Mkhitaryan cuore d’oro, magliette in regalo ai militari feriti

L’attaccante giallorosso ha anche spedito una lettera di vicinanza ai suoi connazionali in difficoltà

Dentro il rettangolo verde campione, fuori cittadino armeno sempre attento alle vicende del suo paese. Henrikh Mkhitaryan, come testimoniano alcuni post e alcune foto comparse su Instagram

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
S
ei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link e inizia il
tour inserendo il codice ABCD10% con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10%
https://virtualstore.letsell.com/home/

ha regalato la sua maglia della nazionale e ha spedito una lettera di solidarietà ai soldati feriti nel conflitto delle scorse settimane al confine tra Armenia e Azerbaigian. Non è la prima volta che il trequartista della Roma si esprime la sua vicinanza ai connazionali. Era già accaduto lo scorso maggio quando aveva ricordato il genocidio armeno cercando allo stesso tempo di sensibilizzare i suoi followers sull’importanza di osservare le norme di distanziamento sociale durante il lockdown.

Pellegrini, operazione terminata. Circa una settimana di stop

Sarà corsa contro il tempo per il recupero di Lorenzo Pellegrini. Secondo quanto riporta il club sul proprio profilo ufficiale Twitter, è terminato l’intervento del centrocampista della Roma, colpito ieri al setto nasale da una spallata involontaria del difensore viola Milenkovic. Operazione perfettamente riuscita e tempi di recupero che saranno valutati nei prossimi giorni, con la società che conta di tenerlo a riposo per circa una settimana per averlo poi disposizione per la sfida con il Siviglia. Secondo Sky Sport sarà fondamentale la capacità di adattamento del centrocampista alla mascherina protettiva. Se riuscirà a trovarsi a suo agio infatti potrebbe essere convocato contro gli andalusi.

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link e inizia il
tourinserendo il codice ABCD10% con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10% https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=index&cPath=172_185&manufacturers_id=&products_price=&orderBy=asc&is_gender_change=0&channel=FASHION_PREMIUM

JEANS

PRECENDENTE – Non è la prima volta che capita un infortunio del genere in stagione. Edin Dzeko si era infatti sottoposto a un intervento allo zigomo, che lo aveva costretto a portare la mascherina protettiva per qualche partita. Il bosniaco ‘mascherato’ era anche riuscito a segnare una rete, contro il Milan durante il girone d’andata.

Caso Banega, il Siviglia corre ai ripari con allenamenti distanziati e controlli

Dopo che in Spagna è esploso il caso Banega, trovato a ballare in una discoteca dove sono risultati positivi al Covid dodici dipendenti e senza rispettare le distanze di sicurezza, il Siviglia è corso ai ripari prendendo provvedimenti.

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link e inizia il
tourinserendo il codice ABCD10% con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10% https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=index&cPath=172_185&manufacturers_id=&products_price=&orderBy=asc&is_gender_change=0&channel=FASHION_PREMIUM

JEANS


Infatti i prossimi avversari della Roma in Europa League, come riferisce Mundo Deportivo, hanno deciso di riprendere gli allenamenti mantenendo il distanziamento sociale a scopo precauzionale. Inoltre gli andalusi hanno anche ordinato analisi e controlli pre tutti i giocatori, lo staff tecnico e quello dirigenziale.

Roma-Fiorentina, le pagelle dei quotidiani: Veretout grinta e personalità, Spinazzola una freccia

I giallorossi portano a casa una vittoria pesante. Ancora bene Kolarov nel nuovo ruolo, e Spinazzola. Rimandato Mancini

1/ Aumentare le vendite della tua attività è la base della nostra attività.2/impostare obiettivi concreti che saranno il punto di partenza per aumentare la TUA VISIBILITA’.3/ OTTIMIZZIAMO LA TUA PAGINACON BLOG, PAGINA FACEBOOK, PROFILI PERSONALI, GRUPPI FACEBOOK.

CONTATTI

La Roma vince contro la Fiorentina e arriva a un passo dalla qualificazione diretta alla prossima Europa League. Mattatore della sera è Jordan Veretout, che segna due rigori e trascina la squadra con un’altra prestazione fatta di grinta e forza. I giallorossi rischiano di sprecare una buona prestazione, che stava per essere vanificata da un gol di Milenkovic su colpo di testa. Errore di Mancini, che paga nelle pagelle dei quotidiani con un’insufficienza. Ancora bene da terzo centrale invece Kolaorov, così come Bruno Peres, che a parte qualche sbavatura continua a stupire e Spinazzola, imprendibile. Meno in evidenza questa volta Mikhitaryan e Dzeko.

