In Europa senza Smalling-Veretout ma con i gol di Dzeko e Micki: Roma, dubbi e certezze verso Siviglia

I giallorossi negli ottavi di finale non avranno il francese ma potranno contare sull’esperienza dei loro leader. A Ibanez il compito di non far rimpiangere l’inglese

Se Fonseca dovesse pensare a tutte le volte in cui è stato costretto a rinunciare contemporaneamente a Smalling e Veretout, non dormirebbe sonni tranquilli da qui a giovedì. Qualche ora di più se la godrà invece pensando alla vena di Zaniolo, uno che col Siviglia non avrebbe mai potuto giocare senza pandemia, ma anche all’esperienza di Dzeko e Mkhitaryan. Il tecnico portoghese e tutti i romanisti hanno ritrovato sorriso e fiducia in campionato ma per la partita contro gli spagnoli, che vale l’accesso ai quarti di finale di Europa League, c’è più di un ostacolo.

PROMOZIONI

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
Questo link vi porterà in un canale con articoli a prezzi ridottissimi  https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=promo_product_list&lssessid=hg21rlblkq15bslcc68pqhv1e7

Non ci sarà il difensore, che salvo sorprese non verrà inserito in lista Uefa per il mancato accordo con lo United. La conferma è arrivata dall’Allianz Stadium, dove Chris ha giocato tutta la partita mentre gli altri titolari erano in panchina a riposare. Lui e Veretout, che invece è squalificato, contro la squadra di Lopetegui non saranno in campo: un doppio gancio dritto sul volto della Roma, che dovrà trovare delle alternative se vuole continuare a credere nel sogno europeo.

Smalling, Veretout e Pellegrini: i tre dubbi di Fonseca 

Smalling ha saltato solo dieci partite e 35 volte sulle 37 presenze stagionali ha giocato tutti i 90′ senza mai essere sostituito. Basterebbe questo per raccontare quanto sia diventato leader della prima Roma di Fonseca. Che però dovrà farne a meno nella partita e nella fase più delicata della stagione. I numeri senza di lui se non altro fanno contenti i più scaramantici: nelle dieci gare che non ha giocato sono arrivate sette vittorie e tre pareggi tra campionato ed Europa League. Dopo l’infortunio col Napoli ci sono state le prove generali di formazione con la difesa a tre formata da Mancini, Ibanez e Kolarov: saranno i tre titolari a Duisburg giovedì prossimo.

Uno dei pochi a cui Fonseca ha rinunciato ancora meno è Veretout: 43 presenze stagionali, cinque volte solo a riposo e altrettante da subentrato. Per ritrovare una partita in cui sono mancati sia lui che Smalling bisogna tornare indietro addirittura di dieci mesi: era il 3 ottobre e contro il Wolfsberger l’inglese non era stato neanche convocato e Jordan aveva giocato solo gli otto minuti finali. Nessun minuto in campo solo contro la Lazio. Era la seconda giornata di campionato, una vita fa. Ecco perché per Fonseca l’assenza di due pezzi della spina dorsale della Roma sarà inedita.

Per questo spera di recuperare almeno Lorenzo Pellegrini, che potrebbe giocare con la maschera protettiva sul viso a centrocampo accanto a Diawara (l’alternativa è Cristante) oppure sulla solita posizione sulla trequarti accanto a Mkhitaryan, mandando in panchina Carles Perez o Zaniolo.

Miki sa come si fa, Dzeko in Europa non delude: le speranze della Roma 

Sulla bilancia però ci sono anche tre big su cui contare. Mkhitaryan (insieme a Smalling) è l’unico della rosa ad aver vinto l’Europa League: era il 2017, indossava la maglia del Manchester United e in finale contro l’Ajax segnò anche il gol del 2-0, il caso vuole grazie a un assist di testa di Chris. In tutta la carriera sono arrivati 9 gol e 12 assist in 43 presenze in Europa League ma con la Roma deve arrivare ancora il primo timbro. Fonseca spera proprio contro il Siviglia.

