Ricomincio da tre: il modulo cambia il mercato della Roma. Ma non sarà rivoluzione

Il cambio di rotta di Fonseca ha modificato anche i piani della prossima stagione. Cedere gli esuberi resta un must, ma rinforzare difesa e esterni sarà l’obiettivo principale

Il cambio di rotta di Fonseca è nato come toppa per salvare il presente, ma si è trasformato in un’idea su cui progettare il futuro. Da integralista del 4-2-3-1, il portoghese ha scoperto la funzionalità della difesa a tre e nonostante la sua squadra fosse progettata per giocare diversamente, è riuscito a dargli un’identità tattica che fino al lockdown si era solo intravista. Per questo motivo nelle ultime settimane a Trigoria si sono convinti che quella attuale sarà la base su cui ripartire a settembre, tenendo il caro vecchio modulo nel cassetto per usarlo come variante. Una scelta che di conseguenza cambia totalmente (o quasi) i piani di mercato.

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link e inizia il
tour inserendo il codice ABCD10% ,con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10%
https://virtualstore.letsell.com/home/

Fonseca riparte dalla difesa a tre: ecco i nuovi piani per il calciomercato della Roma

Quello che non cambia è il lavoro che va fatto sugli esuberi, ancora più complicato senza un ds di ruolo a occuparsene. E non cambierà nemmeno se Pallotta cederà effettivamente la società ad agosto. In rosa diversi giocatori sono a fine ciclo. Parliamo di Fazio, Jesus, Santon e Pastore, a cui si aggiungono i rientri dai prestiti, su tutti Olsen, Karsdorp e Florenzi. Tanti e con contratti importanti che devono assolutamente essere piazzati altrove. Per quanto riguarda gli acquisti, l’obiettivo principale sarà rinforzare la difesa e gli esterni. Per avere due giocatori in ogni ruolo serviranno dunque tre difensori. Resteranno sicuramente Ibanez, Mancini (a meno di super offerta) e Kolarov, ormai collocato in difesa. Partiranno – almeno nei piani – Cetin già d’accordo col Verona, Jesus e Fazio, oltre ovviamente a Smalling. Servirà un titolare d’esperienza (in pole Vertonghen), per dare a Ibanez la possibilità di crescere senza fretta, mentre gli altri saranno innesti low-cost. L’altra priorità sono gli esterni a tutta fascia. Si potrebbe rispolverare Florenzi, che in quel ruolo sarebbe sicuramente più a suo agio con Fonseca, ma per il momento la cessione non sembra in dubbio. Veretout ha bisogno di un alter ego. Il francese è un’insostituibile, ma dopo una stagione da stakanovista ogni tanto avrà bisogno di tirare il fiato. In avanti invece non ci saranno grossi cambiamenti. Pellegrini, Mkhitaryan, Perez, Zaniolo e il nuovo arrivato Pedro (che però preoccupa per l’infortunio alla spalla) si alterneranno alle spalle di Dzeko. Ma per un’altra estate andrà in scena il tormentone del vice-bomber. Kalinic molto probabilmente non verrà riscattato.

PROMOZIONI

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
Questo link vi porterà in un canale con articoli a prezzi ridottissimi  https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=promo_product_list&lssessid=hg21rlblkq15bslcc68pqhv1e7

Situazione esterni: cambiano le cessioni e gli obiettivi della Roma

Per la prima estate nell’era americana la Roma non cercherà esterni d’attacco sul mercato. Anzi, le due cessioni più importanti si faranno in quel ruolo. Under e Kluivert sono già con le valigie in mano e i giallorossi sperano di guadagnare 60 milioni, con annesse plusvalenze. Nel perché di questa decisione c’è anche il cambio modulo. Con i trequartisti che giocano più interni nel campo, l’olandese è praticamente tagliato fuori. Contro la Juve invece Cengiz ha mostrato di sapersi adattare bene, ma il suo percorso nella capitale è già finito da un pezzo. È cambiato invece il destino di Spinazzola e Bruno Peres. Entrambi interpretano il ruolo di esterno di centrocampo come piace a Fonseca. A gennaio erano con un piede e mezzo fuori da Trigoria, adesso possono sperare addirittura di partire titolari il prossimo anno. Nonostante ciò, nessuno dei due dà garanzie totali per una stagione intera. L’ex Juve ha spesso problemi fisici, mentre il brasiliano ha dimostrato in carriera di non riuscire mai a essere continuo. Per questo serviranno due esterni di pari livello con cui si possano alternare. A sinistra Calafiori è una tentazione, ma con un’occasione si punterà su un profilo con più esperienza.

