Brescia-Roma, Dessena polemico con Zaniolo: “Hai una carriera davanti, fenomeno”

Rabbia del centrocampista della squadra di Lopez contro Nicolò a fine partita

Momenti di tensione nel finale di Brescia-Roma. Dopo il terzo gol di Nicolò Zaniolo è partita una scaramuccia tra lo stesso giocatore giallorosso e Torregrossa, poi ricucita.

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link e inizia il
tour
https://virtualstore.letsell.com/home/

Ma l’attaccante di Lopez non è stato l’unico a dire qualche parola di troppo al talento romanista. Uscendo dal campo le telecamera e i microfoni a bordocampo hanno colto Dessena dire a Zaniolo: “Hai una carriera davanti, fenomeno”. 

Una frase nata – ha raccontato lo stesso Nicolò – da una richiesta di annullamento del gol partita dai giocatori del Brescia, che ritenevano che l’inizio azione fosse causato da una palla in movimento battuta da Mirante. A fine partita Zaniolo ha anche scambiato la maglia con Tonali, di cui è un grande amico. Il giocatore della Roma è tornato al gol al Rigamonti 204 giorni dopo l’ultima rete a Firenze del 20 dicembre 2019. Un bel segnale in vista del finale di stagione.

Conte spinge ancora per Dzeko: è l’obiettivo numero uno per l’attacco dell’Inter

Un anno dopo il tecnico dell’Inter non ha perso la voglia di allenare il bosniaco. Ma dipenderà tutto da ciò che succederà tra l’attaccante e la Roma

È pronta un’altra rivoluzione in casa Inter.

VIRTUALSTORE      E-COMMERCE

cura della persona
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link

Se i punti di vista del tecnico e del club, intorno al mercato, saranno gli stessi, buon per tutti, altrimenti ogni scenario resta aperto, anche quello di una separazione, scrive Davide Stoppini su “La Gazzetta dello Sport”. Di certo c’è che, in linea generale e seppur con sfumature diverse, all’Inter si è raggiunta una convinzione abbastanza diffusa. Questa stagione, in particolare quanto avvenuto dopo il lockdown, ha mostrato che la prossima Inter non subirà solo dei ritocchi. C’è piuttosto l’intenzione di mettere mano profondamente all’organico, in entrata e in uscita. È cambiata la strategia: per tutti saranno ascoltate offerte. Per i big – di Brozovic e Skrinar s’è già scritto – e anche per altri calciatori che sono in nerazzurro da diverso tempo. La diagnosi è quella di un gruppo con scarsa personalità, abituato a “non vincere”.

La cura di Conte parte da una conferma e arriva a rinforzi pesanti in ogni reparto. La conferma è quella di Lautaro, che il tecnico vorrebbe trattenere. E per il quale la società ha tenuto duro fin qui, al pressing del Barcellona. La permanenza del Toro permetterebbe di non stravolgere il reparto offensivo. Ma lì Conte vuole un innesto di alto livello. E il nome non è nuovo. È sempre lo stesso, oggi come 12 mesi fa. Edin Dzeko è il calciatore con il quale il tecnico vorrebbe lavorare. E resta in prima fila, anche se tutto dipenderà da quel accadrà tra la Roma e il bosniaco e anche dall’andamento dei giallorossi in Europa League.

Entra, corre e segna: riecco la Roma di Zaniolo

Seconda vittoria di fila, Brescia affondato. Nicolò torna al gol a sei mesi dal k.o.

A lungo ricercata fra sconfitte e ansie, si è ripresentata la Roma e ha portato con sé anche Nicolò Zaniolo: la notizia migliore insieme a quella di una vittoria facile, realizzata nel secondo tempo soltanto perché prima i difetti eguagliavano i pregi, scrive Pierfrancesco Aglietti su La Gazzetta dello Sport.

VIRTUALSTORE      E-COMMERCE

OCCHIALI DA SOLE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link

https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=index&cPath=173_195&channel=FASHION_PREMIUM&lssessid=4b8p79q6n7mbhjha0e0u8s0jm7

Zaniolo infila il 3-0 finale, con una botta di sinistro. Il ginocchio infortunato sei mesi fa era l’altro, quello che lo aiuta ad attutire l’esplosione muscolare per la conclusione. Zaniolo era entrato da sette minuti e la prima azione era diventata la fotografia della sua voglia: scatto palla al piede finché gli si è fatto incontro Sandro Tonali. L’Italia del futuro.