JEANS

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link e inizia il
tourinserendo il codice ABCD10% con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10% https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=index&cPath=172_185&channel=FASHION_PREMIUM

Le pagelle dei quotidiani

IL MESSAGGERO (a cura di A. Angeloni)
Pau Lopez 6; Mancini 5, Smalling 6, Kolarov 6,5; Peres 6, Diawara 5,5 (32’ st Cristante 6), Veretout 7, Spinazzola 6,5; Pellegrini 6 (15’ st Zaniolo 6), Mkhitaryan 6 (37’ st Perez n.g.); Dzeko 6.  All.: Fonseca 6.

LEGGO (a cura di F. Balzani)
Pau Lopez 5,5; Mancini 5, Smalling 6, Kolarov 7; Peres 6,5, Diawara 6 (32’ st Cristante 6), Veretout 7, Spinazzola 6,5; Pellegrini 6 (15’ st Zaniolo 6,5), Mkhitaryan 6 (37’ st Perez n.g.); Dzeko 6. All.: Fonseca 6.

LA GAZZETTA DELLO SPORT (a cura di M. Cecchini)
Pau Lopez 6; Mancini 5, Smalling 6, Kolarov 7; Peres 6,5, Diawara 6 (32’ st Cristante n.g), Veretout 7, Spinazzola 7; Pellegrini 6,5 (15’ st Zaniolo 6), Mkhitaryan 6 (37’ st Perez 6); Dzeko 6,5. All.: Fonseca 6,5.

CORRIERE DELLA SERA (a cura di L. Valdiserri)
Pau Lopez 5,5; Mancini 4,5, Smalling 6, Kolarov 6,5; Peres 6, Diawara 5,5 (32’ st Cristante 6), Veretout 7, Spinazzola 6; Pellegrini 6 (15’ st Zaniolo 6,5), Mkhitaryan 6 (37’ st Perez 6,5); Dzeko 5,5. All.: Fonseca 6.

LA REPUBBLICA
Pau Lopez 6; Mancini 5,5, Smalling 6, Kolarov 6, Bruno Peres 6,5, Diawara 7 (32’ st Cristante n.g.), Veretout 7, Spinazzola 6,5; Pellegrini 5,5 (15’ st Zaniolo 6), Mkhitaryan 6 (37’ st Perez n.g.); Dzeko 5.5. All. Fonseca 6,5.

IL CORRIERE DELLO SPORT (a cura di R. Maida)
Pau Lopez 5,5; Mancini 5,5, Smalling 6, Kolarov 7; Peres 6, Diawara 6 (32’ st Cristante n.g), Veretout 7,5, Spinazzola 6,5; Pellegrini 5,5 (15’ st Zaniolo 6), Mkhitaryan 6 (37’ st Perez 6); Dzeko 6,5. All.: Fonseca 6,5.

Roma-Fiorentina, Cesari: “Con un reclamo si può far rigiocare la partita”. Marelli: “Che sciocchezza!”

L’ex arbitro parla di uno scenario che non avrebbe precedenti: “Chiffi commette un grave errore, il match può essere invalidato”

“Dopo il suo tocco, Chiffi avrebbe dovuto interrompere il gioco e scodellare la palla. È un errore grave. Se la Fiorentina facesse reclamo entro 24 ore il giudice sportivo non potrebbe fare altro che accettarlo e la partita sarebbe invalidata”. L’ex arbitro Graziano Cesari svela uno scenario che non avrebbe precedenti. La Fiorentina, secondo regolamento, avrebbe la possibilità di rivolgersi al giudice sportivo per chiedere di rigiocare il match perso 2-1 con la Roma. Dopo il tocco di Chiffi è nata infatti l’azione che ha portato al rigore decisivo per il fallo di Terracciano su Dzeko. Secondo il regolamento “il pallone non è più in gioco quando tocca un ufficiale di gara, rimane sul terreno di gioco e una squadra inizia un attacco promettente, oppure il pallone entra direttamente in porta, o ancora cambia la squadra in possesso del pallone In tutti questi casi, il gioco verrà ripreso con una rimessa dell’arbitro”.