Sarà l’armeno la spalla di Dzeko, che nello stesso anno del successo di Miki e Smalling nella finale di Stoccolma era stato il capocannoniere della competizione con otto gol. Tre (più tre assist) sono già arrivati in questa stagione ma dopo esser salito al quarto posto nella classifica dei grandi cannonieri della storia della Roma non vuole fermarsi. I bei ricordi di Edin parlano spagnolo, visto che sempre nel 2017 rifilò una tripletta al Villarreal oltre ai due gol al Barcellona nella Champions 2018.

La terza iniezione di fiducia si chiama Zaniolo: Nicolò in campionato ha fatto le prove generali per farsi trovare pronto in Europa ma le parole di Fonseca nel post Juve (“Non può giocare molto”) fanno pensare che sarà una delle carte da giocare a partita in corso. Avrà circa trenta minuti in cui mostrare gli strappi che hanno fatto già ammattire Spal e Juventus. La speranza, sua e di tutti, è che la stagione della Roma non finisca giovedì.

FONTE M. PRESTOSIMONE

Capello: “Sono innamorato di Zaniolo, può ambire al Pallone d’Oro”

L’ex allenatore: “Ha una potenza fisica e qualità straordinarie, altri giocatori hanno queste potenzialità ma non sono al suo livello”

Per Nicolò Zaniolo è arrivata anche la consacrazione di Fabio Capello. L’allenatore dell’ultimo scudetto ha commentato nel post partita di Juve-Roma la prestazione del numero 22 giallorosso: 

PROMOZIONI

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
Questo link vi porterà in un canale con articoli a prezzi ridottissimi  https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=promo_product_list&lssessid=hg21rlblkq15bslcc68pqhv1e7

“Zaniolo ha una potenza e forza fisica e qualità straordinarie. Ha un potenziale non da Scarpa D’oro, ma può ambire anche a qualcosa di più, al Pallone d’Oro – le sue parole a Sky Sport -. Sono innamorato di lui. Nella forza, qualità e velocità c’è tutto, ad altissimo livello. Altri giocatori hanno queste potenzialità, ma non al suo livello. Ha visione di gioco, sensibilità di tocco e qualità tecniche”.

Nei mesi scorsi invece era esplosa una polemica ancora in televisione per una frase poco felice di Capello, che aveva invitato il talento dell’Inter Sebastiano Esposito a “non prendere la strada di Zaniolo”. Nicolò aveva risposto segnando un gol contro il Borussia Moenchengladbach ed esultando portandosi le dita alle orecchie. Anche mamma Francesca aveva commentato la vicenda: “Sarò pure tua madre ma la tua strada te la sei segnata tutta da solo ed èun esempio per tantissimi ragazzini che ci scrivono ogni giorno inseguendo il tuo sogno e sperando di essere come te”.

Smalling saluta la Roma: niente accordo col Manchester United, non ci sarà col Siviglia

Il difensore lascia la capitale dopo un anno di prestito e torna in Inghilterra

Quella contro la Juventus è stata l’ultima partita di Chris Smalling con la Roma. Come riporta Sky Sport non è stato trovato l’accordo tra il club giallorosso e il Manchester United per la prossima stagione e per il finale di questa. L’inglese non farà parte della lista Uefa e non ci sarà quindi contro il Siviglia giovedì prossimo alle 18.55 a Duisburg negli ottavi di finale.

PROMOZIONI

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
Questo link vi porterà in un canale con articoli a prezzi ridottissimi  https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=promo_product_list&lssessid=hg21rlblkq15bslcc68pqhv1e7

Una doccia fredda per Fonseca, che adesso dovrà ricostruire la sua difesa con Mancini, Ibanez e Kolarov. Il tira e molla andato avanti negli ultimi mesi non ha portato ad un finale positivo della trattativa: lo United ha continuato a chiedere circa 20 milioni per l’acquisto a titolo definitivo mentre la Roma si è fermata a 15. Per Smalling 37 presenze in stagione con anche tre gol e due assist ma soprattutto una leadership che ne ha fatto una delle colonne della stagione giallorossa.

