nuovo concetto di marketing
I PRODOTTI VERRANNO PUBBLICIZZATI CON CANALI SOCIAL, PERSONALIZZATI E MIRATI SUL
PUNTO VENDITA/ATTIVITA’
IL MARKETING PUBBLICITARIO E’ SUI SEGUENTI SOCIAL
BLOG SPORTIVO, PAGINE FACEBOOK , GRUPPI FACEBOOK, PROFILI FACEBOOK , CANALE YOUTUBE
E’ INTERESSANTE APPROFONDIRE L’ARGOMENTO ??

CONTATTI
infoline          347 385 9925
att.vetrina@libero.it

img_20191117_1855047709331472694666168.jpg

Nella ripresa, si legge su La Gazzetta dello Sport, la Roma cambia marcia, soprattutto alzando le torri. Tutte e tre le reti, infatti, nascono da azioni nate da calcio d’angolo, portando il totale complessivo dei gol giallorossi da palla inattiva ad 11 su 23. Una percentuale gigantesca, che trova un mattatore di giornata in Smalling, che da corner di Pellegrini segna di testa al 4’ – complice la deviazione di Cistana – e fa un assist e mezzo vincenti: il primo a Mancini di testa, raccogliendo un cross di Kluivert (12’) dopo un angolo di Kolarov ribattuto, e il secondo a Dzeko – tenuto in gioco da Torregrossa, che svirgola -, deviando di testa ancora un corner di Pellegrini (22’). Se non si fosse capito, la ripresa è stata assai più vivace, cosicché anche i portieri hanno trovato spazio per mettersi in mostra.

fonte  La Gazzetta dello Sport

IMG_20191121_052330.jpg

Ansia Florenzi per il polpaccio. Oggi esami per Spinazzola Fonseca si prepara per la sfida di Istanbul con il Basaksehir. Attesi i rientri di Pastore e Mkhitaryan

Missione compiuta. Sbarazzatasi del Brescia con relativa facilità, la Roma ha già la testa a Istanbul. Paulo Fonseca ha ancora alcuni dubbi, perché ieri capitan Florenzi, che non giocava titolare in giallorosso da sei partite, è uscito accusando un piccolo fastidio ad un polpaccio.

ATTIVITA’ IN VETRINA si presenta sul mercato con nuovo concetto di marketing
I PRODOTTI VERRANNO PUBBLICIZZATI CON CANALI SOCIAL, PERSONALIZZATI E MIRATI SUL
PUNTO VENDITA/ATTIVITA’
IL MARKETING PUBBLICITARIO E’ SUI SEGUENTI SOCIAL
BLOG SPORTIVO, PAGINE FACEBOOK , GRUPPI FACEBOOK, PROFILI FACEBOOK , CANALE YOUTUBE
E’ INTERESSANTE APPROFONDIRE L’ARGOMENTO ??

CONTATTI
infoline          347 385 9925
att.vetrina@libero.it

img_20191117_1855047709331472694666168.jpg

 Quindi torna in ballo anche il posto di terzino destro, anche perché ancora non ci sono certezze assolute su Spinazzola. Oggi (o al massimo domani) l’ex della Juventus si sottoporrà a nuovi esami, anche se sembra che l’edema accusato nel corso della partita contro il Parma sembra riassorbito, scrive Massimo Cecchini su La Gazzetta dello Sport.

L’allenatore portoghese, poi, aspetta buone notizie da Pastore, che ieri non è stato neppure convocato per un problema al bacino. L’argentino potrebbe recuperare, ma difficilmente sarà al massimo della forma. Stesso discorso per Mkhitaryan, assente da quasi due mesi per una sorta di pubalgia. Possibile che possa partecipare alla trasferta di Istanbul, ma ovviamente avrebbe un minutaggio

fonte  Massimo Cecchini  La Gazzetta dello Sport

screenshot_2018-07-15-11-38-14_1697163717.jpg

Roma-Brescia, le pagelle dei quotidiani: Smalling tuttofare, Veretout una ruspa Mancini torna in difesa ma continua a convincere. Diawara preciso nei passaggi, positivo l’ingresso di Under. Kluivert l’unico rimandato

C’era bisogno di una risposta importante dopo la sconfitta di Parma, ed è arrivata. La Roma ha battuto il Brescia 3-0 grazie a un secondo tempo superlativo, trascinata dal miglior Chris Smalling della stagione, autore di un gol e di un assist. E’ lui il migliore in campo del match, insieme al compagno di reparto Gianluca Mancini. L’ex Atalanta è tornato a giocare in difesa, ma i dividendi non sono cambiati. Altra partita di sostanza e personalità, condita anche da un gol. Bene la coppia Diawara-Veretout, positivo il rientro di Pellegrini e l’ingresso di Under. Unico rimandato Kluivert.