JEANS

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link e inizia il
tourinserendo il codice ABCD10% con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10% https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=index&cPath=172_185&channel=FASHION_PREMIUM

Per chiedere l’invalidazione del match è necessario un errore tecnico dell’arbitro. Secondo l’ex arbitro Marelli, famoso per il suo blog con le analisi delle decisioni arbitrali, quello di Chiffi è certamente un errore valutativo perché con il tocco ha favorito un attacco promettente (il tiro di Perez dal limite), ma non tecnico. E dunque il rematch è un’ipotesi impraticabile. In un lungo post su Facebook ha spiegato l’episodio: “Partiamo dalla fine, il contatto Dzeko-Terracciano. Bisogna smettere di pensare che un pallone non più “giocabile” sia sufficiente per giustificare qualsiasi contatto in qualsiasi zona del campo. Come possiamo vedere dall’estratto del regolamento, il pallone non è considerato in gioco “se tocca un ufficiale di gara (l’arbitro, in questo caso) e (…) una squadra inizia un’azione d’attacco promettente”. Naturalmente è una decisione dell’arbitro, non certo un episodio che possa portare alla ripetizione della partita: non è un errore tecnico, è un errore valutativo. Gli errori tecnici sono ben altri”

“Un pallone toccato dall’arbitro – prosegue ancora Marelli – è un episodio rimesso alla valutazione dell’arbitro, esattamente come un calcio di rigore assegnato, un cartellino giallo, un calcio di rinvio od un calcio d’angolo. Perciò, per cortesia, abbandoniamo questa sciocchezza. NON E’ VERO che l’arbitro deve interrompere sempre l’azione nel caso in cui tocchi il pallone: ennesima sciocchezza di chi non mai aperto un regolamento o non lo apre dai tempi di Romolo e Remo. L’arbitro deve interrompere il gioco nel caso in cui ciò determini il cambio di possesso (e non è questo il caso) oppure propizi un attacco promettente.
Ecco, questo è il punto: Chiffi ha propiziato un attacco promettente. Per definizione un’azione al limite dell’area di rigore è certamente da considerarsi “promettente” ed in questo caso, dopo il tiro dell’attaccante, si è concretizzato un episodio da calcio di rigore, la più promettente possibile delle azioni d’attacco. In sintesi: L’errore tecnico è una sciocchezza. L’interruzione automatica del gioco per un tocco dell’arbitro è una sciocchezza. Nel caso specifico sarebbe stata decisione più corretta interrompere il gioco e restituire il pallone alla Roma nel punto in cui Chiffi ha involontariamente modificato la traiettoria”.

Pellegrini, è corsa contro il tempo per il Siviglia: il precedente Manolas tiene in ansia

Il centrocampista ha solo 11 giorni per recuperare. Nel 2016 il greco si operò al setto nasale con lo stesso dottore. Dopo 12 giorni giocava in partitella senza mascherina, ma per il rientro sono passate due settimane

VIRTUALSTORE E-COMMERCE

JEANS
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link e inizia il
tourinserendo il codice ABCD10% con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10% https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=index&cPath=172_185&channel=FASHION_PREMIUM

Dopo la rottura del setto nasale, questa mattina Lorenzo Pellegrini si opera a Villa Stuart. Arrivato presto in clinica, il centrocampista è stato affidato alle mani sapienti del dottor Bruno Pesucci. Lo stesso che ha operato Dzeko allo zigomo quest’anno, ma soprattutto lo stesso che ha curato Manolas nel 2016 per lo stesso infortunio del numero 7 di Fonseca. Un precedente importante per capire quando Pellegrini sarà pronto per tornare in campo. Con il campionato ormai archiviato, l’obiettivo è essere a disposizione per il match del 6 agosto contro il Siviglia, a Duisburg. Esattamente 11 giorni da oggi.

Nel 2016 Manolas è riuscito a tornare in campo dopo 21 giorni (infortunio 30 ottobre, ritorno 20 novembre). Troppi per Pellegrini, che in questo caso sarebbe a rischio anche per gli eventuali quarti di finale del 10 e 11 agosto. La prassi in questi casi sono due settimane di stop, ma il greco nel 2016 dopo 12 giorni giocava in partitella senza la mascherina. Pellegrini partirà sicuramente con la squadra per la Germania. Poi, insieme a Fonseca e allo staff medico deciderà se scendere in campo o meno. Con Veretout assente per squalifica, perdere anche Pellegrini sarebbe una tegola non da poco.