Roma, emozione Calafiori: “Sogni di una vita che si avverano”

Il giovane esterno giallorosso ha celebrato la bella prestazione contro la Juve: “Non poteva esserci esordio migliore”

PROMOZIONI

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
S
ei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
Questo link vi porterà in un canale con articoli a prezzi ridottissimi  https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=promo_product_list&lssessid=hg21rlblkq15bslcc68pqhv1e7

Nottata da incorniciare per la Roma. Così è stato anche e soprattutto per Riccardo Calafiori, giovanissimo esterno lanciato da Fonseca da titolare in casa della Juventus. I giallorossi hanno cancellato dopo 8 anni il tabù Stadium, anche grazie alla bella prestazione del classe 2002. Un premio al talento e alla tenacia, visti i gravi problemi fisici che ha dovuto superare. Un gol annullato e un rigore procuratore, ma soprattutto l’emozione e la gioia che non se ne andranno mai: “Notti magiche e sogni di una vita che si avverano… Non poteva esserci esordio migliore!”, ha scritto Calafiori su Instagram.

Juve-Roma, le pagelle dei quotidiani: Zaniolo è una furia. Calafiori-Villar, che sorprese

I giallorossi promossi in blocco all’Allianz Stadium. Bene Perotti e Kalinic, positivi in difesa i soliti Ibanez e Fazio

La Roma batte anche la Juventus e si prepara nel migliore dei modi alla partita di Europa League contro il Siviglia. All’Allianz Stadium tutti promossi i giallorossi a partire da Ibanez e Smalling (l’ultima da romanista?) in difesa. Calafiori è una sorpresa a sinistra per coraggio e personalità, in mezzo Villar distribuisce benissimo il gioco e si prende anche i complimenti di Fonseca. Zappacosta tra alti e bassi mentre davanti Zaniolo è una furia nei 56′ in cui è in campo. Perotti lucidissimo, Kalinic ancora in gol. E anche Fonseca si prende gli applausi.

PROMOZIONI

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
Questo link vi porterà in un canale con articoli a prezzi ridottissimi  https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=promo_product_list&lssessid=hg21rlblkq15bslcc68pqhv1e7

Ecco le pagelle dei quotidiani. 

IL MESSAGGERO (a cura di A. Angeloni)
Fuzato 6; Fazio 6, Smalling 6,5, Ibanez 6 (11’ st Jesus 6); Zappacosta 5,5, Cristante 6,5 (11’ st Santon 6), Villar 6, Calafiori 7 (16’ st Peres 6); Zaniolo 7 (11’ st Under 6), Perotti 8 (28’ st Kluivert n.g.); Kalinic 7. All.: Fonseca 7,5

LA GAZZETTA DELLO SPORT (a cura di A. Pugliese)
Fuzato 6; Fazio 6, Smalling 6,5, Ibanez 6,5 (11’ st Jesus 6); Zappacosta 6, Cristante 6,5 (11’ st Santon 6), Villar 6,5, Calafiori 7 (16’ st Peres 6); Zaniolo 7,5 (11’ st Under 6), Perotti 7,5 (28’ st Kluivert 6); Kalinic 6,5. All.: Fonseca 7

CORRIERE DELLA SERA (a cura di P. Tomaselli)
Fuzato 6; Fazio 6, Smalling 7, Ibanez 6,5 (11’ st Jesus 6); Zappacosta 6, Cristante 6 (11’ st Santon 6), Villar 6,5, Calafiori 7 (16’ st Peres s.v); Zaniolo 7,5 (11’ st Under 6), Perotti 7 (28’ st Kluivert s.v); Kalinic 6,5. All.: Fonseca 7

CORRIERE DELLA SERA ED. ROMA (a cura di L. Valdiserri)
Fuzato 6; Fazio 6, Smalling 7, Ibanez 6,5 (11’ st Jesus 6); Zappacosta 6, Cristante 6 (11’ st Santon 6), Villar 6,5, Calafiori 7 (16’ st Peres s.v.); Zaniolo 7,5 (11’ st Under 6), Perotti 7 (28’ st Kluivert s.v.); Kalinic 6,5. All.: Fonseca 7