ATTIVITA’ IN VETRINA si presenta sul mercato con nuovo concetto di marketing
I PRODOTTI VERRANNO PUBBLICIZZATI CON CANALI SOCIAL, PERSONALIZZATI E MIRATI SUL
PUNTO VENDITA/ATTIVITA’
IL MARKETING PUBBLICITARIO E’ SUI SEGUENTI SOCIAL
BLOG SPORTIVO, PAGINE FACEBOOK , GRUPPI FACEBOOK, PROFILI FACEBOOK , CANALE YOUTUBE
E’ INTERESSANTE APPROFONDIRE L’ARGOMENTO ??

CONTATTI
infoline          347 385 9925
att.vetrina@libero.it

img_20191117_1855047709331472694666168.jpg

Le pagelle dei quotidiani

IL MESSAGGERO (a cura di A. Angeloni)
Pau Lopez 6; Florenzi 6 (32’ st Santon n.g.), Mancini 7, Smalling 8, Kolarov 6,5; Diawara 7,5; Zaniolo 6,5 (36’ st Perotti n.g.), Pellegrini 7 (27’ st Under 6,5), Veretout 7, Kluivert 6; Dzeko 6. All.: Fonseca 7.

LEGGO (a cura di F. Balzani)
Pau Lopez 6; Florenzi 6,5 (32’ st Santon n.g.), Mancini 7, Smalling 8, Kolarov 6,5; Diawara 6; Zaniolo 6 (36’ st Perotti n.g.), Pellegrini 7 (27’ st Under 6,5), Veretout 7, Kluivert 6; Dzeko 7. All.: Fonseca 7.

LA GAZZETTA DELLO SPORT (a cura di M. Cecchini)
Pau Lopez 6; Florenzi 6,5 (32’ st Santon n.g.), Mancini 7, Smalling 7,5, Kolarov 6; Diawara 7; Zaniolo 6 (36’ st Perotti n.g.), Pellegrini 6,5 (27’ st Under 6,5), Veretout 7, Kluivert 5,5; Dzeko 7. All.: Fonseca 7.

IL CORRIERE DELLA SERA (a cura di L. Valdiserri)
Pau Lopez 6; Florenzi 6 (32’ st Santon n.g.), Mancini 7, Smalling 8, Kolarov 5,5; Diawara 6; Zaniolo 6 (36’ st Perotti n.g.), Pellegrini 6 (27’ st Under 6), Veretout 6,5, Kluivert 5,5; Dzeko 6. All.: Fonseca 6,5.

IL CORRIERE DELLO SPORT (a cura di G. D’Ubaldo)
Pau Lopez 6,5; Florenzi 6,5 (32’ st Santon n.g.), Mancini 7, Smalling 8, Kolarov 6; Diawara 6; Zaniolo 6 (36’ st Perotti n.g.), Pellegrini 6,5 (27’ st Under 6), Veretout 6,5, Kluivert 5,5; Dzeko 6. All.: Fonseca 6,5.

IL GIORNALE (a cura di M. Di Dio)
Pau Lopez 6; Florenzi 6,5 (32’ st Santon 6), Mancini 7, Smalling 7,5, Kolarov 6,5; Diawara 6,5; Zaniolo 6 (36’ st Perotti 6), Pellegrini 6 (27’ st Under 6), Veretout 7,5, Kluivert 5,5; Dzeko 7. All.: Fonseca 7.

