Roma: stavolta non puoi sbagliare

–  Una partita da non sbagliare, per andare avanti in una competizione in cui la Roma non ha mai superato – da quando ha l’attuale denominazione – gli ottavi di finale. I giallorossi si presentano nel gelo della Ghelamco Arena (il calcio d’inizio è fissato alle 18.55) con la voglia di dare un calcio definitivo alla crisi avuta tra gennaio e febbraio e di conquistare la terza vittoria consecutiva per partire poi con lo rincorsa al quarto posto dell’Atalanta in campionato.

 CLICCA  QUI….  e scoprirai l’intera collezione a prezzi ” scontatissimi ” e iscriviti per usufruire di un ulteriore sconto con il codicescontoamici

wp-1582798598466.jpg

Fonseca alla sua squadra ha dato l’input di giocare come sa, senza snaturarsi e senza fare barricate per difendere l’1-0 dell’andata: «Penso che se vogliamo solo difendere non è buono, vogliamo giocare come sempre, è importante fare gol in questa partita e per farlo dobbiamo giocare come sempre e avere ambizione. Vogliamo stare nella metà campo offensiva non in quella difensiva. In Europa le partite sono più aperte, si giocano soltanto due partite, una squadra resta e l’altra esce. Mi piace di più quando il calcio è più aperto, normalmente è così in queste competizioni e mi piace di più questo tipo di sfide». Nessuno in casa Roma sottovaluta il Gent di Thorup, che all’andata in diverse occasioni ha messo in difficoltà la difesa giallorossa e con Depoitre ha anche sfiorato il pareggio: «E’ una partita – ha continuato Fonseca – importantissima, vogliamo passare. Dobbiamo pensare che iniziamo dallo 0-0, dobbiamo avere coraggio come abbiamo fatto con il Lecce. Questa squadra non ha subito nessuna sconfitta casalinga in stagione, hanno segnato sempre qui e giocano in casa con un risultato che è ancora aperto. Noi dobbiamo pensare che questa – ribadisce l’ex Shakhtar – è una partita importante. Non dobbiamo pensare più avanti, è inutile se non vinciamo con il Gent. La prossima partita è sempre la più importante, non dobbiamo guardare al futuro. Questa squadra è all’inizio di un processo e ci sono molte cose da migliorare, in futuro potremo vedere sicuramente una Roma migliore». Il Gent giocherà in uno stadio che si preannuncia infuocato – saranno circa un migliaio i tifosi della Roma nel settore ospiti – ma un gol quasi taglierebbe le gambe al club belga (servirebbero tre reti per la qualificazione), dando un’importante iniezione di fiducia a Dzeko e compagni, che non hanno nessuna intenzione di essere eliminati o di portare la sfida ai supplementari: «Non ho – le dichiarazioni di Kluivert, presente in conferenza accanto a Fonseca – paura per questa partita, abbiamo fiducia e dobbiamo vincere anche per i nostri tifosi. Sono soddisfatto della mia scelta di venire alla Roma, sto imparando ogni giorno qualcosa di nuovo, soprattutto dai compagni più esperti. E evidente che possa fare sempre meglio e quello è il mio obiettivo. La serie negativa ci ha fatto molto arrabbiare, non possiamo fare errori. L’Europa League è una competizione importante». L’olandese non sbaglia, la Roma non può fallire un altro obiettivo stagionale.

IL TEMPO – BIAFORA

wp-1580886654818.jpg

Torna Spinazzola dall’inizio. In avanti Kluivert parte favorito

 – «Mister non ci ha detto quanti cambi fa». Fonseca ride, la conferenza stampa nello stadio del Gent è appena finita e può cavarsela con una battuta. «Perché non me l’avete chiesto». Giù risate. «Saranno due o tre?». Il portoghese ci pensa, si fa i conti a mente e proprio mentre sta per rispondere intervengono l’ufficio stampa e i dirigenti per mischiare le carte. «I cambi durante la partita sono tre, quattro se si va ai supplementari». Siparietti a parte, l’unico dubbio di formazione è legato agli esterni difensivi. Spinazzola e Kolarov («può fare tre partite di fila» assicura Fonseca sul serbo) sono in vantaggio su Santon per le due fasce, mentre Bruno Peres è fuori dalla lista Uefa e non è partito con la squadra. 

 CLICCA  QUI.…  e scoprirai l’intera collezione a prezzi ” scontatissimi ” e iscriviti per usufruire di un ulteriore sconto con il codice ” scontoamici

 

wp-1582798598466.jpg

I centrali in difesa saranno ancora Mancini (squalificato con il Cagliari) e Smalling, in mediana c’è la coppia Cristante-Veretout, Diawara è rimasto a casa e spera di rientrare tra Cagliari e Sampdoria. In attacco, oltre all’inamovibile, Dzeko torna titolare Carles Perez a destra, Mkhitaryan si sposta al centro per fronteggiare l’assenza di Pellegrini e il ballottaggio a sinistra sembra averlo vinto Kluivert, presente in sala stampa accanto a Fonseca e quindi probabilmente preferito a Perotti che ha svolto un riscaldamento specifico insieme a Fazio nella rifinitura a Trigoria. La squadra è atterrata a Ostenda, poi 60 chilometri di pullman fino all’hotel in centro a Gent, stasera si riparte verso Roma col charter dopo il match.