Obiettivo continuità: Fonseca spera di tenere Zaniolo e Pellegrini

Il punto più dolente restano sempre le cessioni. La Roma praticamente ogni anno cede almeno un pezzo forte in rosa. In questo mercato dipenderà molto dal cambio di proprietà. Con Pallotta ancora al comando a settembre e la Champions sfumata definitivamente (accesso solo tramite vittoria dell’Europa League), la percentuale di perdere un big salirà di molto. L’indiziato numero uno è Zaniolo: da Trigoria fanno sapere di non volersi sedere a trattare il golden boy romanista, ma la sensazione è che se una big d’Europa punterà su di lui difficilmente si potrà dire di no. La speranza di Fonseca è quella di poter tenere tutti i migliori, compresi Nicolò e Pellegrini. In ogni caso la possibilità di una nuova rivoluzione non sembra essere nei piani. Molti dei titolari di questo finale di stagione saranno al loro posto anche alla prima giornata del prossimo campionato. Dopo anni di scossoni, è arrivato il momento della continuità.

FONTE VALERIO SALVIANI

Smalling-Roma, non è finita: ecco il piano per convincere lo United

L’inglese tornerà a Manchester e chiederà al club di accettare l’offerta giallorossa

Ancora uno spiraglio nella vicenda di calciomercato che lega Chris Smalling alla Roma.

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link e inizia il
tour inserendo il codice ABCD10% ,con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10%
https://virtualstore.letsell.com/home/

Secondo quanto riporta dailystar.co.uk il difensore, non appena sarà tornato a Manchester in settimana, chiederà allo United di accettare l’offerta giallorossa per poter proseguire così la sua avventura nella Capitale. Smalling non ha mai nascosto di essersi trovato bene a Roma, sia dal punto di vista calcistico sia nella vita privata. Ora tornerà ad allenarsi con i Red Devils, che non potranno inserirlo nella lista per l’Europa League, in attesa di capire gli sviluppi sul suo futuro.

Rottura con EA Sports, i giallorossi su FIFA21 diventano ‘Roma FC’

Stemma e divise saranno personalizzate e la squadra giocherà nello Stadion Olympik

L’AS Roma perde il nome e lo stemma. Quantomeno nel calcio virtuale. La Electronic Arts ha comunicato tramite il proprio sito ufficiale l’interruzione della partnership con la Roma, che su FIFA21 diventerà ‘Roma FC‘ e sarà giocabile con stemma e uniformi totalmente personalizzati.

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link e inizia il
tour inserendo il codice ABCD10% ,con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10%
https://virtualstore.letsell.com/home/

Cambierà anche il nome dell’impianto casalingo, lo Stadion Olympik, che sarà la casa del Roma FC. Una mutazione simile a quella a cui è andata incontro la Juventus qualche mese fa. I bianconeri infatti saranno giocabili con il nome di Piemonte FC sui prodotti targati EA, mentre invece hanno mantenuto la loro identità con la Konami, l’altro gigante calcistico del gaming a livello mondiale.

Di seguito il comunicato della sull’interruzione della partnership con la Roma:

In EA SPORTS FIFA 21, l’AS Roma diventerà Roma FC, giocabile e dotata di stemma ed uniformi personalizzati nelle modalità Calcio d’Inizio, Carriera, EA SPORTS FIFA Ultimate Team e VOLTA FOOTBALL. La Roma FC competerà nello Stadion Olympik.

La Roma FC disporrà degli autentici calciatori del mondo reale, e delle rispettive somiglianze, in EA SPORTS FIFA 21 ed in EA SPORTS FIFA 21 Ultimate Team. L’Intesa dei giocatori all’interno di EA SPORTS FIFA 21 Ultimate Team non sarà influenzata da questi cambiamenti.

Ci teniamo a ringraziare tutte le persone dell’AS Roma per questi anni di collaborazione come Official Sports Video Gaming partner del club.

Roma, Friedkin stringe, Pallotta attende rilanci

Stop agli acquisti. Il diktat arrivato lunedì scorso attraverso una conference call, è la conferma indiretta di come il passaggio di proprietà sia imminente. ‘Imminente’ che nel linguaggio finanziario è leggermente diverso dal nostro quotidiano ed equivale almeno ad un mese.