LA REPUBBLICA (a cura di M. Pinci)
Pau Lopez 6,5; Florenzi 6,5 (32’ st Santon n.g.), Mancini 7, Smalling 7, Kolarov 6; Diawara 6,5; Zaniolo 6 (36’ st Perotti n.g.), Pellegrini 6 (27’ st Under 6,5), Veretout 6, Kluivert 5,5; Dzeko 6,5. All.: Fonseca 6,5.

screenshot_2018-10-23-10-07-14_1-635265724.jpg

 

Oggi gli agenti di Smalling saranno a Roma per discutere del riscatto

Ottime prestazioni e secondo gol in campionato per Chris Smalling, difensore che la Roma vuole riscattare dal Manchester United. Al momento il dialogo fra i due club è in fase di stallo, con una differenza di circa 3 milioni di euro tra offerta della Roma (15 milioni) e richiesta dello United (18 milioni). Proveranno a sbloccare questa situazione, come riferisce Sky Sport, gli agenti del giocatore, che sono attesi domani a Roma.

img_20191117_1855047709331472694666168.jpg

ATTIVITA’ IN VETRINA
si presenta sul mercato con nuovo concetto di marketing, finalizzato alla vendita e/o all’ offerta dei TUOI prodotti o servizi , con una strategia a supporto dei tuoi clienti.
La formula che intendiamo porre in atto è la seguente
:

Attività in Vetrina” è una soluzione con l’obiettivo di fornire un servizio moderno a coloro che vogliono avere presenza e visibilità in rete. Contiamo che per alcune micro imprese e attività commerciali, possa funzionare da chiave d’accesso e volano nel mondo dell’e-commerce.
I PRODOTTI VERRANNO PUBBLICIZZATI CON CANALI SOCIAL, PERSONALIZZATI E MIRATI SUL
PUNTO VENDITA/ATTIVITA’
IL MARKETING PUBBLICITARIO E’ SUI SEGUENTI SOCIAL
BLOG SPORTIVO, PAGINE FACEBOOK , GRUPPI FACEBOOK, PROFILI FACEBOOK , CANALE YOUTUBE
E’ INTERESSANTE APPROFONDIRE L’ARGOMENTO ??

CONTATTI
infoline          347 385 9925
att.vetrina@libero.it

img_20190913_1111136074328384235113272.jpg

 

Pallotta scende a 750 milioni e intanto ne metterà 40 Dal presidente ecco la prima tranche di aumento di capitale. Fienga: “Progetto solido”. Idea di cogestione con Friedkin

Ok, il prezzo è giusto. O su per giù. Nel cavalleresco braccio di ferro sulla valutazione della Roma che James Pallotta e Dan Friedkin stanno portando avanti, le parti si stanno avvicinando, scrive Massimo Cecchini su La Gazzetta dello Sport.

ATTIVITA’ IN VETRINA si presenta sul mercato con nuovo concetto di marketing
I PRODOTTI VERRANNO PUBBLICIZZATI CON CANALI SOCIAL, PERSONALIZZATI E MIRATI SUL
PUNTO VENDITA/ATTIVITA’
IL MARKETING PUBBLICITARIO E’ SUI SEGUENTI SOCIAL
BLOG SPORTIVO, PAGINE FACEBOOK , GRUPPI FACEBOOK, PROFILI FACEBOOK , CANALE YOUTUBE
E’ INTERESSANTE APPROFONDIRE L’ARGOMENTO ??

CONTATTI
infoline          347 385 9925
att.vetrina@libero.it

Si dice che 750 milioni – progetto stadio compreso – possa essere la cifra su cui il proprietario del club giallorosso possa accettare di vendere, tenendo conto del fardello di debiti da 272 milioni di cui farsi carico. Ma il magnate texano (di origini californiane) che è decollato grazie alla importazioni delle Toyota negli Usa vuole spendere ancora meno e quindi si tratta, anche se coloro che sono addentro alla trattativa assicurano che la definizione è vicina. In un senso o nell’altro, entro un mese si saprà tutto. Per la gioia di chi lavora a Trigoria.

Una cosa è certa, Pallotta non vuole uscire dalla Roma, e non solo per via dello stadio, e così prende quota anche l’ipotesi di una gestione congiunta, che parte da un dato: la prima tranche di ricapitalizzazione, da circa 40 milioni, da effettuare entro fine anno, sarà l’attuale proprietario a farla.

                        UN CORPO MIGLIORE per UNA VITA MIGLIORE
                                           Scopri Vi. Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone. Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma

CONTATTI :

https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email  att.vetrina@libero.it

img_20190904_0643104400583231919169831.jpg

Al momento, poi, le manifestazioni d’interesse che giungono dai Paesi Arabi sembrano abbastanza tiepide, e forse – pensano i dietrologi esperi di finanza – fatte uscire proprio per mettere fretta a Friedkin.

