Roma, la Juventus alza il pressing su Under e Kluivert: sale l’ipotesi Romero per i giallorossi

L’asse tra i bianconeri e i giallorossi torna a scaldarsi, anche se lo scambio Zaniolo-Bernardeschi appare piuttosto complicato

Tra Roma e Juventus restano diversi nomi in ballo. Ed è probabile che – scrive ‘Tuttosport’ – se si potesse spendere in libertà l’arrivo di Nicolò Zaniolo a Torino e il contemporaneo sbarco di Federico Bernardeschi nella capitale sarebbero assolutamente possibili. Non è così. A Paratici piace molto il classe ’99 e James Pallotta non si opporrebbe all’eventuale acquisto del carrarino, però esiste un doppio problema: ambientale ed economico. Il nome che il patron della Roma non vorrebbe assolutamente sacrificare è proprio quello di Zaniolo. E c’è anche il nodo ingaggio, dal momento che Bernardeschi guadagna molto per i parametri dei giallorossi: lo stesso ostacolo che, eventualmente, ci sarebbe anche per Daniele Rugani.

Sei alla ricerca di un marchio importante , un clik sul link vi porterà sulla piattaforma e-commerce  VIRTUALSTORE https://virtualstore.letsell.com/home/ inserendo il codice ABCD10% con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10%

Di sicuro le due società stanno parlando di più operazioni incrociate. Da ieri il pressing bianconero su Cengiz Under e Justin Kluivert è più consistente, mentre sul fronte capitolino sta prendendo quota il 20enne Cristian Gabriel Romero, ora in prestito al Genoa e che tornerà alla base per poi essere presumibilmente girato altrove. La Roma apprezza il difensore argentino, ma questo non basta: conta, piuttosto, il gioco di incastri con relativa plusvalenza. A bilancio i due romanisti in coppia pesano come l’ex Belgrano: altro punto da mettere sul tavolo della discussione.

Ulteriori elementi di cui si parlerà nel corso del vertice già programmato tra i club sono il centrocampista Rolando Mandragora da un lato, il 2001 Alessio Riccardi dall’altro. Obiettivi tutt’altro che nuovi su entrambe le sponde, considerato l’appeal giallorosso nei confronti del regista mancino mentre al momento in chiave juventina non sembra invece godere dello stesso fascino Bryan Cristante.

FONTE Tuttosport’

Da Schick a Under: pronto un “esodo” per Pedro e Montiel

– Si fa fatica a chiamare vertice di mercato quello andato in scena ieri tra Fienga e Petrachi. Con gli sconquassi societari che arrivano per la Roma e le plusvalenze che si dovranno fare entro dicembre, sembra davvero prematuro parlare di trattative e arrivi.

Sei alla ricerca di un marchio importante , un clik sul link vi porterà sulla piattaforma e-commerce  VIRTUALSTORE https://virtualstore.letsell.com/home/ inserendo il codice ABCD10% con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10%

Ciò non toglie che tanto mercato vivrà di scambi e non è un mistero che Roma e Juventus abbiano un ottimo rapporto. Da tempo si dice che i bianconeri possono essere interessati a Zaniolo, Cristante, Under, Kluivert o Riccardi, mentre i giallorossi potrebbero scegliere in una lista che comprende Bernardeschi, Rugani, De Sciglio, Mandragora o Romero. Non c’è nessuna intenzione però di includere Zaniolo in nessuna trattativa, a maggior ragione

in uno scambio. La priorità è cedere giocatori non funzionali al progetto, come Juan Jesus, che però continua a rifiutare offerte. Più facile sarà la cessione di Schick, soprattutto ora che il Lipsia sta per concludere il passaggio di Werner al Chelsea. In partenza poi ci sono anche Kluivert e Under, che potrebbero essere più facilmente collocabili nel mercato straniero. Al netto di eventuali scambi con la Juventus, si lavora ovviamente anche su altri profili in entrata. Resta viva la pista che porta a Pedro, caldamente sponsorizzato da Fonseca. Poi si cerca anche un terzino destro e in questo senso prende quota la candidatura di Montiel del River Plate. A sinistra piace Biraghi, per il quale si cercherà di impostare uno scambio con Florenzi, e ieri è emerso anche il nome di Ricardo Rodriguez.

FONTE LA GAZZETTA DELLO SPORT – CECCHINI

DaGrosa ammette: “Noi interessati alle quote del club”

– La Roma è attiva su tre livelli. Sul piano societario, con la ricerca di soci e investitori e l’approvazione, da parte del cda, di un prestito di 30 milioni di euro.

Sei alla ricerca di un marchio importante , un clik sul link vi porterà sulla piattaforma e-commerce  VIRTUALSTORE https://virtualstore.letsell.com/home/ inserendo il codice ABCD10% con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10%

Su quello di mercato, con l’asse Roma-Juventus di nuovo molto vivo. Infine, sul campo verde, con Fonseca impegnato a preparare la ripresa del campionato. Sono quindi giornate frenetiche ai piani alti del club giallorosso, con Pallotta costretto a chiedere un anticipo di liquidità di 30 milioni lordi alla società controllante la Roma.

L’operazione è parallela all’ammissione dell’ex patron del Bordeaux, DaGrosa, di essersi interessato alle quote della Roma: “È uno dei numerosi club che abbiamo esaminato – ha rivelato a offthepitch.com -. Sono sicuro che Pallotta ha molte opzioni e siamo solo una di quelle che prende in considerazione“. Nel frattempo Petrachi e Fienga hanno riaperto un fronte di dialogo con Paratici, il dg della Juventus. Come la scorsa estate, anche adesso i discorsi in piedi sono parecchi. Nessuno chance per l’ipotesi di scambio Zaniolo-Bernardeschi e neanche per quello Under-Rugani, menter è possibile la definizione della trattativa che porterebbe Mandragora nella Capitale e Cristante a Torino.

FONTE LA REPUBBLICA – FERRAZZA