Roma, Mkhitaryan scalda i motori. Friedkin, terzo giorno di trattative in sede. Primavera ko

I giallorossi continuano ad allenarsi in vista del Bologna: l’armeno è tornato completamente in gruppo e punta il match di venerdì.

La Roma tiene la testa sull’obiettivo Bologna. Venerdì sera i giallorossi affrontano la squadra di Mihajlovic dopo la batosta di Sassuolo e la strigliata di Fonseca e Petrachi, che hanno chiamato a rapporto la squadra a Trigoria. Soprattutto il ds, che si è confrontato privatamente anche con Edin Dzeko, invitandolo a vestire i gradi di leader caricandosi il resto della squadra sulle spalle.

                        UN CORPO MIGLIORE per UNA VITA MIGLIORE

                                           Scopri Vi. com

Siamo una società che promuove uno stile di vita sano a livello globale, trasformando la vita delle persone. Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma

https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

email  
rinaldoleggi@libero.it
wp-1580797908286.jpg

FAI  CLIK

Oggi i giallorossi sono tornati ad allenarsi tra fase atletica con esercitazioni sulla rapidità, torelli a tema e lungo focus tattico sull’aspetto difensivo. In gruppo Mkhitaryan, che quindi si prepara a tornare tra i convocati. Venerdì Fonseca si aspetta di ritrovare anche il vero Jordan Veretout, che nel 2020 si è visto poco o niente come dimostrano dati e statistiche. Intanto continuano le trattative e i colloqui tra la Roma e i vertici del gruppo Friedkin, che oggi si incontrati nella sede di viale Tolstoj per il terzo giorno consecutivo. Nel pomeriggio Zappacosta e Kalinic si sono recati presso i reparti di Pediatria, Chirurgia Pediatrica e il centro Nemo Pediatrico della struttura.

PRIMAVERA – Delusione cocente per la Roma Primavera di Alberto De Rossi, che nella semifinale di andata della Coppa Italia cade in casa del Verona per 2-0. A decidere le reti di Calabrese su rigore e Turra, entrambe nel secondo tempo mentre nella prima frazione i padroni di casa sbagliano anche un tiro dal dischetto. Nel postpartita il commento di Edoardo Bove: “Ci siamo distratti un po’, loro hanno giocato bene, questo è un campo difficile, con un vento fortissimo. Non siamo stati bravi sulle seconde palle e sulle giocate sporche, ora pensiamo alla gara di ritorno perché non è finito niente“.

LE ALTRE NEWS – Dal Barcellona arriva la voce di Quique Setien, che dopo aver liquidato Carles Perez – finito alla Roma – ha ammesso l’errore. “Questi infortuni sono una disgrazia. A sapere prima cosa sarebbe successo, non avrei mai lasciato andare alla Roma Carles Perez. Mi pento di aver dato il via libera”, le parole dell’allenatore blaugrana. A giugno, invece, la Roma potrebbe tornare su due vecchi obiettivi come Elseid Hysaj e Rafael. Il terzino albanese è tornato protagonista nel Napoli e sta parlando di rinnovo, ma questo – come sottolineato dall’agente – non esclude affatto una cessione, al contrario. Il mancato arrivo del portiere brasilano, invece, è stato colpa del ripensamento del Vitoria Setubal su Fuzato. A rivelarlo lo stesso procuratore del 37enne del Cagliari, che lascia la porta anche a un possibile ritorno di fiamma. Capitolo stadio: entro Pasqua il Campidoglio vorrebbe portare in approvazione in Assemblea Capitolina la Convenzione urbanistica. Christian Eriksen è stato il colpo di mercato più importante della Serie A. Il danese ha rivelato un retroscena sul suo passato: “Ero un malato di Football Manager. Allenavo sempre la Roma, mi piaceva Totti“. Infine le parole di Luciano Spalletti su Paulo Fonseca: “La Roma ha un grande allenatore, che ha nel dna il bel calcio e il bel gioco, ma ha dimostrato intelligenza. In giallorosso si sono viste realtà importanti e lui può fargliele rivivere”.

FONTE   FRANCESCA  IUCCA

20190211_2227361224956143.png