Sei punti in due gare non restituiscono alla Roma tutte le ambizioni, tuttavia sostituiscono le ultime delusioni con un momento redditizio e calmante.

Fazio sblocca il risultato, poi Kalinic segna la terza rete stagionale – il 2-0 su assist dello stesso Perez – solo quando il Brescia è a terra e gli lascia metri di libertà. Prima i cross arrivano copiosi, però a centro area manca il giustiziere.

I giallorossi passano dalla fasce spesso con Bruno Peres, un’ora senza opposizione. Sembra un’esercitazione da allenamento. Il Brescia da quelle parti affonda, come sempre. Stavolta tocca a Mangraviti – mezz’ora in campo nelle ultime 11 partite – provare a chiudere: mai ci riesce, lui che sarebbe un centrale. Così a inizio ripresa la Roma passa su angolo con un difensore, e la partita finisce qui. Oltre al tris di Zaniolo, ci sono un palo e una traversa di Dzeko, entrato nel finale per farsi sentire. Vale il discorso di sopra sul giustiziere assente.

Brescia-Roma, le pagelle dei quotidiani: Bruno Peres un treno, Zaniolo è tornato

Mirante è una sicurezza, Ibanez tra alti e bassi. Ok Kalinic e Carles Perez, stavolta promosso pure Fonseca

La Roma torna a divertirsi e vince 3-0 a Brescia. La notizia più bella è il ritorno al gol di Nicolò Zaniolo 204 giorni dopo l’ultimo alla Fiorentina, che strappa un 7 in pagella. Ma positiva è tutta la squadra, a partire da un sicuro Mirante. Ibanez sbaglia tanto inizialmente ma poi si rifà, Veretout e Diawara non sbagliano in mezzo al campo, Peres a destra è un incubo per il Brescia e davanti Perez e Kalinic puniscono la difesa. Ok anche i cambi, compreso Dzeko che coglie due pali nel finale. Promosso Fonseca.

VIRTUALSTORE      E-COMMERCE

OCCHIALI DA SOLE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link

https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=index&cPath=173_195&channel=FASHION_PREMIUM&lssessid=4b8p79q6n7mbhjha0e0u8s0jm7


Ecco i voti dei giocatori della Roma dai quotidiani.

IL MESSAGGERO (a cura di A. Angeloni)
Mirante 6,5; Mancini 6 (36’ st Spinazzola n.g.), Fazio 6,5, Ibanez 6; Peres 6,5, Diawara 6,5, Veretout 6 (21’ st Villar 6), Kolarov 6; Perez 7 (21’ st Zaniolo 7), Pellegrini 6 (21’ st Perotti 6,5); Kalinic 6,5 (32’ st Dzeko 6). All.: Fonseca 6,5

LA GAZZETTA DELLO SORT (a cura di M. Cecchini)
Mirante 6,5; Mancini 6,5 (36’ st Spinazzola n.g.), Fazio 7, Ibanez 6; Peres 7, Diawara 7, Veretout 6,5 (21’ st Villar 6), Kolarov 6; Perez 6,5 (21’ st Zaniolo 7), Pellegrini 6,5 (21’ st Perotti 6); Kalinic 6,5 (32’ st Dzeko 6). All.: Fonseca 7

CORRIERE DELLA SERA (a cura di L. Valdiserri)
Mirante 6,5; Mancini 6,5 (36’ st Spinazzola n.g.), Fazio 7, Ibanez 5,5; Peres 7, Diawara 6, Veretout 6 (21’ st Villar 6), Kolarov 6; Perez 6,5 (21’ st Zaniolo 7), Pellegrini 6,5 (21’ st Perotti 6); Kalinic 6,5 (32’ st Dzeko 6). All.: Fonseca 7

LA REPUBBLICA (a cura di M. Pinci)
Mirante 6.5, Mancini 6 (36’ st Spinazzola sv), Ibanez 6, Fazio 6.5, Bruno Peres 7, Diawara 6, Veretout 6.5 (22’ st Villar 5.5), Kolarov 6, Perez 6.5 (22’ st Zaniolo 7), Pellegrini 6 (22’ st Perotti 6.5), Kalinic 6 (32’ st Dzeko 5.5).
All. Fonseca 6.5.