“Il progetto di ristrutturazione – ha detto Fienga nel corso della premiazione dei “Cavalieri della Roma” — ha condotto a un profondo ripensamento di quella che era la struttura interna, per ciò che riguarda gli uomini e i ruoli. Ciò ha portato a una richiesta di sostegno della società all’azionista, che ha risposto positivamente. In casi di ricapitalizzazione così cospicua è normale il coinvolgimento anche di altri soggetti. Ciò che conta è che il progetto sia confermato e il sostegno garantito, e tutto va verso questa direzione, anche se ciò che sento in questi giorni è un po’ troppo “anticipato”. Io sulla Roma sono estremamente tranquillo”.

fonte  Massimo Cecchini  La Gazzetta dello Sport

screenshot_2018-10-13-12-26-14_1-1289122224.jpg

Roma-Brescia, le probabili formazioni dei quotidiani. Mancini torna in difesa, si rivede Pellegrini. Florenzi titolare

– La Roma è impegnata oggi pomeriggio allo Stadio Olimpico, ore 15, contro il Brescia di Grosso ultimo in classifica. Paulo Fonseca ritrova finalmente Lorenzo Pellegrini sulla trequarti. Gianluca Mancini tornerà in difesa al fianco di Smalling, con Kolarov e Florenzi – titolare dopo settimane – sulle fasce. In mediana Veretout e Diawara, in attacco, al fianco di Dzeko, Zaniolo e Kluivert. Di seguito le probabili formazioni dei principali quotidiani: 

ATTIVITA’ IN VETRINA si presenta sul mercato con nuovo concetto di marketing
I PRODOTTI VERRANNO PUBBLICIZZATI CON CANALI SOCIAL, PERSONALIZZATI E MIRATI SUL
PUNTO VENDITA/ATTIVITA’
IL MARKETING PUBBLICITARIO E’ SUI SEGUENTI SOCIAL
BLOG SPORTIVO, PAGINE FACEBOOK , GRUPPI FACEBOOK, PROFILI FACEBOOK , CANALE YOUTUBE
E’ INTERESSANTE APPROFONDIRE L’ARGOMENTO ??

CONTATTI
infoline          347 385 9925
att.vetrina@libero.it

img_20191117_1855047709331472694666168.jpg

LA GAZZETTA DELLO SPORT

Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Kluivert; Dzeko.

LA REPUBBLICA

Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Kluivert; Dzeko.

IL TEMPO

Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Kluivert; Dzeko.

IL MESSAGGERO

Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Kluivert; Dzeko.

CORRIERE DELLO SPORT

Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Kluivert; Dzeko.

IL GIORNALE

Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Kluivert; Dzeko.

TUTTOSPORT

Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Kluivert; Dzeko.

screenshot_2018-10-23-10-07-14_1-635265724.jpg

Roma-Brescia – precedenti, statistiche e curiosità

– Dopo la sosta per le nazionali si ritorna in campo, con la Roma che opsiterà il Brescia.
Mister Fonseca, in conferenza stampa, ha detto che si aspetta una partita difficile domani perchè il Brescia ha buoni giocatori e col nuovo allenatore ha fatto solo una partita. Ma lui sta lavorando per rendere la Roma vincente, senza guardare al passato ma solo a quello che sarà e che potrebbe arrivare.

ATTIVITA’ IN VETRINA si presenta sul mercato con nuovo concetto di marketing
I PRODOTTI VERRANNO PUBBLICIZZATI CON CANALI SOCIAL, PERSONALIZZATI E MIRATI SUL
PUNTO VENDITA/ATTIVITA’
IL MARKETING PUBBLICITARIO E’ SUI SEGUENTI SOCIAL
BLOG SPORTIVO, PAGINE FACEBOOK , GRUPPI FACEBOOK, PROFILI FACEBOOK , CANALE YOUTUBE
E’ INTERESSANTE APPROFONDIRE L’ARGOMENTO ??

