Coronavirus, primo caso in Liga: positivo Garay del Valencia

Il difensore argentino, compagno di squadra di Florenzi, era già ai box per la rottura del crociato: “Sto bene, ma sono in isolamento”

Sei alla ricerca di un marchio importante per calzature, sneakers, abiti, jeans, articoli sportivi, occhiali da sole, gioielli ..ecc
 troverai su questa piattaforma  quello che cerchi , a prezzi scontatissimi….

clicca qui        https://virtualstore.letsell.com/home/

wp-1584271879009882782343.png

Arriva il primo caso accertato di coronavirus in Liga. Si tratta di Ezequiel Garay, difensore del Valencia che ha annunciato su Instagram la sua positività al Covid-19: “È chiaro che il 2020 è iniziato decisamente male. Sono risultato positivo al coronavirus, ma sto molto bene e ora devo solo fare attenzione a quello che mi dicono i medici. Ad ora sono in isolamento”. Il difensore argentino, compagno di squadra di Florenzi, è ai box per la rottura del crociato riportata a febbraio. Per questo, infatti, non aveva partecipato alla doppia sfida di Champions League contro l’Atalanta. Un anno davvero molto sfortunato per Garay.

wp-1584272179608.jpg

Roma, il futuro parte con un pesante ritardo

 – Lo stop al calcio nazionale ed europeo, sommato allo stop della trattativa tra Pallotta e Friedkin, riduce l’operatività della Roma. A partire dal riscatto di Mkhitaryan e Smalling ma non solo.

Sei alla ricerca di un marchio importante per calzature, sneakers, abiti, jeans, articoli sportivi, occhiali da sole, gioielli ..ecc

 troverai su questa piattaforma  quello che cerchi , a prezzi scontatissimi….

clicca qui        https://virtualstore.letsell.com/home/

wp-15839494127051448030756.png

Nelle idee giallorosse, marzo sarebbe stato il mese fondamentale per trovare un accordo con Pellegrini sul rinnovo del contratto ma senza certezze societarie è inevitabile prendere tempo. Lorenzo comunque non ne fa un problema (la scadenza è nel 2022). Per quanto riguarda i due “inglesi”, le parole dei rispettivi allenatori, Solskjaer e Arteta, non fanno ben sperare per la riuscita delle trattative che partono comunque da un prezzo di base molto alto (29 milioni per il difensore, 25 per l’armeno). 

FONTE  IL MESSAGGERO – CARINA

wp-1580899685442.jpg

Cristiano Ronaldo mette a disposizione i suoi hotel per trasformarli in ospedali

Cristiano Ronaldo è a Madeira, in isolamento, lancia messaggi dai social invitando tutti a seguire le regole per contenere il diffondersi dell’epidemia del coronavirus che ha coinvolto anche la Juventus attraverso la positività di Daniele Rugani. 

Sei alla ricerca di un marchio importante per calzature, sneakers, abiti, jeans, articoli sportivi, occhiali da sole, gioielli ..ecc

 troverai su questa piattaforma  quello che cerchi , a prezzi scontatissimi….

clicca qui      https://virtualstore.letsell.com/home/

wp-15840452327021622812220.png

Ma il campione portoghese sta anche organizzando una serie di aiuti concreti per aiutare l’emergenza sanitaria. Secondo il quotidiano spagnolo Marca, CR7 ha scelto di mettere a disposizione tutti gli hotel di sua proprietà in Portogallo per trasformarli in ospedali gratuiti per i «malati di Coronavirus che hanno bisogno di un letto per essere curati».

«Ronaldo pagherà di tasca propria anche i medici e chiunque lavorerà nelle strutture per renderli al più presto ospedali accessibili a tutti, aiutando così la sanità in Portogallo a reggere in questo momento difficile». Un gesto importante, da fuoriclasse.

FONTE    Corriere della Sera

wp-1584269326534.jpg

Zaniolo sorriso giallorosso

 – Il momento è difficile per tutta la popolazione italiana ed è dura trovare spunti positivi. Uno può riguardare Nicolò Zaniolo, che ha superato il giro di boa dei due mesi dall’operazione al legamento crociato del ginocchio, infortunio patito nella partita di campionato di inizio gennaio contro la Juventus. Il numero 22 della Roma aveva dovuto dire forzatamente addio al sogno di disputare la prima grande competizione internazionale con la maglia dell’Italia, ma le ultime notizie su un più che probabile slittamento dell’Europeo in programma quest’estate possono essere accolte come un segnale positivo per il classe 1999, pronto a dare il proprio contributo alla nazionale appena sarà pronto.

Sei alla ricerca di un marchio importante per calzature, sneakers, abiti, jeans, articoli sportivi, occhiali da sole, gioielli ..ecc
 troverai su questa piattaforma  quello che cerchi ,

a prezzi scontatissimi….

clicca qui            https://virtualstore.letsell.com/home/

wp-15840452327021622812220.png

L’iter di recupero del giovane talento giallorosso prevedeva in questi giorni una visita con il professor Mariani, appuntamento che per forza di cose è stato rinviato a data da destinarsi. Nel controllo andato in scena a 30 giorni dal brutto ko i medici avevano riscontrato l’ottimo stato del ragazzo, soprattutto dal punto di vista muscolare: ha perso un solo centimetro di massa nel quadricipite destro, quello che sostiene il ginocchio operato. Nella testa di Zaniolo, che dava per sfumato l’Europeo, il giorno fissato sul calendario per tornare era quello del ritiro estivo della Roma, ma magari con il possibile completamento del campionato nei giorni finali di giugno ci potrà essere una convocazione simbolica prima delle vacanze. E forse una fugace apparizione.