FONTE    IL TEMPO – BIAFORA 

img_20180706_133548-395491.jpg

Venerdì l’ultimo cda con Pallotta

– Venerdì andrà in scena quello che con ogni probabilità sarà l’ultimo consiglio di amministrazione della Roma dell’era Pallotta. I consiglieri giallorossi si riuniranno per deliberare l’approvazione della relazione semestrale al 31 dicembre 2019, relativa ai primi sei mesi dell’esercizio 2019/20, che pagherà inevitabilmente l’assenza dei ricavi della Champions e la mancanza di grosse plusvalenze effettuate.

 CLICCA  QUI.…  e scoprirai l’intera collezione a prezzi ” scontatissimi ” e iscriviti per usufruire di un ulteriore sconto con il codice scontoamici

wp-1582798598466.jpg

Nel comunicato della società non si fa riferimento alla trattativa con Friedkin, che nei prossimi giorni firmerà i contratti preliminari che lo porteranno ad essere il nuovo proprietario della Roma una volta chiuse le procedure propedeutiche al closing: solo dopo la chiusura definitiva è previsto lo sbarco a Trigoria di Dan e Ryan Friedkin. Anche ieri i legali delle parti al lavoro.

FONTE    IL TEMPO – BIAFORA

screenshot_2018-10-13-12-26-14_1-1289122224.jpg

Roma, quattro giorni di fuoco: sono in palio presente e futuro

 – Il conforto più grande arriva dalla virata in fase difensiva: dopo aver subito 11 gol nelle ultime 12 partite, la Roma ha inanellato due clean sheet consecutivi contro Gent e Lecce. Tenere inviolata la rete anche in occasione della gara di ritorno contro la squadra di Thorup, vorrebbe dire passare il turno in Europa League. Dare solidità alla difesa significherebbe garantire qualche piccola certezza in chiave rincorsa al quarto posto, piazzamento di grandissima importanza al livello economico.

 CLICCA  QUI….  e scoprirai l’intera collezione a prezzi ” scontatissimi ” e iscriviti per usufruire di un ulteriore sconto con il codice scontoamici

wp-1582798598466.jpg

Alla qualificazione della Roma per la prossima edizione della Champions League è legata anche un’oscillazione del prezzo di cessione del club, ormai ad un passo: Friedkin è vicinissimo a diventare il 24esimo presidente giallorosso, e pronto a conferire a suo figlio Ryan un incarico di rilievo, da ricoprire sul posto, al contrario di quanto fatto da Pallotta.

Per la firma sui contratti preliminari, che potrebbe arrivare tra la fine di questa settimana e l’inizio della prossima, ci sono gli ultimissimi dettagli da limare, ma nulla è più in discussione. Del Consiglio d’Amministrazione farà parte anche Marc Watts, presidente del Friedkin Group dal 2011.

La programmazione per la prossima stagione, invece, risulta più spinosa: diversi giocatori della rosa attuale sono in stati presi in prestito, e molti altri sono stati mandati a giocare altrove, sempre a titolo temporaneo. Kolarov, poi, potrebbe chiedere di partire nonostante il recente rinnovo, mentre Juan Jesus è uscito da tutte le rotazioni nonostante il contratto che lo lega alla Roma fino al 2021. Una mole di lavoro che, se accumulata a giugno, può ripercuotersi sulla riuscita della sessione di calciomercato.

FONTE    CORRIERE DELLA SERA

wp-1580899685442.jpg

Fonseca: “Roma, difendersi non basta. In Europa serve coraggio”

– In Europa non ci si può solo difendere. Per andare avanti serve una Roma ambiziosa“. Paulo Fonseca non usa , come il collega del Gent, la frase “partita della vita”,  però non ci va lontano: “Sarà una partita importantissima, vogliamo passare il turno. Dobbiamo giocare con coraggio, pensando che la partita di andata è finita 0-0 e non 1-0. Il Gent è molto forte e in questa stagione non ha mai perso in casa”

 CLICCA  QUI….  e scoprirai l’intera collezione a prezzi ” scontatissimi ” e iscriviti per usufruire di un ulteriore sconto con il codice ” scontoamici”

wp-1582798598466.jpg

I dati della Roma, in questo senso, sono confortanti. I giallorossi sono andati in gol in 29 partite stagionali su 34 e lo hanno fatto sempre in Europa League, dove hanno perduto solo una volta, contro il Borussia Moenchengladbach, ma per 2-1, un risultato che se ottenuto stasera li qualificherebbe per la regola del gol segnato in trasferta. L’Europa, per Fonseca, è una boccata di aria fresca.

FONTE  CORRIERE DELLA SERA 

img_20190826_0732338745038535824276572.jpg