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link e inizia il
tour inserendo il codice ABCD10% ,con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10%
https://virtualstore.letsell.com/home/

Questo è quanto trapela da Trigoria, al netto di accelerazioni o rilanci che per ora non sono all’ordine del giorno. L’unico a farsi avanti è stato Friedkin, offrendo 490 milioni, ai quali poi aggiungerne altri 85 da versare nelle casse del club come aumento di capitale. Proposta che Pallotta non ritiene sufficiente ma che non boccia perché è l’unica tangibile anche se non ancora messa nero su bianco.

PROMOZIONI

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
Questo link vi porterà in un canale con articoli a prezzi ridottissimi  https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=promo_product_list&lssessid=hg21rlblkq15bslcc68pqhv1e7

Step che potrebbe arrivare nei prossimi giorni. TEMPI RISTRETTIJim però non è convinto. Ufficiosamente infitti sia il consorzio sudamericano con testa in Ecuador e portafoglio in Uruguay (del quale si sta occupando Baldini ma come mero consulente: ad agganciare i rapporti è stato lo stesso Pallotta) che il fondo mediorientale (con cui mantiene i rapporti Baldissoni) hanno garantito di poter offrire di più. Il problema (oltre alle modalità e alle garanzie) è che per ufficializzare queste proposte c’è bisogno di una due diligente approfondita (per la quale servono mesi) e non uno studio sommario dei documenti del data room giallorosso aperto ai potenziali acquirenti. Tempi che non combaciano con quelli di Pallotta. (…)

Fonseca inquadra il Siviglia

La restaurazione in corsa della Roma è da considerare conclusa. Adesso Fonseca, soddisfatto solo parzialmente del piazzamento in campionato (cancellati, con il 5° posto, i preliminari dal calendario della nuova stagione), ha la chance di dare un senso al lavoro del suo 1° anno in giallorosso.

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link e inizia il
tour inserendo il codice ABCD10% ,con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10%
https://virtualstore.letsell.com/home/

E può riscattare l’andamento altalenante in Italia, che gli è costato la mancata partecipazione alla prossima Champions, con la fase finale di questa edizione dell’Europa League. Da 8 partite, il suo raccolto è da vertice: 22 punti su 24 disponibili (7 successi, gli ultimi 4 di fila, più il pari con l’Inter), 23 gol realizzati e 9 subiti. Il portoghese è l’artefice principale della virata compiuta meno di un mese fa. Ha violentato se stesso, cioè la sua idea di calcio.

PROMOZIONI

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
Questo link vi porterà in un canale con articoli a prezzi ridottissimi  https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=promo_product_list&lssessid=hg21rlblkq15bslcc68pqhv1e7

Proprio prima della partita con la Juve ha candidamente ammesso che gli piace un altro sistema di gioco, quel 4-2-3-1 che è risultato indigesto al gruppo. La modifica tattica, con il passaggio al 3-4-2-1, è diventata la rampa di lancio per presentarsi senza paura in Europa. Le certezze improvvisamente coprono i difetti. STRUTTURA PORTANTEGiovedì sera, a Duisburg, l’ottavo in gara unica contro il Siviglia. Fonseca, e lo ha in pratica annunciato prima di partire per Torino, sa già come sfiderà il collega Lopetegui. «La squadra è pronta». Dentro i migliori o quantomeno i più affidabili dopo la lunga pausa del campionato. Manca solo lo squalificato Veretout, riferimento dell’allenatore a centrocampo.(…) 

FONTE U. Trani

Cessione Roma, Al-Baker: “Offerta a Pallotta”. Il presidente: “Ma chi è?”

L’uomo d’affari kuwaitiano torna alla carica, ma il numero uno giallorosso nega divertito

Con un post pubblicato sul suo account Twitter, il kuwaitiano Fahad Al-Baker conferma di aver presentato a James Pallotta un’offerta per acquistare la Roma. Questo il tweet uscito nel tardo pomeriggio di oggi: “Ora posso confermare di aver presentato un’offerta a James Pallotta per l’acquisizione dell’AS Roma, attraverso il mio intermediario Alharit Alateeqi. Stiamo aspettando la risposta di Pallotta“.