CONTATTI
infoline          347 385 9925
att.vetrina@libero.it

img_20191117_1855047709331472694666168.jpg

Per domani giocherà sicuramente Dzeko, con Mancini che potrebbe tornare in difesa; con Under, Diawara e Pellegrini pronti a giocare. Non sono pronti, invece, Spinazzola e Mkhitaryan; mentre Pastore non sarà convocato a causa del problema all’anca. Possibile rivedere in campo Florenzi.
In casa Brescia, mister Grosso, dice che la sua squadra non deve pensare solo a difendersi se vuole migliorare la propria posizione in classifca. Ci sono molti aspetti su cui lavorare e lacune da colmare; con il Brescia che dovrà sapere soffrire e lottare in un campionato difficile. Il mister ha parlato anche della situazione Balotelli, specificando che non vuole ne gonfiare il caso ne minimizzare. Ma per lui il focus proincipale è quello della squadra e non del singolo, ed ha voglia di utilizzare tutti; anche Balotelli che però non è stato convocato per domani. Per quanto riguarda il match di domani il mister ribadisce che non ci si dovrà solo difendere, ma lottare fino alla fine e migliorare di partita in partita. La Roma è una squadra ottima e con qualità importanti, ma anche il suo Brescia ha le qualità per compiere l’impresa.

                        UN CORPO MIGLIORE per UNA VITA MIGLIORE
                                           Scopri Vi. Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone. Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma

CONTATTI :

https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email  att.vetrina@libero.it

img_20190904_0643104400583231919169831.jpg

I PRECEDENTI – All’Olimpico sono 22 i precedenti tra Roma e Brescia, con la compagine giallorossa che domina la contesa con 16 vittorie. Ma l’ultima vittoria della Roma risale alla stagione 2003/04, con il 5-0 firmato da Montella, Chivu, la doppietta di Totti e Carew. Ma le ultime due sfide tra Roma e Brescia sono terminate entrambe in pareggio, per 2-2 nel 2004/05 e per 1-1 nel 2010/11. Con questi pareggi il totale delle sfide finite con il segno X sale a cinque. Uno solo il successo esterno del Brescia, che nel 1992/93 si impose per 3-2 all’Olimpico grazie all’autogol di Benedetti e la doppietta di Saurini (Carnevale e Benedetti per la Roma).
La Roma ha nel 5-0 il suo miglior successo contro il Brescia, registrato due volte nel 1997/98 e nel già citato 2003/04. Vittoria di scarto con il 2-3 di cui sopra nel miglior ed unico miglior risultato in favore del Bescia. Sono invece due i risultati che si sono verificati la maggior parte delle volte, entrambi a favore della Roma: 1-0 e 2-1, verificatosi quattro volte ciascuno.
Sarà la prima volta assoluta sia per Fonseca che per Grosso rispettivamente contro Brescia e Roma.
L’arbitro del match sarà Di Bello della sezione di Brindisi. Con Di Bello la Roma ha un bilancio favorevole di 10 vittorie ed un pareggio in 11 precedenti, con mai una sconfitta per i giallorossi con Di Bello arbitro. Cinque, invece, i precedenti con il Brescia per il fischietto pugliese; con un bilancio di una vittoria, una sconfitta e tre pareggi per i lombardi.

LE STATISTICHE – Quarto posto con 22 punti insieme all’Atalanta per la Roma, quinta difesa del torneo con 14 gol subiti. Sono 20, invece, i gol all’attivo con Dzeko che ne ha segnati cinque di questi.
Ultimo posto con sette punti per il Brescia, che ha da recuperare il match contro il Sassuolo. Per i lombardi sono già otto le sconfitte stagionali, che ne fanno la squadra più battuta di Serie A insieme alla Spal. Ma nonostante questi numeri negativi il Brescia non è la peggior difesa del torneo, quartultima con 20 gol subiti. Terzultimo l’attacco biancoblu, con solo 10 centri all’attivo.
La Roma, negli ultimi cinque precedeni contro il Brescia ha vinto solo una volta, ma mai negli ultimi tre precedenti. Ma all’Olimpico i giallorossi hanno il 50% di vittorie, anche se con 10 reti subite.
Ma il Brescia in trasferta è una squadra che da il meglio di se, avendo vinto due volte in sei partite fuori casa (quattro sconfitte). Due vittorie che coincidono anche con gli unici successi delle rondinelle in campionato.

