Il nuovo stadio? In attesa da 3000 giorni…

 – Dalle parti dell’Eur si chiedono quanti giorni dovranno ancora passare per la prima pietra dello stadio di Tor di Valle.

Perché proprio in questo periodo è stato tagliato il traguardo dei 3000 giorni di attesa dal giorno in cui James Pallotta e Luca Parnasi firmarono a Miami l’accordo per la costruzione del nuovo impianto. “It’s a big day”, disse quel giorno Pallotta. Mentre l’iter sembrava essere arrivato all’ultima curva, ecco che il coronavirus ha bloccato tutto anche qui.

VIRTUALSTORE
Sei alla ricerca di un marchio importante con un prezzo “ superscontato “
Questi sono alcuni fra i molti che troverete digitando sul link  https://virtualstore.letsell.com/home/
PER USUFRUIRE DI UNO SCONTO ULTERIORE DEL 10% INSERIRE IL CODICE ABCD10% CON ACQUISTO MINIMO DI € 40,00
Email virtualstore@outlook.it

wp-1586977699647.jpg

La variante e la convenzione urbanistica sono infatti ancora fermi nei vari dipartimenti del Comune di Roma, in attesa della loro approvazione. L’okay sembrava poter arrivare proprio nel mese di marzo, prima che il Covid-19 sbaragliasse il campo e cambiasse i piani anche da questo punto di vista. All’Eur ovviamente sperano che con la ripresa delle attività, a maggio possa esserci anche il passo finale verso l’approvazione definitiva.

Passo che dovrà essere effettuato dall’Assemblea di Roma Capitale. Con l’okay che dovrà arrivare proprio alla variante ed alla convenzione (il contratto tra pubblico e privato) che si baserà su tre contratti distinti (interessati il Comune, la Regione Lazio, la Città Metropolitana e Acea).

FONTE  LA GAZZETTA DELLO SPORT – PUGLIESE –

20181222_111556821083662.png