LA REPUBBLICA (a cura di E. Gamba)
Fuzato 6; Fazio 6, Smalling 6, Ibanez 6 (11’ st Jesus 6); Zappacosta 6,5, Cristante 6 (11’ st Santon 6), Villar 6, Calafiori 6,5 (16’ st Peres 6); Zaniolo 7 (11’ st Under 6), Perotti 7 (28’ st Kluivert s.v.); Kalinic 6,5. All.: Fonseca 6,5

CORRIERE DELLO SPORT (a cura di R. Maida)
Fuzato 6; Fazio 6,5, Smalling 6, Ibanez 6 (11’ st Jesus 6); Zappacosta 6, Cristante 6 (11’ st Santon 6), Villar 6,5, Calafiori 6, (16’ st Peres 6); Zaniolo 6,5 (11’ st Under 6), Perotti 7 (28’ st Kluivert s.v.); Kalinic 6,5. All.: Fonseca 6,5

IL TEMPO (a cura di F. Biafora)
Fuzato 6; Fazio 6, Smalling 6,5, Ibanez 6 (11’ st Jesus 6); Zappacosta 5,5, Cristante 6 (11’ st Santon 6), Villar 6, Calafiori 7 (16’ st Peres 6); Zaniolo 7 (11’ st Under 6), Perotti 7 (28’ st Kluivert s.v.); Kalinic 6,5. All.: Fonseca 6,5

Villar, regista ma non solo: contro la Juve ha corso più di tutti

Il giovane spagnolo ha percorso 11 chilometri e mezzo e ha recuperato cinque palloni. Poi ha commentato: “Dopo la tempesta arriva sempre la calma”

PROMO

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
Questo link vi porterà in un canale con articoli a prezzi ridottissimi  https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=promo_product_list&lssessid=hg21rlblkq15bslcc68pqhv1e7

Il ritmo era sì da amichevole di fine stagione, ma tra le note positive dell’ultima Roma di campionato c’è Gonzalo Villar. Il giovane spagnolo ha continuato a mostrare una crescita che aveva già fatto intravedere nelle sue prime apparizioni in giallorosso, specialmente contro il Cagliari pre-lockdown. I numeri contro i bianconeri lo confermano: se è vero che non è stato al centro della manovra (ha giocato 35 palloni, Cristante e Fazio 57 per esempio), quando è stato chiamato in causa ha sempre risposto positivamente.

Nella sua partita regia ma non solo: è stato di tutti i calciatori in campo quello che ha corso di più con 11,437 chilometri, il secondo della Roma è stato Zappacosta con 10,811. E nel post partita ha ammesso di lavorare molto col nutrizionista per aumentare il suo impatto fisico. Nei 97′ dell’Allianz Stadium anche due falli subiti e cinque recuperi (il terzo migliore dopo Fazio con 12 e Kalinic con 7).

Quasi certo l’addio di Smalling, la Roma si cautela: Vertonghen a un passo

La trattativa con lo United per il riscatto del difensore inglese sembra essere arrivata ad un punto morto

Dopo 10 sconfitte consecutive la Roma passa all’Allianz Stadium e vince una partita che ha fornito delle risposte a Fonseca. Intanto per Smalling, probabilmente, è stata la sua partita d’addio. La trattativa con lo United sembra essere arrivata ad un punto morto, scrive Ginaluca Piacentini sul Corriere della Sera.

PROMO

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
Questo link vi porterà in un canale con articoli a prezzi ridottissimi  https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=promo_product_list&lssessid=hg21rlblkq15bslcc68pqhv1e7

Non c’è solo la differenza di prezzo, ma anche la modalità di pagamento che gli inglesi vorrebbero in un’unica soluzione. Per il futuro si sta già lavorando: Vertonghen è ad un passo dalla Roma.

Altre brutte notizie sono arrivate da Londra durante la finale di FA Cup: Pedro è uscito dal campo infortunato, soccorso in campo con l’ossigeno. Gli esami hanno evidenziato una lussazione alla spalla. Intanto Fonseca è soddisfatto della partita contro la Juventus: “E’ importante che la squadra abbia giocato con ambizione. Siamo pronti per il Siviglia. Zaniolo ha giocato molto bene, quando è uscito era stanchissimo“.