Intanto ieri è stato il secondo giorno di riposo dei tre totali concessi da Fonseca alla squadra. L’allenatore e la società stanno ragionando con tutta calma sul da farsi dopo la sospensione delle coppe europee e si sta valutando attentamente come gestire le sedute di lavoro del gruppo, che comunque ha ricevuto i “compiti a casa” per mantenere lo stato di forma. Sui social i più attivi sono stati Dzeko, Pellegrini e Spinazzola, che hanno postato foto e video degli allenamenti svolti insieme alle rispettive compagne.

Nessun aggiornamento di rilievo sul fronte della trattativa tra Pallotta e Friedkin, finita in stand-by quando si era veramente vicini alla meta (probabilmente il closing definitivo avrebbe subito comunque uno slittamento, anche con le firme preliminari). I protagonisti aspettano di capire l’evoluzione dell’emergenza e l’impatto che avrà sui conti dell’economia calcio in generale e in particolare su quelli del club giallorosso, che ha chiuso in leggero rialzo l’ultima seduta della settimana in Borsa. Al momento è tutto fermo per il passaggio della proprietà nelle mani del gruppo texano.

FONTE    IL TEMPO – BIAFORA

wp-1583342361974.jpg

Giocatori e Club sono uniti nelle donazioni: tanti soldi per gli ospedali

– L’uso dei social ai temi del Coronavirus è diventato più di pubblica utilità. La Serie A si è scoperta generosa: tra i giocatori è partita una gara di solidarietà in favore degli ospedali.

Sei alla ricerca di un marchio importante per calzature, sneakers, abiti, jeans, articoli sportivi, occhiali da sole, gioielli ..ecc

 troverai su questa piattaforma  quello che cerchi , a prezzi scontatissimi….

clicca qui        https://virtualstore.letsell.com/home/

wp-15840076149011923793769.png

Bonucci e la moglie Martina hanno donato 120mila euro alla Città della Salute a Torino. La Roma, grazie a Pallotta, ha raccolto 100mila euro per lo Spallanzani e in questa direzione si sono mossi anche Dzeko e Totti, con l’ex capitano giallorosso che ha detto: “Ragazzi vinceremo questa partita: ogni donazione raccolta insieme a Dash sarà importante per acquistare macchinari“. Poi anche Dybala, Bernardeschi, Boateng… Quasi tutti i giocatori di Serie A si sono mostrati solidali.

FONTE    CORRIERE DELLA SERA – COLOMBO 

wp-1582908064781.jpg

I giallorossi riprendono mercoledì

 – La Roma fa il conto dei danni. Con la sospensione del campionato e delle coppe a causa del coronavirus i dirigenti giallorossi hanno prima dovuto far fronte al momentaneo stop forzato delle trattative per la cessione della società a Friedkin e hanno poi iniziato a valutare le perdite di ricavi sull’attuale bilancio.

Sei alla ricerca di un marchio importante per calzature, sneakers, abiti, jeans, articoli sportivi, occhiali da sole, gioielli ..ecc

 troverai su questa piattaforma  quello che cerchi , a prezzi scontatissimi….

clicca qui        https://virtualstore.letsell.com/home/

wp-15840452327021622812220.png

La partita di Europa League con il Siviglia avrebbe garantito almeno un paio di milioni dal botteghino e l’eventuale qualificazione ai quarti, oltre ad aumentare la fetta del marketpool ai danni della Lazio eliminata (la cifra finale dipende anche dal percorso dell’Inter), avrebbe portato 1,5 milioni. Dopo il -87 registrato al 31 dicembre e l’assenza di plusvalenze nel mercato di gennaio, ogni fonte di ricavo avrebbe permesso di ridurre l’ampio rosso atteso per giugno e sarà quindi di fondamentale importanza capire cosa ne sarà dei campionati, anche da un punto di vista di entrate economiche.

Acquistando i prodotti di questa piattaforma
al raggiungimento di un importo di € 450,00 annue riceverete in OMAGGIO una Jolie red Lavazza.

wp-1583177754392879638020.png

Per ora saranno certamente conteggiati come se nulla fosse accaduto i diritti tv assicurati da Sky e Dazn, visto che l’interruzione è stata stabilita dal Governo e non dalla Lega. I club hanno spinto per continuare a giocare anche senza pubblico proprio per questo motivo: molti avrebbero rischiato di chiudere i battenti senza gli introiti delle televisioni, che in questo scenario non hanno diritto di risoluzione.

In attesa di capire ciò che deciderà la Uefa nella riunione convocata per martedì la Roma ha deciso di rinviare la ripresa degli allenamenti a mercoledì 18 marzo, fissando l’appuntamento alle 11. Di certo con il più che probabile slittamento delle competizioni internazionali c’è da attendersi che Fonseca e la società lascino a casa tutti per altri giorni. Proprio il tecnico portoghese si è unito agli appelli social del mondo dello sport per convincere chiunque a limitare allo stretto necessario gli spostamenti: «In questo momento la strategia di gioco è chiara a tutti, stiamo a casa. Ed è – le parole dell’allenatore su Instagram – quello che sto facendo anch’io qui a Roma. Insieme, possiamo vincere questa battaglia in Italia, in Europa e nel mondo e sono sicuro che questa emergenza sanitaria che ora ci separa, ci unirà di più in futuro». Nel frattempo un emissario giallorosso è stato segnalato tra i presenti a Porto Alegre per il derby tra Gremio e Internacional, match valido per la fase a gironi della Copa Libertadores. La partita, terminata 0-0 con ben 8 cartellini rossi estratti, è stata probabilmente una delle ultime occasioni del periodo per visionare qualche giocatore dal vivo, visto che il direttore sportivo Petrachi ha deciso di sospendere i viaggi della squadra degli scout di Trigoria.

FONTE    IL TEMPO – BIAFORA

img_20190925_1432294417468282429831919.jpg