Domani sarà un match difficile per entrambe le squadre, con la Roma che vuole tornare al successo dopo lo scivolone di Parma per ritrovare la zona Champions League (Lazio e Cagliari permettendo). Il Brescia, d’altra parte, vuole fare punti e migliorare la propria situazione di classifica il prima possibile. Domani, anche se la Roma sulla carta è favorita, la differenza la farà la determinazione che le due squadre metteranno in campo.

fonte – FEDERICO FALVO 

IMG_20191121_052330.jpg

Dan Friedkin, un tycoon a Roma. Il club conferma: la trattativa c’è

 «Ci sono dei contatti preliminari in corso con potenziali investitori». La conferma ufficiale è arrivata alle 17,30 di ieri, qualche ora dopo la notizia della presenza del magnate Dan Friedkin a Roma. Non una vacanza quella del 52enne di Houston, ma l’avvio di una trattativa che potrebbe concludersi in tempi brevi. Il club giallorosso, infatti, potrebbe passare alla fase Usa 2.0 (da Boston al Texas) e essere trasferita nei prossimi mesi dalle mani di Pallotta a quelle di Friedkin.

ATTIVITA’ IN VETRINA si presenta sul mercato con nuovo concetto di marketing
I PRODOTTI VERRANNO PUBBLICIZZATI CON CANALI SOCIAL, PERSONALIZZATI E MIRATI SUL
PUNTO VENDITA/ATTIVITA’
IL MARKETING PUBBLICITARIO E’ SUI SEGUENTI SOCIAL
BLOG SPORTIVO, PAGINE FACEBOOK , GRUPPI FACEBOOK, PROFILI FACEBOOK , CANALE YOUTUBE
E’ INTERESSANTE APPROFONDIRE L’ARGOMENTO ??

CONTATTI
infoline          347 385 9925
att.vetrina@libero.it

img_20191117_1855047709331472694666168.jpg

Uno dei veri Paperoni americani grazie soprattutto alla distribuzione in esclusiva delle vetture Toyota tra Texas, Arkansas, Louisiana, Mississippi e Oklahoma oltre che per la produzione di alcuni film. Il 504° più ricco uomo del mondo (4,5 miliardi di patrimonio secondo Forbes) dorme al De Russie di Piazza di Spagna e due sere fa ha cenato da Pierluigi a Piazza de’ Ricci proprio mentre sui media italiani (in anteprima su Il Messaggero) appariva una sorta di brochure di vendita ufficiale del club redatta dalla banca Goldman Sachs in 4 pagine. Nel pacchetto pubblicizzato compare anche «la progettazione per la costruzione di uno dei più grandi complessi sportivi e di intrattenimento in Europa». E quindi: «l’opportunità unica di possedere e controllare un’iconica squadra di calcio italiana, situata in uno dei mercati più interessanti del mondo e che offra opportunità tangibili per una significativa crescita di valore». 

                        UN CORPO MIGLIORE per UNA VITA MIGLIORE
                                           Scopri Vi. Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone. Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma

CONTATTI :

https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email  att.vetrina@libero.it

img_20190904_0643104400583231919169831.jpg

Di fatto Friedkin è a Roma per portare avanti una due diligence e ha già incontrato alcuni dirigenti italiani allo studio Tonucci che da sempre rappresenta Pallotta in Italia. I texani vorrebbero chiudere l’affare in tempi brevi. Si ipotizza già per il mese di febbraio. Una notizia bomba che ha scatenato Piazza Affari tanto che il titolo della società giallorossa è stato addirittura sospeso per eccesso di rialzo, con una variazione teorica positiva del 12,87%.

Proprio su richiesta della Consob la Roma ha dovuto replicare con un comunicato in cui viene confermato l’interesse di un nuovo socio. «Con riferimento ad alcune indiscrezioni apparse sugli organi di stampa in relazione ad una possibile acquisizione delle partecipazioni di A.S. Roma S.p.A. da parte di potenziali investitori, AS ROMA SPV LLC informa che sono in corso dei contatti preliminari con potenziali investitori al fine di permettere loro di valutare l’opportunità di un possibile investimento. In caso di perfezionamento di accordi aventi ad oggetto il trasferimento delle partecipazioni detenute in A.S. Roma S.p.A., AS ROMA SPV LLC fornirà adeguata informativa al Mercato nei termini di legge». La notizia della messa in vendita della Roma ha acceso timidamente anche gli interessi arabi in Qatar che però non sembrano ancora pronti a investire in Italia.

fonte  LEGGO – BALZANI

img_20191121_1018224740824274774018611.jpg

 

Valeria Biotti,La Pancia del Tifoso “Caro Zaniolo, cresci a Roma e con la Roma”

 “Non correre, non sudare, non accettare caramelle da Bonucci!”

