Roma, da Mirante a Diawara: i top e i flop col Milan Ecco i giallorossi migliori e peggiori di San Siro

TOP: MIRANTE—   A Trigoria pensano di avere il miglior secondo portiere d’Italia (non sappiamo se Buffon sarà d’accordo), tant’è vero che erano 15 partite che Mirante, da titolare, non perdeva. Stavolta, però, neppure lui è riuscito a fermare l’emorragia difensiva, e così la Roma ha perso. Ma una cosa è certa: anche stavolta è stato tra i migliori fra i suoi. Per informazioni, vedere l’azione del primo gol. 

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link
https://virtualstore.letsell.com/home/

FLOP: ZAPPACOSTA —   Alla fine, pur senza fare nomi, Fonseca ha ribadito più volte come la squadra abbia regalato il primo gol. Stavolta sul banco degli imputati è finito Zappacosta, che pure – nel prosieguo dell’azione – si prodigato per evitare la rete. Ma il retropassaggio che innescato Rebic sul vantaggio del Milan è stato da matita blu. Anche perché a quel punto la benzina della squadra giallorossa era proprio poca.

 TOP: VERETOUT—   Oltre alla sconfitta, la peggiore notizia per la Roma è che Veretout, ammonito, non giocherà contro l’Udinese per squalifica. Un peccato, perché il francese ha dimostrati di sapersi sdoppiare. Non a caso nella ripresa, in impostazione, ha giocato spesso terzo a sinistra di difesa, per contribuire alla costruzione. Davanti all’ex maestro Pioli, che ha avuto alla Fiorentina, stavolta ha però dovuto cedere il passo.

 FLOP: DIAWARA—   A proposito di regali, proprio come contro i doriani, l’ex del Napoli ha sbagliato un appoggio che ha innescato l’azione su cui poi Smalling ha procurato il rigore. I social, a quest’ora, sono già impietosi con lui, ma la domanda vera forse è un’altra: la mancata operazione al ginocchio dopo il secondo infortunio – è stata scelta la terapia conservativa – è possibile che lo stiano condizionando? In ogni caso, sembra la controfigura del giocatore pre-lockdown,

fonte GDS