Zaniolo: “Serata perfetta. Speriamo di continuare così”

Nicolò Zaniolo, giocatore della Roma, ha parlato ai media dopo il successo contro il Brescia:

ZANIOLO A ROMA TV

VIRTUALSTORE      E-COMMERCE

OCCHIALI DA SOLE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link

https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=index&cPath=173_195&channel=FASHION_PREMIUM&lssessid=4b8p79q6n7mbhjha0e0u8s0jm7

204 giorni dopo sei tornato al gol, la tua prima sensazione?
Sono molto felice perché dopo 6 mesi di sacrifici è stato il coronamento di un nuovo punto di partenza. Ho risposto bene all’infortunio, serata perfetta e speriamo di continuare così“.

Che obiettivo ti sei posto? Europa League?
Come ho detto anche in passato ogni giorno mi pongo degli obiettivi. So di non essere al 100%, vado al campo un’ora prima per tornare al meglio. Se sarò al 100% posso dare una grossa mano anche per l’Europa League“.

Ti condiziona il problema al ginocchio ancora?
Sono due settimane che mi alleno con la squadra, ogni 3 giorni si gioca e posso far poco il lavoro organico, mi fermo per fare un po’ di potenziamento. Sono al 60-65% della mia forza, non sono libero nei cambi di direzione ma penso che col tempo si acquisisca tutto“.

Tra poco sarai pronto per giocare dall’inizio…
Mi sto trovando bene, durante la quarantena ho rivisto le azioni e quasi tutte le partite della squadra. Mi piace questo ruolo, mi diverte e quando capita la butto dentro“.

Cos’è successo dopo il tuo gol? Si sono offesi per l’esultanza?
No, loro recriminavano che la palla di Mirante fosse in movimento, noi no. Non ho paura, ma ho un po’ di timore in qualsiasi cosa: contrasto, tiro in porta… Ci penso, prima no. Penso che col passare del tempo questo migliorerà“.

Conferenza Stampa Fonseca: “E’ una vittoria che ci da fiducia, ma dobbiamo essere più concreti”

Paulo Fonseca, tecnico della Roma, ha parlato in conferenza stampa al termine del match vinto contro il Brescia:

Vittoria importante per classifica e morale.
Si, avevo detto ai ragazzi che l’ultima vittoria sarebbe stata inutile senza vincere questa. E’ una vittoria che ci da fiducia per mantenere il quinto posto“.

VIRTUALSTORE      E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link

Zaniolo più pronto di quanto credeva?
Sono soddisfatto di tutta la squadra, oggi abbiamo fatto 3 gol ma potevamo farne di più. Zaniolo? E’ importante farlo giocare ma come far giocare tutti, conta la squadra. Abbiamo poco tempo per allenarci, se c’è possibilità di dare più minuti a giocatori che giocano meno è importante, risultati come questi sono importanti anche per gestire la squadra“.

La difesa a 3, i suoi vantaggi ?
Adesso la squadra è più aggressiva, in difesa siamo più sicuri“.

Dove bisogna crescere?
Dobbiamo crescere tanto, le vittorie ci danno fiducia. Abbiamo creato tante occasioni nelle ultime partite ma dobbiamo fare più gol, dobbiamo essere più concreti“.

La scelta di Mirante?
E’ semplice, ho parlato con Savorani, Pau Lopez era stato infortunato per tanto tempo e ha fatto due partite consecutive. Non vogliamo rischiare, Mirante è un buon portiere e ha fatto bene come sempre“.

La partita di Kalinic?
Mi è piaciuta, come quella di tutti“.

Crede che in alcuni momenti il gioco è stato troppo lento?
No, c’è stata intensità, non è possibile sempre pressare alto. Dobbiamo gestire la partita e possiamo farlo meglio“.

Contro il Parma aveva detto di non essere soddisfatto, cosa le è piaciuto ora?
Potevamo fare più gol. E non prenderli è stato importante. Di quale sono più contento? Mi soddisfano entrambe“.