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marc
hio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link e inizia il
tour inserendo il codice ABCD10% ,con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10%
https://virtualstore.letsell.com/home/

Già a metà luglio, ai microfoni di HDA Tv, l’emiro aveva parlato di una proposta d’acquisto fatta a un club italiano, senza specificare per quale squadra fosse. In più, su Twitter, nel giro di nemmeno ventiquattr’ore, aveva negato l’interessamento verso la Roma. “Ho formulato una prima proposta a una squadra quotata in borsa, il cui valore si aggira sui 400 milioni” disse. Salvo poi ritrattare: “La notizia di un’offerta per la Roma è falsa e mi ha messo in imbarazzo, non sto negoziando con nessuno“.

PROMOZIONI

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
Questo link vi porterà in un canale con articoli a prezzi ridottissimi  https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=promo_product_list&lssessid=hg21rlblkq15bslcc68pqhv1e7

Intanto, dopo essere venuto a conoscenza del tweet, il presidente Pallotta ha smentito quanto scritto dall’emiro: “Ma chi è?“, il suo commento. Per rispondere alla domanda dell’attuale numero uno giallorosso, Fahad Al-Baker è un uomo d’affari kuwaitiano, con piccole esperienze nel mondo del calcio asiatico. C’è poca chiarezza riguardo alla sua cordata, ma si dice che lui e i suoi soci farebbero riferimento addirittura al Kuwait Investment Authority, il fondo sovrano dello stato.

Pedro sarà ufficializzato solo dopo l’operazione

La Roma ha già la firma dello spagnolo che arriverà nella Capitale a parametro zero

Roma in apprensione per Pedro Rodriguez. L’attaccante del Chelsea la prossima stagione vestirà giallorosso, ma ieri durante la finale di FA Cup vinta dall’Arsenal si è lussato la spalla destra.

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
digita sul link e inizia il
tour inserendo il codice ABCD10% ,con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10%
https://virtualstore.letsell.com/home/

La dirigenza della Roma, scrive Gianluca Lengua su Il Messaggero, ha già la firma dello spagnolo a cui è scaduto il contratto con i Blues dopo il match di ieri e arriverà nella Capitale a parametro zero. Un’operazione nata per l’esigenza dei giallorossi di fare un mercato low-cost e arricchire la rosa di giocatori d’esperienza senza pagare cifre folli per i cartellini: Pedro, classe ’87, è stato accontentato con un contratto di due anni più l’opzione per il terzo a 2,5 milioni. Fonseca aspettava il suo attaccante al raduno per la prossima stagione, ma l’infortunio di ieri complica le cose.

PROMOZIONI

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “
Questo link vi porterà in un canale con articoli a prezzi ridottissimi https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=promo_product_list&lssessid=hg21rlblkq15bslcc68pqhv1e7

Adesso, la dirigenza romanista vuole vederci chiaro e richiederà una visita specialistica per valutare attentamente sia le condizioni della spalla che il periodo di recupero che dovrebbe essere di un mese e mezzo. Il club giallorosso ha consigliato all’esterno di operarsi: con l’intervento, previsto nei prossimi giorni, i tempi per riprendere l’attività agonistica si accorciano. L’acquisto sarà ufficializzato solo dopo l’operazione.

Smalling, l’ultima proposta dello United: 300.000 euro a partita per l’Europa. “No” della Roma

Oggi il difensore svolgerà l’ultimo allenamento a Trigoria, poi farà ritorno in Inghilterra

Il Manchester United nelle ultime ore ha dato una via d’uscita alla Roma sull’affare Smalling. Gli inglesi hanno proposto un prestito a gettoni, con una quota di 300.000 euro per ogni partita supplementare che il difensore avrebbe giocato con la maglia giallorossa in Europa League.

VIRTUALSTORE E-COMMERCE
Sei alla ricerca di un marchio importante con   prezzi “ superscontatI “

digita sul link e inizia il tour inserendo il codice ABCD10% ,con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10% https://virtualstore.letsell.com/home/

Un’idea che non è piaciuta al club romanista, che ha risposto con un “no” secco, riporta La Repubblica. Oggi il difensore svolgerà l’ultimo allenamento, saluterà i compagni e nelle prossime ore volerà in Inghilterra. Se i due club avranno voglia di riallacciare i rapporti e intavolare una trattativa, se ne parlerà comunque dopo l’Europa League.