Queste sarebbero state le mie raccomandazioni se avessi incontrato Zaniolo prima che partisse con la Nazionale. Altrimenti detto: va bene il fascino dell’Azzurro, ma ricorda chi ti ama davvero, chi ti aspetta a casa.
Quando la butti dentro nove volte, è tutta una festa. Quasi non ti accorgi che c’è di fronte qualcuno umiliato, pensi solo che finalmente i tempi cupi sono passati. Perché mica li abbiamo avuti solo noi, i “tempi cupi”. Ultimamente l’Italia del pallone sembrava aver preso troppo sul serio il compito di rappresentare il Paese: indietro, troppo indietro.

img_20190516_1628317854951934372588045.jpg

E allora ci pensano i ragazzi, la guida esperta di un Mister composto ed efficace, pochi senatori scelti a far da collante. È coraggioso Mancini. Convoca i giovani, certo, ma poi li mette anche in campo. Non li lascia ai margini a guardar come si fa. Li esalta in ciò che è nelle loro corde, poi mostra loro scampoli di possibile futuro. Ed ecco Zaniolo, allora. Che prima si esprime lì davanti, segna e si gode la sua forza, poi ascolta le parole del CT che gli illustrano un’alternativa da centrocampista. Potenzialmente ha tutto: istinto per buttarla dentro, cervello per costruire la manovra. Ecco le indicazioni del Commissario: è il momento di scegliere chi essere, poi vedremo i dettagli. E se “aveva ragione Capello, nel momento in cui lo trovava un po’ appannato”, vediamo se Nicolò vorrà seguire chi lo sta guidando davvero. Tecnici affamati come lui. Di gioco offensivo, di riconoscimento, di vittoria.
Nel giusto ordine, però. Cresci a Roma e con la Roma, ascolta la forza e trova te stesso, giovane Padawan. Poi sì che arriverà il momento di decidere se accettare caramelle dagli sconosciuti o essere uno dei perni importanti di una Roma finalmente brillante. Magari con Lorenzo Pellegrini, magari anche con Riccardi. Promesse di casa nostra affascinanti, di cui sarebbe splendido potersi innamorare ancora.

FONTE   Valeria Biotti    Corriere dello Sport 

Speaker e giornalista   ReteSport fm 104,200 

Dal lunedì al Venerdì dalle  15 alle 18

IMG_20190110_105019.jpg

Il gruppo Friedkin fa sul serio: a Roma per comprare il club di PallottaEmissari della compagnia texana interessata all’acquisto dei giallorossi sono sbarcati nella Capitale per avviare la trattativa

Il gruppo Friedkin fa sul serio. E’ interessato a entrare nella Roma. E mira a diventare l’azionista di maggioranza. La trattativa, svelata in anteprima da Il Tempo lo scorso 24 ottobre, è entrata nel vivo. Emissari del gruppo texano, che distribuisce il marchio Toyota in esclusiva in cinque stati americani, sono sbarcati nella Capitale e nei giorni scorsi si sono incontrati presso lo Studio Tonucci, che da sempre assiste Pallotta in Italia, con dei rappresentanti del club giallorosso. 

ATTIVITA’ IN VETRINA si presenta sul mercato con nuovo concetto di marketing
I PRODOTTI VERRANNO PUBBLICIZZATI CON CANALI SOCIAL, PERSONALIZZATI E MIRATI SUL
PUNTO VENDITA/ATTIVITA’
IL MARKETING PUBBLICITARIO E’ SUI SEGUENTI SOCIAL
BLOG SPORTIVO, PAGINE FACEBOOK , GRUPPI FACEBOOK, PROFILI FACEBOOK , CANALE YOUTUBE
E’ INTERESSANTE APPROFONDIRE L’ARGOMENTO ??

CONTATTI
infoline          347 385 9925
att.vetrina@libero.it

img_20191117_1855047709331472694666168.jpg

Quindi la Roma è in vendita? Ufficialmente no, ma in realtà, da mesi, Goldman Sachs offre agli investitori sul mercato internazionale la possibilità di entrare nella società giallorossa: la banca d’affari ha preparato un documento di presentazione sulla Roma, che in gergo economico viene definito un “teaser”, nel quale, come Il Tempo può documentare, si parla nello specifico di “rara opportunità di possedere e controllare uno dei più prestigiosi club calcistici, sinonimo della città di Roma”.

UN CORPO MIGLIORE per UNA VITA MIGLIORE
                                           Scopri Vi. Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone. Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma

CONTATTI :

https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email  att.vetrina@libero.it

 

Il potenziale acquirente della Roma è assistito dalla banca d’affari Jp Morgan e, nonostante Pallotta cerchi soci di minoranza che partecipino all’aumento di capitale da massimo 150 milioni di euro già varato, avrebbe espresso l’intenzione di salire sul ponte di comando del club. Quindi Friedkin mira a diventare il proprietario della società giallorossa e una volta ricevuto il dossier da Goldman Sachs ha manifestato un concreto interesse. Non corre da solo, ma in questo momento sta facendo passi importanti. I texani coinvolgerebbero la holding “Friedkin Companies Inc.” per acquistare le quote del club e si sono già mossi per avviare la due diligence sui conti dell’As Roma Spv Llc, controllante dell’As Roma (con sede nel Delaware) attraverso la holding Neep costituita in Italia da Pallotta & Co.. In totale l’attuale presidente giallorosso, insieme agli altri soci, detiene l’86,577% delle azioni di As Roma e, informalmente, ha fatto sapere di valutare la società un miliardo. Ora che il progetto stadio a Tor di Valle è vicino all’approvazione finale, dovrà decidere se vendere direttamente tutto il pacchetto. Se ne sta già parlando negli studi legali romani. E non solo.

fonte F. BIAFORA

FB_IMG_1504769850509_1

Via al tour de force. Fonseca studia nuove soluzioni Mancini a rischio col Brescia. Fazio e Cetin per un posto. De Rossi, un altro anno al Boca

Alle prese con un indurimento al polpaccio, fastidio avvertito in nazionale, Gianluca Mancini potrebbe restare a riposo contro il Brescia, scrive Francesca Ferrazza su La Repubblica.

ATTIVITA’ IN VETRINA si presenta sul mercato con nuovo concetto di marketing
I PRODOTTI VERRANNO PUBBLICIZZATI CON CANALI SOCIAL, PERSONALIZZATI E MIRATI SUL
PUNTO VENDITA/ATTIVITA’
IL MARKETING PUBBLICITARIO E’ SUI SEGUENTI SOCIAL
BLOG SPORTIVO, PAGINE FACEBOOK , GRUPPI FACEBOOK, PROFILI FACEBOOK , CANALE YOUTUBE
E’ INTERESSANTE APPROFONDIRE L’ARGOMENTO ??

CONTATTI
infoline          347 385 9925
att.vetrina@libero.it

 

Alla ripresa, Fonseca dovrà gestire con attenzione la rosa a sua disposizione, calcolando che il calendario si infittirà subito, Europa compresa. Domenica prossima ( ore 15 ) , come detto all’Olimpico arriverà il Brescia, poi la Roma volerà a Istanbul, giovedì della prossima settimana, per affrontare il Basaksehir, prima della trasferta di Verona.

                        UN CORPO MIGLIORE per UNA VITA MIGLIORE
                                           Scopri Vi. Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone. Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma

CONTATTI :

https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email  att.vetrina@libero.it
img_20190904_0643104400583231919169831.jpg

Cinque giorni dopo, venerdì 6 dicembre, seconda trasferta consecutiva, stavolta a Milano, sponda Inter. Un mini tour de force che non consente errori, con Fonseca chiamato a evitare ricadute o sovraccarichi. E, in questo senso, Mancini, che con il rientro di Diawara a pieno regime è destinato a tornare in difesa, rischierebbe di giocare nonostante il problema per il quale è rientrato anzitempo dal ritiro con la nazionale, saltando il doppio impegno degli azzurri.

Intanto Daniele De Rossi allungare di un altro anno il suo contratto col Boca J uniors, utilizzando una clausola inserita la scorsa estate. L’ex capitano giallorosso, sempre più leader dello spogliatoio, resterà in Argentina, insieme alla moglie Sarah e ai figli Olivia e Noah, per tutto il 2020, fino ad inizio 2021

fonte  Francesca Ferrazza La Repubblica.

img_20190925_1433025115360404302324567.jpg